Benetton, Filippo Drago: “Possiamo raggiungere risultati importanti anche senza i nazionali”

Il centro biancoverde: “Con gli Ospreys siamo stati superiori, ma li abbiamo aiutati a crescere nel finale con troppi falli”

Benetton, Filippo Drago: "Possiamo raggiungere risultati importanti anche senza i nazionali"

Benetton, Filippo Drago: “Possiamo raggiungere risultati importanti anche senza i nazionali”

La prima delle 4 “finali” è andata: il Benetton ha battuto gli Ospreys per 21-20 a Swansea conquistando 4 punti fondamentali per restare in corsa playoff, anche grazie alla grande prestazione di Filippo Drago, centro 21enne del Benetton, uno dei tanti giovani venuti fuori dalle ultime under 20.

“Dovremo affrontare tre sfide contro tre avversarie sudafricane, tre partite molto toste, ma il morale, dopo la vittoria con gli Ospreys, è alto e anche senza i nazionali il Benetton ha fatto capire che può raggiungere risultati importanti” ha detto Drago ai microfoni del Gazzettino di Treviso.

Leggi ancheBenetton, Bortolami: “La fortuna di stasera ce la siamo guadagnata, non abbiamo rubato nulla”

“Complessivamente siamo stati superiori, abbiamo preparato bene la gara e credo si sia visto in campo” ha aggiunto Drago: “Questo successo ci dà una grande spinta, era da tanto che non vincevamo all’estero. Possiamo fare bene sia in URC che in Challenge Cup”.

Il successo, pur meritato sul piano del gioco, è arrivato però dopo un finale difficilissimo da gestire, con gli Ospreys che sono tornati sotto e sono arrivati a pochi centimetri dalla rimonta, quelli che hanno portato Walsh a colpire il palo nell’ultima trasformazione: “Nell’ultimo quarto d’ora loro sono cresciuti tanto, anche se bisogna ammettere che in questa loro crescita li abbiamo aiutati commettendo qualche fallo, inoltre abbiamo faticato a tenerli lontano dalla nostra area. In difesa abbiamo giocato bene, ma alla fine abbiamo pagato un po’ la stanchezza”.

Leggi anche: URC: risultati, classifica e highlights della 15esima giornata. Il Benetton torna in corsa

Drago è stato protagonista anche della prima meta annullata ai Leoni, aveva bucato la difesa avversaria e ispirato la corsa di Mendy, ma la marcatura è stata vanificata da un presunto passaggio in avanti di Umaga proprio perso il centro del Benetton: “Sinceramente nel momento del passaggio non me sono accorto, però potrebbe anche esserci un millimetrico in avanti. Non lo so, anche perché non ho rivisto l’azione” ha commentato Drago.

“Mi sento abbastanza confidente, anche se non ho giocato tanto in questa stagione mi sto allenando molto sin dall’inizio e quando vado in campo cerco di sfruttare l’occasione dando sempre il massimo” ha poi concluso il centro biancoverde.

 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton Rugby: Tommaso Menoncello rinnova il suo contratto con i Leoni

Il trequarti continuerà a fare parte del roster biancoverde

item-thumbnail

Benetton Rugby: Lazzaroni e Zani entreranno nello staff dei Leoni

Due nuovi capitoli ovali per gli uomini che hanno chiuso la loro carriera da giocatori

item-thumbnail

URC Awards: il Benetton Rugby è il club più innovativo della stagione 2023/24

Il club biancoverde è stato premiato per gli ottimi risultati raggiunti fuori dal campo

item-thumbnail

Marco Bortolami racconta i rapporti con Quesada, il mercato del Benetton e la difficoltà di “tagliare” i giocatori

Il tecnico dei biancoverdi nella seconda parte dell'intervista rilasciata a OnRugby: "Lasciar andare via o tagliare dei ragazzi che stimi è dolorissim...

item-thumbnail

Bortolami: “Benetton, stagione da 8. Il successo più bello è la crescita di Izekor, Spagnolo, Marin e gli altri”

Nella prima parte della lunga intervista rilasciata a OnRugby il tecnico traccia un bilancio della stagione: "I Bulls ci hanno fatto i complimenti. La...