Sei Nazioni 2023, verso Italia-Francia: i Bleus recuperano alcune pedine importanti

Il ct Fabien Galthiè fa il punto della situazione e poi si mette a “giocare a nascondino”

Sei Nazioni 2022: fatta la Francia che punta al tris in Scozia. PH Sebastiano Pessina

Sei Nazioni 2023, verso Italia-Francia: i Bleus recuperano alcune pedine importanti. PH Sebastiano Pessina

Mancano tre settimane a Italia-Francia, partita valida per la prima giornata del Sei Nazioni 2023, eppure l’evento che si terrà allo stadio Olimpico di Roma domenica 5 febbraio, con calcio d’inizio alle ore 16, sembra dietro l’angolo.

Sei Nazioni 2023, verso Italia-Francia: i Bleus recuperano alcune pedine importanti

Al momento i convocati azzurri sono già stati messi a referto, mentre quelli dei Bleus, campioni in carica della competizione, sono ancora in fase di ufficializzazione, anche se il ct Fabien Galthiè, in un’intervista a RMC Sport ci ha tenuto a fare il punto su alcuni infortunati o giocatori rientrati da poco in campo.

“Damian Penaud – ha detto – ha subito uno stiramento di primo grado e sta osservando un periodo di riposo di 10 giorni, mentre Matthieu Jalibert ha avuto un problema hai flessori della coscia destra, per lui ci vorranno 15 giorni. Contiamo, per entrambi, di averli a disposizione e di inserirli nella rosa dei convocati”.

Poi ha aggiunto: “Willemse e Bamba stanno bene. Dobbiamo fare i conti anche con le energie che stanno spendendo, ma su questo rimaniamo fiduciosi, anche perché stiamo seguendo anche altri giocatori che magari hanno giocato meno, ma che potrebbero fare al caso nostro”.

Sulle soluzioni tattiche, Galthiè gioca un po’ in difesa: “Stiamo valutando tutto – dice con tono vago – sia per gli avanti sia per i trequarti, magari capendo anche come mettere insieme giocatori che apparentemente non possono integrarsi”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Nominato il nuovo amministratore delegato del Sei Nazioni, succederà a Ben Morel da aprile

Si tratta di Tom Harrison, ex capo dell'England and Wales Cricket Board (ECB) ed ex dirigente di IMG Media e ESPN STAR Sports

27 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni chiude la porta al Sudafrica: “Nessuna espansione in questo momento”

Il CEO di Six Nations, Ben Morel, ha messo le cose in chiaro

25 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: Inghilterra, problemi di infortuni. Ben 4 cambi rispetto ai primi convocati

Il ct Steve Borthwick deve gestire un'infermeria già molto piena

24 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Galles: Gatland vuole riconsiderare la regola dei 60 cap

L'allenatore del Galles stringe i tempi per discutere la regola sul numero di presenze necessarie a un giocatore che milita all’estero per essere conv...

24 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Gatland: “Con l’Italia bisognerà costruire di 3 punti in 3 punti”, e glissa sul cucchiaio di legno…

Il tecnico del Galles ha risposto alle nostre domande in conferenza stampa

23 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Inghilterra, torna d’attualità la staffetta Smith-Farrell

Steve Borthwick deve decidere se metterli in campo insieme o preferire uno all'altro, Kevin Sinfield dà un indizio

19 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni