Benetton, Bortolami: “Ulster non ci ha regalato nulla. Nel finale stavo saltando sulla scrivania”

Le parole del tecnico biancoverde, del capitano Michele Lamaro e del player of the match Tomas Albornoz

Benetton, Bortolami: "Ulster non ci ha regalato nulla. Nel finale stavo saltando sulla scrivania"

Benetton, Bortolami: “Ulster non ci ha regalato nulla. Nel finale stavo saltando sulla scrivania”

Il Benetton ha battuto 31-29 Ulster con 3 mete, i calci e il drop di Albornoz e il calcio nel finale di Rhyno Smith. Una vittoria importantissima, arrivata con una prestazione di grande solidità e carattere. In conferenza stampa, Marco Bortolami, Michele Lamaro e Tomas Albornoz hanno analizzato la prestazione.

“Abbiamo vinto lottando metro per metro, punto su punto. Ulster non ci ha regalato nulla, tutto quello che abbiamo ottenuto lo abbiamo raggiunto con le unghie e coi denti, è la mentalità che stiamo sviluppando e imparando. È una prestazione di assoluto livello. L’intensità della partita di oggi è stata a livello di test match internazionali, e tutta la squadra ha risposto bene” dice Marco Bortolami.

“Il piano tattico era quello di tenere Ulster il più possibile fuori dai nostri ultimi 30 metri, e per lunghi tratti ci siamo riusciti. Appena sono entrati nei 22 hanno segnato, questa è la realtà quando giochi contro squadre così, ma siamo stati bravi ad andarci a cercare il risultato che ci serviva fino alla fine, con l’ultimo calcio”.

Leggi anche: Gli highlights della vittoria Benetton contro Ulster

“Sull’ultima azione di Ulster c’è mancato poco che saltassi sulla scrivania (ride, ndr). È stata una difesa incredibile, con un uomo in meno e con gli irlandesi in superiorità numerica da quel lato. Sono piccole prove di maturità che la squadra sta superando, ma ogni settimana è un esame, e anche la prossima sarà così”.

“L’arbitraggio? Dovrei rivedere la partita, ma i ragazzi sono stati bravi a mantenere la lucidità anche quando ci sono state un paio di chiamate non a nostro favore, stando nel regolamento il più possibile e mantenendo la disciplina. La classifica la guarderò, ma il campionato è ancora lungo: abbiamo preparato duramente la partita, ma non l’abbiamo vissuta come la partita della stagione. Ora c’è la Challenge e ci servono due vittorie, la nostra concentrazione è già su Bayonne”.

Leggi anche: Le due facce del turno di URC per le franchigie italiane

Dello stesso avviso è anche il mediano d’apertura e player of the match di giornata, Tomas Albornoz: “Sono felice della partita di oggi, non solo per la mia performance ma per tutti, durante la settimana abbiamo lavorato benissimo. Mi piace aiutare i miei compagni. Il drop? Ho visto che dopo 5-6 fasi non riuscivamo più ad avanzare, allora ho chiamato Ale (Garbisi, ndr) e per fortuna è andata bene (ride, ndr). Penso sia una possibilità da sfruttare quando sei vicino alla linea di meta e non riesci più a fare metri. Il primo l’ho sbagliato, quindi devo fare meglio alla prossima”.

È intervenuto in conferenza stampa anche il capitano Michele Lamaro: “La chiave della partita è stata la fisicità che abbiamo messo davanti. Abbiamo difeso bene a metà campo e con disciplina, guadagnando poi territorio con i nostri calci. Ognuno dei nostri avanti ha fatto un lavoro incredibile, e di questo sono molto fiero, e così siamo riusciti a dare la possibilità ai trequarti di giocare. Poi Tommy (Albornoz, ndr) come sempre è stato speciale”.

“Il pubblico oggi è stato magnifico, e per noi è stato importantissimo. Ogni partita per noi è fondamentale e serve ad ognuno di noi per metterci in gioco: all’interno del gruppo c’è tanta competizione e tutti vogliono fare qualcosa in più. L’aspetto mentale è stato fondamentale, è una delle cose a cui abbiamo lavorato di più in questo anno e mezzo” conclude il capitano biancoverde e della Nazionale.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton e Nazionale, Bortolami: “Stiamo andando nella direzione giusta”

L'allenatore dei biancoverdi ha rilasciato alcune positive dichiarazioni sulle prestazioni dei suoi atleti nel match con la Francia

item-thumbnail

Benetton, Zatta furioso: “Contro Munster puniti da 2-3 fischi discutibili”

Il presidente biancoverde: "Vedo il bicchiere mezzo pieno, non do insufficienze a ragazzi che non giocavano da tanto"

item-thumbnail

Benetton, Zanon: “Troppi palloni puliti concessi a Munster”. Lazzaroni: “Playoff alla nostra portata”

Due dei protagonisti del match hanno analizzato la sconfitta in conferenza stampa

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “Certe decisioni cambiano le partite. Sono inc…ato, ma orgoglioso dei ragazzi”

Il tecnico biancoverde: "Izekor il mio player of the match, ma tutti hanno fatto una grande partita"

item-thumbnail

URC, il Munster chiude la striscia positiva del Benetton: 30-40 a Monigo

I Leoni giocano bene in attacco, ma alla distanza vengono schiacciati fisicamente dagli avversari. Punto di bonus offensivo all'80'

item-thumbnail

URC: la preview di Benetton-Munster

Match significativo per la graduatoria di United Rugby Championship