Benetton Rugby, Marco Bortolami: “Siamo partiti male, ma poi l’abbiamo recuperata. Ora testa all’Ulster”

Le parole dell’head coach che analizza la gara contro le Zebre proiettandosi anche verso l’immediato futuro

Benetton, Marco Bortolami: "Arriviamo all'esordio pronti al punto giusto" (ph. Sebastiano Pessina)

Benetton Rugby, Marco Bortolami: “Siamo partiti male, ma poi l’abbiamo recuperata. Ora testa all’Ulster” (ph. Sebastiano Pessina)

Obiettivo raggiunto e squadra in piena corsa per la zona playoff. E’ un Benetton Rugby soddisfatto quello che nelle parole del suo capoallenatore, Marco Bortolami, può tracciare un bilancio di quanto successo a Parma, nel secondo derby giocato e vinto (17-40), in casa delle Zebre.

Intervistato da La tribuna di Treviso, l’head coach si è così espresso su vari punti tornando sia sulla partita, ma anche proiettandosi verso il futuro.

Sul rosso a Pani e l’importanza di quel momento nell’economia del match: “Fino ad un certo punto, anzi talvolta il rosso dà una motivazione in più a chi lo subisce, vedi Leinster contro Ulster: comunque alla fine abbiamo chiuso il cerchio, è la cosa più importante”.

Sulle “false partenze”: “E un dato di fatto. A Monigo possesso alle Zebre, ma in verità noi più ordinati e precisi; però è un aspetto sul quale lavoreremo. Bisogna essere individualmente più precisi, contro avversari diversi rischi di non recuperare, e non ce lo possiamo permettere. In ogni caso, meglio sia successo a Parma che contro l’Ulster. Siamo tutti consapevoli che dobbiamo dare il meglio delle nostre possibilità. A Parma c’era soddisfazione per il risultato ma anche la coscienza che bisogna migliorare”.

Sul Man of the Match, ovvero Federico Ruzza: “Grande partita la sua. Era anche capitano, scelta non casuale ma motivata da ciò che sta facendo: ha lavorato per tutti gli 80′. Il riposo di sicuro gli ha fatto bene. È maturato molto nell’ultimo anno e mezzo, proprio nella leadership. E sempre stato esigente con se stesso ma ora ha imparato anche a catalizzare le energie dei compagni in maniera sempre più positiva. E anche quando non è capitano, resta un riferimento degli avanti”.

Verso Ulster, con che formazione: “Nelle prossime tre schiererò il XV per me più affidabile. In questi due derby ne ho utilizzati molti proprio per questo, ora tirerò le somme. Contro l’Ulster la formazione sarà verosimilmente una sorta di “via di mezzo”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

URC, Benetton: la formazione per la sfida contro Munster

Bellini-Mendy-Smith l'elettrico triangolo allargato, si rivedono Gallo, Steyn e Piantella

item-thumbnail

Rinforzi per il Benetton: arriva Bautista Bernasconi

Già a novembre si era parlato di un arrivo del tallonatore argentino a Treviso: sarà pronto per il Munster

item-thumbnail

URC: Benetton e Munster alle prese con assenze importanti

Lo scontro diretto di sabato 28 gennaio non vedrà in campo molti atleti, tra convocati in nazionale e assenti per infortunio

item-thumbnail

Benetton, la sfida con il Munster raccontata da Nahuel Tetaz Chaparro

Il pilone guarda alla prossima, decisiva sfida di United Rugby Championship con gli irlandesi

item-thumbnail

Possibile futuro in Italia per Edoardo Iachizzi?

Il Benetton potrebbe aver opzionato la seconda linea per la prossima stagione

item-thumbnail

Benetton: due giocatori dell’Italia a disposizione per la sfida contro Munster

Tra i convocati della Nazionale saranno a disposizione di Bortolami due avanti: Giovanni Pettinelli e Riccardo Favretto