La formazione delle Zebre per il primo derby con il Benetton

Triangolo allargato formato da Gesi, Bruno e Lorenzo Pani estremo

La formazione delle Zebre per il primo derby con il Benetton

La formazione delle Zebre per il primo derby con il Benetton (Ph. Luca Sighinolfi)

È il momento del derby. Sabato 24 dicembre allo Stadio Monigo di Treviso si gioca la prima delle due sfide tra Benetton e Zebre (la seconda prevista a Parma il 31 dicembre). Sarà inoltre la prima partita di URC con le nuove direttive della Fir, che prevedono un massimo di 7 non eleggibili in lista gara.

Fabio Roselli si affida a un triangolo allargato giovane e italiano con Gesi e Bruno ali e Pani estremo. Grande esperienza invece nella cerniera di centri, con Lucchin che torna ad affiancare Cronjé. In mediana tocca a Chris Cook e Geronimo Prisciantelli.

Leggi anche: URC: dove e quando si vede il primo derby Benetton-Zebre in tv e streaming

Davanti, Manfredi affianca Pitinari e Nocera, mentre in seconda linea confermatissimi Uys e Zambonin. In terza si rivede Luca Andreani, con Kvesic e Matamua.

In panchina possibile esordio per Dennis Visser, mentre si rivedono Nicolò Teneggi (per ora una sola presenza) e soprattutto Tommaso Boni.

Zebre: la formazione per il primo derby di URC contro il Benetton

15. Lorenzo Pani (11)
14. Pierre Bruno (43)
13. Erich Cronjé (23)
12. Enrico Lucchin (Cap) (45)
11. Simone Gesi (12)

10. Geronimo Prisciantelli (7)
9. Chris Cook (11)

8. Taina Fox-Matamua (15)
7. Matt Kvesic (4)
6. Luca Andreani (21)
5. Andrea Zambonin (28)
4. Jan Uys (5)
3. Matteo Nocera (30)
2. Marco Manfredi (33)
1. Juan Pitinari (13)

A disposizione:

16. Luca Bigi (37)
17. Luca Rizzoli (7)
18. Ion Neculai (24)
19. Dennis Visser (0)
20. Guido Volpi (4)
21. Ratko Jelic (4)
22. Nicolò Teneggi (1)
23. Tommaso Boni (112)

Fabio Roselli ha introdotto così la partita: “Arriviamo ai derby delle festività natalizie più consapevoli di poter giocare in modo competitivo per tutti gli 80 minuti. È un grande passo in avanti rispetto alle prime uscite in cui alternavamo momenti in cui la squadra non riusciva a esprimersi come volevamo. A livello tecnico, la partita col Benetton Rugby presenterà due grandi sfide: la conquista in mischia e in touche e la difesa. Abbiamo fatto una buona settimana di allenamento e abbiamo messo il focus sul giocare sereni, più determinati e consapevoli dei nostri punti di forza”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

URC, Zebre: la formazione per la sfida contro gli Ospreys

Ritorna in campo Lorenzo Pani dopo la squalifica. Il capitano sarà Tommaso Boni

item-thumbnail

La preview di Tolone-Zebre: le formazioni e dove si vede in tv e streaming

La squadra di Roselli deve fare l'impresa in Francia per passare il turno

item-thumbnail

Zebre, Roselli: “Dopo Bristol vogliamo riscattarci, ma a Tolone la panchina dovrà fare meglio”

Il tecnico spiega cosa serve ai suoi ragazzi per tentare l'impresa nell'ultima giornata di Challenge Cup

item-thumbnail

Fabio Roselli: “Le Zebre fanno e disfano, ci manca la continuità”

Il tecnico ha analizzato il crollo nel finale del match contro Bristol

item-thumbnail

Ultima chiamata per la Challenge: la preview di Zebre-Bristol

La squadra di Roselli può ancora qualificarsi agli ottavi, ma ha bisogno di vincere contro gli inglesi

item-thumbnail

Zebre: il punto sugli infortunati e sui recuperati del club emiliano

Roselli ritrova quattro elementi perdendone di contro uno. Buone notizie fra gli avanti