Autumn Nations Series: la Francia batte il Giappone e fa tredici

La vittoria sui Brave Blossoms segna le tredicesima vittoria consecutiva per la squadra di Fabien Galthié

Autumn Nations Series: la Francia batte il Giappone e fa tredici – Ph. L. BONAVENTURE / AFP

A Tolosa la Francia, alla ricerca del 13esimo successo consecutivo, parte subito forte davanti ai 30 mila tifosi che gremiscono lo stadio nonostante la giornata uggiosa. E’ infatti Penaud ad andare oltre la linea bianca dopo solo sette minuti. Al minuto 13 e poi ancora al 17 l’indisciplina giapponese viene punita dal piede di Ramos che mette a segno entrambi i calci portando Le Bleu sul parziale di 11 a 0.

Nel frattempo dopo un quarto d’ora di gioco la Francia perde Fickou – al suo posto Macalou – che soffriva alcuni minuti per un colpo alla caviglia. Al 20esimo minuto il Giappone marca i primi 3 punti grazie al piede dell’apertura Lee Seung-Sin che mette a segno un calcio di punizione.

Al trentesimo Francia che torna a più undici grazie a un facile calcio che Ramos spedisce in mezzo ai pali dopo che i padroni di cosa non erano riusciti a sfruttare il vantaggio per un’infrazione dei Brave Blossoms.

A cinque minuti dalla fine del primo tempo, quando il Giappone sembrava riuscire a prendere un po’ di confidenza, la Francia colpisce ancora. Sugli sviluppi di una touche nei trequarti giapponesi palla per Lucu che trova un buco nella difesa avversaria e dopo 20 metri di corsa serve il capitano Charles Ollivon che va facilmente in meta. Ramos trasforma per il 21-3 con cui si chiude la prima frazione.

Secondo tempo che si apre con una splendida meta del mediano di mischia giapponese Saito che serve Nakano che con un’iniziativa personale semina il panico tra gli avversari guadagnando trenta metri con un bello slalom prima di ripassare il pallone al compagno in sostegno a cui non resta che tuffarsi in meta. Lee Seung-Sin trasforma per il 21-10.

Terreno e pallone scivolosi non aiutano il gioco (e lo spettacolo) di entrambe le squadre con diversi errori di handling e scivolate nei cambi di direzione. Francia non particolarmente ispirata che tende a controllare il match con il Giappone che prova a costruire gioco ma senza riuscire ad imbastire azioni pericolose e nemmeno a guadagnare calci per muovere il risultato.

All’inizio dell’ultimo quarto la partita si riaccende. Arriva infatti la terza marcatura francesce con Penaud che al termine di una lunga azione nei trequarti giapponesi va in meta, con Ramos che trasforma. Un minuto più tardi sugli sviluppi di una touche sui cinque metri francesi un bello schema dei Brave Blossoms consente a Fifita di ridurre le distanze. Lee Seung-Sin trasforma e risultato che va sul 28-17.

Dopo una meta annullata dal TMO a Danty, che nonostante un tuffo spettacolare appoggia il pallone toccando la linea laterale, la Francia va marca ancora pesante al 73 con Jelonch che conclude un bella azione, forse la più spettacolare del match, iniziata con un delizioso up-and-under di Jalibert.  Il calcio di Ramos vale il 35-17 con cui si conclude il match.  La Francia fa tredici e chiude imbattuta anche le Autumn Nations Series.

Leggi anche: Italia: le parole di Lorenzo Cannone e Pierre Bruno dopo Italia-Sudafrica

Formazioni e tabellino di Francia-Giappone

Francia: 15 Thomas Ramos, 14 Damian Penaud, 13 Gaël Fickou, 12 Jonathan Danty, 11 Yoram Moefana, 10 Romain Ntamack, 9 Maxime Lucu, 1 Reda Wardi, 2 Julien Marchand, 3 Uini Atonio, 4 Cameron Woki, 5 Romain Taofifenua, 6 Anthony Jelonch, 7 Charles Ollivon (captain), 8 Grégory Alldritt

A disposizione: 16 Peato Mauvaka, 17 Dany Priso, 18 Sipili Falatea, 19 Florian Verhaeghe, 20 Bastien Chalureau, 21 Sekou Macalou, 22 Baptiste Couilloud, 23 Matthieu Jalibert

Marcatori Francia
Mete: Penaud (‘7,’60) Ollivon (’35), Jelonch (’73)
Trasformazioni: Ramos (’36,’61,’74)
Calci di punizione: Ramos (’13,’17,’30)

Giappone: 15 Ryohei Yamanaka, 14 Dylan Riley, 13 Shogo Nakano, 12 Ryoto Nakamura, 11 Siosaia Fifita, 10 Lee Seung-Sin, 9 Naoto Saito, 1 Keita Inagaki, 2 Atsushi Sakate (captain), 3 Koo Jiwon, 4 Warner Dearns, 5 Jack Cornelsen, 6 Michael Leitch, 7 Lappies Labuschagne, 8 Kazuki Himeno

A disposizione: 16 Kosuke Horikoshi, 17 Craig Millar, 18 Shuhei Takeuchi, 19 Wimpie van der Walt, 20 Tevita Tatafu, 21 Yutaka Nagare, 22 Hayata Nakao, 23 Kotaro Matsushima

Marcatori Giappone
Mete: Saito (’42), Fifita (’63),
Trasformazioni: Lee Seung-Sin (’43, ’64)
Calci di punizione: Lee Seung-Sin (’21)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

E se il prossimo “10” del Sudafrica fosse… Cheslin Kolbe?

Tra la contemporaneità con l'URC e la data fuori dalle finestre internazionali (22 giugno) gli Springboks saranno costretti a sfidare il Galles con ta...

item-thumbnail

Autumn Nations Series: niente Test Match tra Galles e Georgia

Nel calendario non trova spazio l'atteso incontro tra l'ultima del Sei Nazioni e la prima del Rugby Europe Championship

item-thumbnail

Autumn Nations Series 2024: il calendario completo con date e orari dei Test Match di novembre

Si inizia il 2 novembre con il test tra Inghilterra e Nuova Zelanda per chiudere il 30 con Irlanda-Australia

item-thumbnail

Autumn Nations Series: ufficializzati i Test Match dell’Italia con Argentina, Georgia e All Blacks

Azzurri che ospiteranno i Pumas dell'ex Gonzalo Quesada a Genova, sfida alla Nuova Zelanda in prima serata

item-thumbnail

Un altro All Black giocherà per Tonga dalla prossima estate (e potrebbe sfidare l’Italia)

La nazionale tongana potrebbe ritrovarsi questa estate con una coppia di centri fortissima, e in estate sull'isola arriveranno anche gli Azzurri