Benetton: grande colpo in mediana con l’arrivo di Jacob Umaga

Il 24enne inglese arriva in Italia con l’obiettivo di alzare ulteriormente il livello di gioco dei Leoni biancoverdi

Benetton: grande colpo in mediana con l'arrivo di Jacob Umaga (Ph. Luca Sighinolfi)

Benetton: grande colpo in mediana con l’arrivo di Jacob Umaga (Ph. Luca Sighinolfi)

Grande colpo di mercato del Benetton: la società veneta ha ingaggiato fino al 30 giugno 2024 il mediano d’apertura Jacob Umaga, che andrà così a rinforzare la cabina di regia dei Leoni per le prossime stagioni. L’arrivo del nipote (Tana Umaga, non ha bisogno di presentazioni) e figlio (Mike Umaga) d’arte, è il secondo dai Wasps dopo quello di Minozzi, tornato in Italia nelle scorse settimane e ingaggiato dai biancoverdi.

Leggi anche: Benetton, il bollettico medico su Leonardo Marin e Giacomo Da Re

Jacob Umaga, mediano di apertura alto 182 cm per 91 kg, è nato l’8 luglio 1998 ad Halifax in Inghilterra. È cresciuto alla Kenilworth School e ha giocato a livello giovanile con il Kenilworth RFC. Ha poi disputato la Rugby League con i Bradford Bulls. Inizialmente è stato membro della Academy dei Leicester Tigers, ma ha lasciato i Tigers per approdare ai Wasps all’età di 18 anni. Dopo tutta una proficua serie di esperienze giovanili ha debuttato nella prima squadra dei Wasps nel settembre 2019, rimanendo con le Vespe fino al fallimento della squadra nelle scorse settimane.

In più di tre annate ha messo insieme complessivamente 72 presenze con i Wasps, di cui 56 in Premiership (con 300 punti totali e 13 mete), 4 in Challenge Cup, 2 in Champions e 3 in Premiership Rugby Cup. Dotato di una lunga gittata, Umaga ha un ottimo gioco al piede, trasforma e piazza con precisione, oltre ad una visione di gioco a 360 gradi.

A livello nazionale, Umaga ha indossato la maglia dell’Inghilterra under 18 e under 20. Con l’under 20 inglese ha conquistato il Grande Slam durante il Sei Nazioni di categoria del 2017. Ha poi fatto parte della nazionale under 20 giunta seconda al Mondiale Under 20 dello stesso anno, dietro alla sola Nuova Zelanda. Nel gennaio del 2020 ha ricevuto la prima chiamata della Nazionale inglese maggiore, guidata da coach Eddie Jones, per il Sei Nazioni 2020. Il 4 luglio del 2021 ha ottenuto il primo cap contro gli Stati Uniti.

Leggi anche: Classifica, risultati e calendario dello URC

“Gli infortuni occorsi a Marin e Da Re ci hanno costretti a tornare sul mercato per individuare un profilo di spessore che potesse fare al caso nostro. – spiega il direttore generale dei biancoverdi Antonio Pavanello – Così abbiamo provato ad approfittare dell’opportunità di trovare svincolato un profilo di livello internazionale come Umaga. Jacob è un giocatore dalle notevoli abilità tecniche, in grado di sapere attaccare la linea difensiva avversaria e dotato di un ottimo piede. Domani sarà già a Treviso e per cui speriamo di vederlo presto in campo”.

“Questa è una grande opportunità di rugby e di vita per me e la mia ragazza. Vivremo in una bellissima parte del mondo potendo giocare in un club di prima classe. È anche un’opportunità per me di ricominciare da capo con un nuovo club e affrontare una nuova sfida con nuovi compagni di squadra e non vedo l’ora di farlo.

Ci sono stati diversi motivi che mi hanno portato a prendere questa decisione, tra questi: il fatto che giocherò nello URC con una squadra composta da ottimo giocatori con un grande potenziale e che ritroverò Andrea Masi che mi ha allenato ai Wasps in accademia. Inoltre anche la presenza in squadra di alcuni giocatori con i quali ho giocato insieme alle vespe mi ha aiutato a prendere questa decisione. Arrivo a Treviso con l’obiettivo di mettere la squadra nella migliore posizione possibile in campionato” ha dichiarato Umaga, fresco di firma col Benetton Rugby.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “L’arbitro avrebbe potuto fischiare diversamente. Menoncello ha grandi doti”

Il tecnico ha analizzato il match di Galway: "Delusi dal risultato, dovevamo fare di più in mischia e touche"

item-thumbnail

URC: Galway amara per il Benetton, Connacht vince 38-19

Leoni battuti in Irlanda. Decisivi i 10 punti subiti a cavallo dell'intervallo. Rosso per Scrafton nel finale

item-thumbnail

URC, Benetton a Galway: con Connacht per rovesciare il tabù trasferte

Biancoverdi in cerca di punti nell'ultimo turno prima delle coppe europee

item-thumbnail

Benetton, Matteo Minozzi fuori 4 settimane

Arriva la squalifica dopo il rosso ricevuto contro Edinburgh

item-thumbnail

URC, Benetton: Michele Lamaro torna per la trasferta di Connacht

Possibile debutto assoluto in biancoverde per Lapo Frangini in una sfida complicata e importantissima per la classifica

item-thumbnail

Tomas Baravalle e Nasi Manu: la nuova vita dopo il Benetton

Il tallonatore e il terza linea hanno intrapreso strade molto diverse a due latitudini assai differenti