Australia, cosa pensano dell’Italia Lachlan Lonergan e Fraser McReight

Il tallonatore e il flanker raccontano cosa si attendono dal test match di Firenze

Fraser McReight in allenamento – ph. MICHAEL BRADLEY / AFP

FIRENZE – Il tallonatore Lachlan Lonergan e il terza linea Fraser McReight sono i due Wallabies incaricati di assolvere i doveri mediatici dell’Australia all’antivigilia del test match dello stadio Franchi contro l’Italia, in programma sabato pomeriggio alle 14:00.

Lonergan, 23 anni, ha 6 caps a suo nome di cui solo uno da titolare. Partirà dalla panchina nella gara di Firenze, cercando di portare il suo impatto a gara iniziata. Con i Brumbies è specializzato nel ruolo di impact player: nel Super Rugby 2022 ha segnato 7 mete in 12 partite, 5 delle quali entrando come sostituto. Curiosità: in carriera ha segnato 7 trasformazioni, una rarità per un numero 2.

“L’Italia è una squadra di qualità – ha dichiarato il tallonatore – Vengono da una bella vittoria con Samoa nello scorso weekend. Durante la settimana ci siamo però concentrati soprattutto su noi stessi, visto anche che presentiamo una formazione con tanti cambi, per arrivare al fine settimana nelle migliori condizioni.”

Leggi anche: Dave Rennie: “L’Italia può fare male, gioco aereo sarà decisivo”

Al suo fianco uno dei migliori talenti che l’Australia abbia prodotto negli ultimi anni: Fraser McReight è un classe 1999, ha 8 test alle spalle e fa parte del gruppo di giovani di belle speranze cresciuto ai Reds nelle ultime stagioni. Dopo aver saltato i test estivi contro l’Inghilterra, è tornato in nazionale maggiore per il Rugby Championship.

Certo, la terza linea è uno dei ruoli più competitivi dei Wallabies, e la maglia numero 7 appartiene a un giocatore particolare.

“Per me personalmente si tratta di andare in campo e fare tutto il meglio possibile per mostrare a Dave a allo staff quello che so fare. Se riuscirò a rubare un po’ di spazio a Hoops [Michael Hooper] bene, altrimenti continuerò ad aiutare la squadra nelle prossime due settimane.”

“Gli Azzurri attaccano con attitudine, sono una squadra appassionata e orgogliosa, giocano in casa. Il loro gioco rotto è veramente vibrante, quindi dovremo essere bravi a spegnere immediatamente le loro iniziative. Per noi il focus di questa partita è sul riuscire ad essere continui nelle prestazioni, mettere in fila due vittorie una dopo l’altra, trovare consistenza in attacco, in difesa, nelle fasi ordinate e in ogni situazione di gioco.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Galles: l’elenco dei convocati di Gatland è già sceso a 50

Erano 54 all'inizio ma, tra ritiri e un'esclusione, la rosa ha già iniziato a sfoltirsi

item-thumbnail

La Georgia under 20 ha battuto i pari età dell’Inghilterra 40-38

Una partita incredibile e un successo storico per i giovani Lelos

item-thumbnail

Eddie Jones a sorpresa: “Dopo la Rugby World Cup lascio i Wallabies”

Ha un contratto fino al 2027, ma ha detto in un'intervista di voler lasciare comunque vada il mondiale

item-thumbnail

Galles, un altro senatore dice addio: Rhys Webb non sarà alla RWC

Il mediano di mischia si ritira con effetto immediato dal rugby internazionale

item-thumbnail

Barbarians-World XV: gli highlights del match

Tantissime mete durante la partita, fra cui anche quella di Sebastian Negri

item-thumbnail

Eddie Jones su Alun Wyn Jones: “Non era certamente il mio giocatore preferito”

Per un volta i due saranno allenatore e capitano della stessa squadra, i Barbarians