Zebre, Andrea Zambonin: “Devo migliorare la qualità dei minuti giocati”

Il seconda linea della franchigia ducale sarà uno dei protagonisti della prossima stagione

Andrea Zambonin (ph. Sebastiano Pessina)

Dopo una prima stagione che lo ha visto subito protagonista, con 20 presenze di cui 12 titolare, Andrea Zambonin è pronto a recitare un ruolo di primo piano nella sua seconda annata con le Zebre. Il seconda linea classe 2000, che ha anche esordito in nazionale durante lo scorso Sei Nazioni, è uno dei giovani più promettenti nel panorama nazionale in un ruolo dove l’Italia ha storicamente faticato a produrre talenti con una certa continuità.

Il minutaggio che l’ex giocatore del Calvisano e della Under 20 azzurra è riuscito a ritagliarsi fin dalle prime esperienze a livello internazionale è dunque un importante punto di partenza per il vicentino. “Adesso devo mantenere questo trend e migliorare la qualità dei minuti giocati – ha detto il 22enne alla Gazzetta di Parma, che poi si è soffermato anche sul percorso compiuto fin qui – Sono stato contento di aver fatto un anno in Top10 e, aspetto importante, con tanti minuti (20 presenze, 19 da titolare, ndr). Magari non sarà un gran livello. Il ritmo, ad esempio, è decisamente diverso, però per qualcuno può essere d’aiuto, così come magari c’è chi, a 19 anni, può già giocare nello United Championship”.

– Leggi anche: il rebranding delle Zebre con il nuovo logo

Parlando del reparto di seconde linee attuale delle Zebre, piuttosto rinnovato negli ultimi anni, Zambonin ha detto che “c’è un buon mix e si stanno amalgamando bene tutti”, riferendosi anche agli arrivi dei sudafricani Jan Uys e Dennis Visser (quest’ultimo infortunato e fuori almeno fino a novembre).

A questo mix di giovani e veterani spetterà il difficile compito di ripartire dopo i tanti stravolgimenti dell’ultima estate, che hanno visto arrivare 21 giocatori e andarsene altrettanti, e l’ultima complicata stagione.

“Abbiamo questa responsabilità di far partire il nuovo ciclo. Bella, stimolante e pesante al tempo stesso. Come in ogni inizio bisogna lavorare tanto. Lo scopo di una squadra è avere buoni risultati – ha continuato Zambonin – C’è un gran progetto e sono convinto che col gran lavoro arriveranno. Le prime partite sono sempre un po’ un’incognita quando rinnovi così tanto”.

– Leggi anche: tutti i movimenti di mercato di Benetton e Zebre

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre: ecco la maglia che verrà indossata in Challenge Cup

I ducali lanciano la divisa gialloblù che dal prossimo dicembre li accompagnerà nell'avventura in Challenge

26 Settembre 2022 United Rugby Championship / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Enrico Lucchin: “Un inizio così non è accettabile”

In conferenza stampa, dopo la sconfitta contro gli Sharks, Fabio Roselli e il vice capitano hanno analizzato il momento della squadra

24 Settembre 2022 United Rugby Championship / Zebre Rugby
item-thumbnail

URC: Zebre, due punti e altra impresa sfiorata. Gli Sharks passano 42-37

Polemiche per la meta del pareggio annullata a Trulla, dopo una grande rimonta nel secondo tempo

23 Settembre 2022 United Rugby Championship / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre-Sharks: programma, orario, tv, streaming e formazioni del match

Al Lanfranchi si affrontano gli emiliani e i sudafricani

23 Settembre 2022 United Rugby Championship / Zebre Rugby
item-thumbnail

URC, Zebre: la formazione che sfida gli Sharks

Tantissime conferme per coach Roselli. Due i cambi in prima linea

22 Settembre 2022 United Rugby Championship / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Franco Smith verso gli Sharks: “Il gioco al piede sarà determinante”

Il centro presenta la gara contro la franchigia sudafricana, che ha già annunciato la propria formazione

21 Settembre 2022 United Rugby Championship / Zebre Rugby