Lo sport italiano ha perso 1.7 milioni di tesserati. Allarme giovani

Il durissimo impatto con la pandemia si è fatto sentire nel report sui dati di tutte le discipline italiane

CONI: rieletto per la terza volta Giovanni Malagò. PH Sebastiano Pessina

CONI: rieletto per la terza volta Giovanni Malagò. PH Sebastiano Pessina

Come da tradizione durante l’estate è tempo di numeri e report per il mondo dello sport italiano: ieri al Salone d’Onore del CONI è stato presentato il rapporto “I numeri dello sport 2019-20” nel quale si evidenzia una situazione molto delicata relativamente ai tesserati. L’impatto con la pandemia è stato durissimo per tutte le discipline e sono qualcosa come 1.760.000 milioni i tesserati “mancanti” rispetto al report precedente relativamente a tutte le discipline: si è passati dai 14.874.000 del 2019 ai 13.113 del 2020. Lo sport italiano è praticamente tornato ai livelli del 2008, con oltre ai tesserati mancanti anche la denuncia della sparizione di 5.166 associazioni sportive dilettantistiche.

C’è anche una situazione delicata che riguarda i giovani, con il report presentato a Roma che parlava di come i dati relativi alla sedentarietà di bambini e ragazzi siano più alti rispetto a quella degli adulti. Questo secondo le statistiche ISTAT che nel 2021 hanno evidenziato una logica ripresa dell’attività sportiva per gran parte della popolazione.

Il Presidente del CONI Giovanni Malagò commentando i dati ha detto che si sarebbe aspettato una situazione anche peggiore, ma di come i 5 milioni di giovani in meno che praticano sport rispetto a 20 anni fa sia un enorme problema.

Anche il ricco mondo del calcio non se la passa bene, visto che il report pubblicato dalla FIGC ha evidenziato come le perdite nel mondo del pallone siano state elevatissime (2.2 miliardi di euro la perdita aggregata tra il 2019 e il 2021), i debiti siano raddoppiati nell’ultimo decennio e sostanzialmente quasi tutte le società spendono più di quello che guadagnano. Inoltre c’è anche l’importante questione legata all’impiantistica del mondo del calcio, con un sistema stadi che è assolutamente inadatto a competere con le altre principali leghe: tra i professionisti infatti l’età media degli stadi italiani è di 62 anni, valore molto alto che denota come tanti impianti siano tutt’altro che accoglienti per gli appassionati.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

I Briganti di Librino in trasferta in Inghilterra

Saranno ospiti del Bolton, squadra dilettantistica gemellata con il club catanese

12 Agosto 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Ed Slater e la convivenza con SLA

L'ex giocatore di Gloucester ha raccontato com'è venuto a conoscenza della malattia e come si sta preparando ai prossimi mesi

9 Agosto 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Gli All Blacks scenderanno al quinto posto nel ranking mondiale

Il Sudafrica raggiunge la Francia al secondo posto, squadre appaiate

7 Agosto 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Le squadre vincitrici del Trofeo Italiano Beach Rugby 2022

Crazy Crabs e Sabbie Mobili le squadre che si sono aggiudicate il titolo maschile e femminile

31 Luglio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Il lavoro da sogno di Eddie Jones? Allenare la squadra per la quale è tifoso sin da piccolo

Il coach dell'Inghilterra è rimasto in Australia e ha visitato il camp di allenamento della squadra che guida la NRL

28 Luglio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Un libro che non è una storia ma “Filosofia del rugby”

Riflessione filosofica e narrazione sportiva al tempo stesso. Comprensibile anche a chi non è esperto delle due discipline

23 Luglio 2022 Terzo tempo