Italia: con la Romania un’occasione per mandare un messaggio

Serve una reazione per preparare al meglio la gara contro la Georgia

Toa Halafihi sarà in campo dal primo minuti per l’Italia contro la Romania – ph. Sebastiano Pessina

Dopo una prestazione molto deludente all’Estadio do Restelo di Lisbona, l’Italia è chiamata al riscatto a Bucarest contro la Romania.

La temperatura dovrebbe essere superiore ai 30°C, con una buona percentuale d’umidità, a rendere più complicato un incontro che gli Azzurri hanno la necessità di vincere in maniera convincente.

Negli ultimi, sporadici incontri, la nostra nazionale ha sempre teso a sottovalutare i rivali dell’Europa orientale, finendo per portare a casa vittorie stiracchiate di ben poca soddisfazione. Fu così alla Rugby World Cup 2015, quando dopo aver segnato 4 mete in 46 minuti gli Azzurri chiusero subendo 19 punti in 15 minuti. Fu così nel 2007, al mondiale francese, quando strapparono un 24-18 davvero risicato a Marsiglia.

Leggi anche: Test Match: Romania-Italia, Kieran Crowley spiega le scelte di formazione e non solo

Oggi fra le due formazioni corrono tre posizioni nel ranking, ma il peso specifico dell’Italia ambisce ad essere ben più alto di quanto la quattordicesima posizione dica. L’ora è giunta per trasformare questa ambizione in realtà.

Kieran Crowley ha ruotato i suoi uomini in maniera robusta, dando a tutti la chance di mettersi in mostra (Pietro Ceccarelli sarà l’unico azzurro a non essere sceso in campo nelle prime due gare, a causa di un acciacco fisico), ma il XV che si presenta ai nastri di partenza per la gara di venerdì sera ha tutte le qualità per imporsi in maniera importante su un avversario che peraltro si presenta non esattamente al massimo delle proprie possibilità.

Due gli aspetti sui quali cambiare marcia immediatamente: l’attitudine per giocare un test di livello internazionale, visto che tutto va ottenuto e dimostrato su ogni campo da rugby; una fase offensiva più paziente e fiduciosa nelle capacità dei propri interpreti, in particolare tra gli avanti.

Leggi anche: Lucchesi: “Non possiamo prendere nessuno sottogamba, abbiamo tanto da imparare da questa partita”

Paradossalmente, la sfida contro la Romania può essere più congeniale all’Italia, che a Lisbona ha sofferto la spregiudicatezza e le qualità di saper giocare negli spazi del Portogallo. Una qualità che i padroni di casa a Bucarest non hanno: all’Arcul de Triumf si predilige un rugby fisico, diretto, costruito sul pacchetto di mischia. Il pack azzurro però è di un gradino superiore, servirà dimostrarlo nell’area del contatto, in attacco e in difesa, con la volontà di imporsi nello scontro.

All’Italia serve una prestazione assertiva. Una vittoria che metta in chiaro le cose e che mandi un messaggio a tutti, dentro il gruppo azzurro e verso l’esterno: l’Italia è di un altro livello ed è pronta a dimostrarlo. Indirizzo principale: Ajarabet Arena, Batumi, Georgia.

Lorenzo Calamai

Romania: 15 Marius Simionescu, 14 Mihai Lamboiu, 13 Taylor Gontineac, 12 Hinckley Vaovasa, 11 Adrian Apostol, 10 Florin Vlaicu, 9 Gabriel Rupanu, 8 Mihai Macovei (C), 7 Dragos Ser, 6 Vlad Neculau, 5 Marius Antonescu, 4 Marius Iftimiciuc, 3 Victor Leon, 2 Tudor Butnariu, 1 Vasile Balan
A disposizione: 16 Iulian Hartig, 17 Alexandru Savin, 18 Alexandru Gordas, 19 Andrei Toader, 20 Kamil Sobota, 21 Florin Surugiu, 22 Alexandru Bucur, 23 Sioeli Lama

Italia: 15 Ange Capuozzo, 14 Edoardo Padovani (C), 13 Tommaso Menoncello, 12 Marco Zanon, 11 Pierre Bruno, 10 Tommaso Allan, 9 Alessandro Garbisi, 8 Toa Halafihi, 7 Manuel Zuliani, 6 Federico Ruzza, 5 Marco Fuser, 4 Niccolò Cannone, 3 Simone Ferrari, 2 Gianmarco Lucchesi, 1 Ivan Nemer
A disposizione: 16 Giacomo Nicotera, 17 Cherif Traoré, 18 Ion Neculai, 19 David Sisi, 20 Michele Lamaro, 21 Renato Giammarioli, 22 Manfredi Albanese, 23 Paolo Garbisi

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia, quanti esordienti alla Rugby World Cup?

Nel corso dell'ultima stagione 18 giocatori hanno esordito in Azzurro. Le loro possibilità di avere un posto al mondiale

16 Agosto 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, i numeri della prima stagione di Kieran Crowley

Gli Azzurri hanno giocato 11 partite da quando si è insediato il CT

26 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: tutti i giocatori e le giocatrici che hanno esordito in Nazionale nella stagione 2021-22

Ben 25 atleti (18 nella Nazionale maschile, 7 nella femminile) hanno conquistato il primo cap azzurro durante l'ultima annata: ecco l'elenco

25 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Padova, Firenze e Genova per i test match di novembre

A novembre Samoa, Australia e Sudafrica saranno ospiti degli Azzurri

20 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test match Italia, novembre 2022: ecco quali dovrebbero essere date e sedi

Si delinea il calendario azzurro per i test match di novembre 2022 con Samoa, Sudafrica e Australia

16 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Marzio Innocenti fa il bilancio dopo i test estivi

Il presidente federale: "Guai a dire che è tutto sbagliato, le nostre squadre nazionali potranno darci grandi soddisfazioni"

13 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale