Challenge Cup: Zebre-Worcester Warriors 26-36, gli inglesi si impongono a Parma

Gli emiliani cedono ai britannici conquistando comunque il punto di bonus offensivo

Challenge Cup Zebre Worcester Warriors

Challenge Cup: Zebre-Worcester Warriors 26-36 – Ph. Luca Sighinolfi

La partita al Lanfranchi inizia subito con gli ospiti in attacco. Una punizione conquistata in posizione centrale, la rinuncia ai pali per andare in touche e il successivo drive che paga dividendi vedendo Annett andare in meta e Searle convertire i punti dello 0-7.

E’ il quinto minuto, le Zebre vanno sotto, ma provano a reagire immediatamente. La squadra di Bergamaschi nello spazio di qualche giro di lancette trasloca nei ventidue avversari mettendo in piedi un multifase tanto lungo quanto improduttivo.

Il pericolo scampato scuote i Warriors che dopo aver superato un momento di difficoltà si rimettono in moto colpendo nuovamente al diciassettesimo: tutto parte da un calcio al largo di Searle, che pesca all’ala destra un suo compagno. Un break, un paio di trasmissioni rapide, con la difesa emiliana in affanno, poi l’ovale allargato sulla sinistra per l’arrivo di Annett, il quale riceve il pallone e si butta andando oltre un’altra volta, per griffate la doppietta personale che vale lo 0-12.

Si arriva nei pressi della mezz’ora: nonostante lo svantaggio, le Zebre dimostrano ampiamente di esserci in campo costringendo gli avversari ancora una volta a rintanarsi nei propri cinque metri. Un fallo degli inglesi, la franchigia italiana che chiama la mischia garantendosi un’altra buona piattaforma d’attacco, l’ovale che esce dal pack per arrivare nelle mani di Violi che trova al suo interno la corsa vincente di Cronjé: meta in mezzo ai pali. Applaude il Lanfranchi, mentre O’Malley converte il 7-12.

Si arriva al trentacinquesimo. In tre minuti succede di tutto: a meta spettacolare di Worcester, sull’asse Searle-Clegg-Searle, con il mediano d’apertura che va a chiudere l’azione da lui stesso iniziato con una progressione in mezzo al campo, risponde meta spettacolare delle Zebre, ispirata al largo da uno scatenato Cronjé e finalizzata dall’accelerazione definitiva di D’Onofrio.

Si va sul 14-19. I multicolor, in maglia bianca, provano addirittura a giocarsi l’ultimo pallone del primo tempo con un’azione avvolgente e rapida nel finale, sfociata nel grubber di D’Onofrio, che però si perde oltre l’area di meta. Si chiude così la prima frazione di questa partita di Challenge Cup: Zebre-Worcester Warriors 14-19.

La ripresa si apre nel segno dei britannici che appaiono decisamente in palla. Al sesto, ecco l’azione che rimette (quasi) un doppio break di distanza fra le contendenti. Palla trasmessa da sinistra a destra con timing e precisione sino all’ultimo allargo per l’accorrente Howe che si butta letteralmente alla bandierina per andare a schiacciare in meta. Arriva la conversione di Searle per il 14-26.

Al cinquantesimo inizia la prima girandola di sostituzioni, ma le cose in campo non cambiano, anzi. Conquistato il punto di bonus, gli ospiti continuano a martellare per chiudere definitivamente il match prediligendo questa volta le avanzate abrasive degli avanti. Sempre nei ventidue zebrati, una carica dopo l’altra, al cinquantottesimo, quando il subentrato Ted Hill con un’azione di forza resiste ai placcaggi di tre avversari per andare a marcare la quinta segnatura dei Warriors, che vale il 14-33.

Si scollina l’ora di gioco. E ancora una volta le Zebre, al netto di un gap di punteggio che sfiora i venti punti, ripartono con l’obiettivo di tornare a marcare pesante. Palazzani e compagni si installano nei ventidue avversari costringendo più volte gli inglesi a difendersi al limite, se non oltre il regolamento: passano diversi minuti, poi al sessantottesimo su una mischia la palla esce rapidamente dal raggruppamento arrivando a Rizzi che al largo trova un indisturbato Trulla, il quale deve solo controllare l’ovale e andare a segnare. Non c’è la conversione, ma arriva comunque il 19-33.

Ultimi seicento secondi. I Warriors ottengono una punizione in mezzo al campo: Searle prova il piazzato da tre punti e va a segno. E’ 19-36. Il match è di fatto concluso, almeno sotto il profilo della vittoria finale, ma le Zebre vogliono provare, anche loro, a prendersi il punto di bonus offensivo. E su una delle ultime azioni d’attacco, sempre partendo da una mischia, riescono a trovare soddisfazioni sostenendo l’avanzata di Lucchin sino alla linea di meta. Non manca la conversione rapida di Rizzi. Nell’ultimissimo tentativo gli emiliani provano addirittura a trovare o una punizione o una meta per andare a prendere anche il punto di bonus difensivo, senza però riuscirci. Al Lanfranchi si chiude così: Zebre 26-36 Worcester Warriors.

Challenge Cup: Zebre-Worcester Warriors 26-36, il tabellino

Zebre Parma: 15 Junior Laloifi, 14 Giovanni D’Onofrio, 13 Erich Cronjé, 12 Enrico Lucchin, 11 Mattia Bellini, 10 Tim O’Malley, 9 Marcello Violi, 8 Renato Giammarioli, 7 Luca Andreani, 6 Liam Mitchell, 5 Leonard Krumov, 4 David Sisi (c), 3 Eduardo Bello, 2 Oliviero Fabiani, 1 Danilo Fischetti
A disposizione: 16 Massimo Ceciliani, 17 Daniele Rimpelli, 18 Giosue’ Zilocchi, 19 Andrea Zambonin, 20 Jacopo Bianchi, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Antonio Rizzi, 23 Jacopo Trulla

Marcatori Zebre
Mete: Erich Cronjé (32′), Giovanni D’Onofrio (38′), Jacopo Trulla (68′), Enrico Lucchin (79′)
Conversioni: Tim O’Malley (33′, 39′), Antonio Rizzi (79′)
Punizioni:

Worcester Warriors: 15 Harri Doel, 14 Tom Howe, 13 Oli Morris, 12 Ashley Beck, 11 Alex Hearle, 10 Billy Searle, 9 Will Chudley, 8 Sione Vailanu, 7 Sam Lewis, 6 Matt Kvesic, 5 Andrew Kitchener, 4 Justin Clegg, 3 Murray McCallum, 2 Niall Annett (c), 1 Ethan Waller
A disposizione: 16 Isaac Miller, 17 Kai Owen, 18 Christian Judge, 19 Kyle Hatherell, 20 Ted Hill, 21 Gareth Simpson, 22 Fin Smith, 23 Jack Johnson

Marcatori Worcester Warriors
Mete: Niall Annett (4′, 17′), Billy Searle (35′), Tom Howe (46′), Ted Hill (58′)
Conversioni: Billy Searle (5′, 36′, 47′, 59′)
Punizioni: Billy Searle (71′)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Saracens – La rabbia di Farrell: “Delusi dalla prestazione. Non deve più accadere”

L'apertura inglese non ha preso bene la sconfitta di ieri sera contro Tolone

15 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Sergio Parisse e il Tolone volano in finale di Challenge Cup battendo i Saracens

Sarà derby francese nell'ultimo atto di Challenge Cup. Grande prova dei rossoneri contro un avversario sempre ostico come i Saracens

15 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il Lione è la prima finalista

Allo Stade de Gerland i francesi vengono fuori alla distanza nella prima semifinale del weekend contro i Wasps

14 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: le formazioni di Lione-Wasps

Transalpini contro britannici in un incontro che può valere una stagione

14 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: le formazioni della supersfida Tolone-Saracens, Parisse titolare

Semifinale di lusso. Tantissimi le stelle in campo, fra cui anche il giocatore italiano

14 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il brutto fallo di Agustin Creevy su Eben Etzebeth

L'argentino e il sudafricano vivono momenti molto tesi in campo

8 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup