Ardie Savea ha negoziato senza agente il suo nuovo contratto da All Black

Lo ha raccontato con un video su Instagram. Una situazione praticamente senza precedenti

Italia-All Blacks, parla Ardie Savea: "Attenzione alla fisicità dei loro avanti"

Ardie Savea – ph. Sebastiano Pessina

Il terza linea Ardie Savea ha recentemente rinegoziato e prolungato il suo contratto con New Zealand Rugby, la federazione neozelandese.

Lo ha fatto senza agente, ma prendendo le redini di una trattativa lunga e perigliosa, stabilendo però un’importante prima volta: nel rugby è praticamente un unicum che un giocatore di questo calibro sigli in proprio un contratto così importante, senza l’aiuto di un intermediario.

Savea ha firmato un contratto di quattro anni, che lo lega alla federazione neozelandese fino al 2025. Rimarrà con la sua attuale franchigia, gli Hurricanes, fino al 2023. Il contratto prevede anche una possibile esperienza fuori dalla Nuova Zelanda per sei mesi nel 2024.

In un video pubblicato sul suo profilo Instagram, il 28enne, di recente cresciuto fino a diventare un elemento imprescindibile della nazionale che veste di nero, ha spiegato le sue ragioni recitando un dialogo telefonico di fantasia fra il sé stesso giocatore e il sé stesso procuratore, dando così conto delle proprie azioni e spiegando cosa c’è dietro la scelta di non avvalersi della mediazione di un agente.

Leggi anche: All Blacks, Ian Foster: “Le sconfitte? Due lezioni da imparare, non possiamo nasconderci”

“Per me si trattava di fare qualcosa di diverso. Cambiare la narrazione, sfidare il sistema.”

“Hanno provato a dire che non potevo fare un accordo, che gli atleti devono attenersi a quello che sanno fare. Ho dimostrato che sappiamo fare di più che portare il pallone e placcare qualcuno.”

Il punto saliente del video arriva quando Savea spiega la propria prospettiva: assicurarsi il proprio futuro a lungo termine, far sì che una volta finita la carriera ci sia la possibilità di mantenere la propria libertà economica, al di là del tempo presente.

Una piccola lezione per tutti in un piccolo mondo come quello della palla ovale, dove spesso ci si concentra solo sul momento in cui un giocatore indossa maglietta e pantaloncini.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ardie Savea (@ardiesavea)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il fuorigioco nel rugby

Una regola complessa, che cambia di situazione in situazione. Eccola spiegata

21 Gennaio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Tonga: il dramma dello tsunami raccontato dai giocatori che militano in Italia

I ragazzi originari del Pacifico che militano tra Top10 e Serie A raccontano in prima persona quello che hanno vissuto in una settimana difficilissima

21 Gennaio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Situazione grave a Tonga, Malakai Fekitoa lancia una raccolta fondi

L'ex All Black si muove in prima persona per portare aiuti al suo paese natio, travolto da uno tsunami e dalla cenere del vulcano sottomarino

18 Gennaio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

La Francia e quella meta che fu una fine del mondo

In certi stadi, per vincere, non basta essere grandi squadre. Bisogna inventarsi qualcosa di mai visto, forse qualcosa di un altro mondo.

16 Gennaio 2022 Terzo tempo