Jonathan Sexton valuterà il proprio futuro dopo il Sei Nazioni 2022

Il mediano irlandese rimanda ogni decisione sul proprio futuro in campo

Sei Nazioni: Sexton decisivo nel risicato successo dell'Irlanda a Edimburgo Ph Sebastiano Pessina

Jonathan Sexton valuterà il proprio futuro dopo il 6 Nazioni 2022 Ph Sebastiano Pessina

Cosa farà da grande Jonathan Sexton? Il mediano irlandese, 36 anni, ha rimandato ogni decisione sul proprio futuro dopo la fine del prossimo Sei Nazioni. Solo allora capiremo se il fenomenale numero 10 dei Verdi sarà sul campo a guidare i suoi compagni anche nella prossima Coppa del Mondo 2023.

Nel frattempo ci sono i nuovi test della Autumn Nations Series da preparare, e un traguardo molto speciale da festeggiare, dal momento che domenica nella partita contro il Giappone scenderà in campo per la centesima volta con la maglia dell’Irlanda.

Al momento Sexton, a cui a fine stagione scadrà il contratto con il Leinster e l’impegno con la Federazione Irlandese, preferisce non fare troppi piani per quello che verrà. Ma quel che è certo è che non gli manchi la voglia di giocare e dare tutto sul campo: “In questo momento sto amando quello che sto facendo” ha detto in conferenza stampa il mediano d’apertura “amo allenarmi, sto bene con la testa e con il fisico e, in un Mondo ideale, mi piacerebbe continuare”.

Quindi ha aggiunto: “Quello che ho imparato in quest’ultimo anno è che non si può pianificare per un futuro troppo lontano. Vado avanti partita dopo partita, campagna dopo campagna”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Anche Hugo Keenan verso il Sevens olimpico

L'irlandese si unisce al già nutrito contingente di giocatori che passano temporaneamente al rugby a sette

item-thumbnail

Galles, altri guai per Gatland: Anscombe rifiuta la convocazione e Sheedy si fa male di nuovo

Il tecnico dovrà sfidare Sudafrica e Australia con una mediana ridotta all'osso

item-thumbnail

Jasper Wiese “pianta” Ross Vintcent, viene espulso e ora rischia di saltare Sudafrica-Irlanda

Il terza linea sudafricano potrebbe ricevere una squalifica che gli impedirebbe di disputare il doppio match più atteso dell'anno

item-thumbnail

All Blacks, Sam Cane: “Non sono un giocatore finito”

Il flanker manifesta la sua gran voglia di finire la propria carriera internazionale al meglio

item-thumbnail

Nigel Owens e le nuove regole di World Rugby: “Più probabile che creino nuovi problemi anziché risolverli”

Il celebre ex arbitro ha detto la sua sui provvedimenti in vigore da luglio 2024

item-thumbnail

Il Sudafrica potrebbe lanciare un nuovo numero 10 nel prossimo tour estivo

Rassie Erasmus potrebbe buttare nella mischia un nuovo mediano d'apertura il 22 giugno contro il Galles