Test Match: Giappone-Australia, i Wallabies si impongono a Oita

La squadra di Dave Rennie batte la rappresentativa del Sol Levante. Ora il tour nell’Emisfero Nord

Test Match Novembre 2021: i convocati dell'Australia

Test Match: Giappone-Australia, i Wallabies si impongono a Oita (Ph. Sebastiano Pessina)

Allo Showa Denko Dome di Oita finisce così: Giappone-Australia 23-32. I Wallabies quindi, in quello che è stato un antipasto di lusso dei Test Match di Novembre 2021, che si terranno poi nell’Emisfero Nord, passano nella Terra del Sol Levante prendendosi un’ulteriore dose di fiducia verso il tour che li vedrà impegnati contro Scozia, Inghilterra e Galles.

Leggi anche, Il calendario dei test match autunnali 2021

Test Match: Giappone-Australia 23-32, la cronaca

Nel primo tempo sono i due volte campioni del mondo a partire fortissimo. Meta di Wright dopo sei minuti, convertita da Cooper, e risposta con un piazzato di Matsuda per il momentaneo 3-7. Da li il match si scalda: fra il ventesimo e il trentesimo, botta e risposta pesante sull’asse Petaja-Lemeki, con i nipponici che riescono a mettere a referto anche un ulteriore calcio di punizione. Si va sul 13-14, che diventa 13-17 all’intervallo, per effetto di una trasformazione di Cooper praticamente a tempo scaduto.

La ripresa è altrettanto frizzate. Meta di Tupou, non covertita, per l’Australia. Gli oceanici scappano nel punteggio beneficiando anche di un cartellino giallo comminato a Lemeki. E’ il turning-point del match.

Da li infatti arriva la segnatura di Leota, anche in questo caso non addizionata, che spedisce i Wallabies sul 13-27. Il Giappone, sotto di quattordici punti, prova a rientrare: meta di Nakamura, conversione di Tamura e piazzato dello stesso calciatore. Si va sul 23-27, ma nel finale la marcatura McInerney chiude i conti.

L’Australia vince in casa del Giappone con il punteggio di 23-32.

Test Match: Giappone-Australia, i Wallabies si impongono a Oita. Le formazioni scese in campo

Giappone: 15 Semisi Masirewa, 14 Lomano Lemeki, 13 Timothy Lafaele, 12 Ryoto Nakamura, 11 Siosaia Fifita, 10 Rikiya Matsuda, 9 Yutaka Nagare, 8 Kazuki Himeno, 7 Pieter Labuschagne (c), 6 Ben Gunter, 5 James Moore, 4 Jack Cornelsen, 3 Koo Ji-won, 2 Atsushi Sakate, 1 Keita Inagaki
A disposizione: 16 Yusuke Niwai, 17 Craig Millar, 18 Asaeli Ai Valu, 19 Michael Leitch, 20 Tevita Tatafu, 21 Naoto Saito, 22 Yu Tamura, 23 Dylan Riley

Australia: 15 Reece Hodge, 14 Tom Wright, 13 Len Ikitau, 12 Hunter Paisami, 11 Andrew Kellaway, 10 Quade Cooper, 9 Nic White, 8 Rob Valetini, 7 Michael Hooper (c), 6 Rob Leota, 5 Matt Philip, 4 Izack Rodda, 3 Taniela Tupou, 2 Folau Fainga’a, 1 James Slipper
A disposizione: 16 Connal McInerney, 17 Angus Bell, 18 Allan Alaalatoa, 19 Darcy Swain, 20 Pete Samu, 21 Tate McDermott, 22 James O’Connor, 23 Jordan Petaia

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Test match: la Georgia ha perso contro l’Argentina XV

Finisce 24-30 il confronto a Kutaisi. Dopo un primo tempo scialbo, i sudamericani rimontano nella ripresa

item-thumbnail

Gli infortuni stanno condizionando i test match

Tanti i protagonisti usciti di scena nelle serie di maggior interesse, gli staff tecnici di fronte a dilemmi

item-thumbnail

Test match: l’Argentina si prende lo scalpo della Scozia

Pumas sempre avanti a Jujuy, ospiti che hanno solo una fiammata ad inizio ripresa. Finisce 26-18

item-thumbnail

Follia a Pretoria: il Galles sfiora l’impresa in 13, ma il Sudafrica vince 32-29 allo scadere

Un'ingenuità di un nervoso Biggar regala la vittoria agli Sprigboks, ma che partita dei gallesi

item-thumbnail

L’Australia in 14 fa il colpaccio: Inghilterra battuta 30-28

Tra cartellini, colpi proibiti e grandi giocate, i Wallabies tornano al successo contro gli inglesi con un grandissimo secondo tempo

item-thumbnail

La Francia vince il primo test contro un coriaceo Giappone

Cinque mete a due per i Bleus contro un Giappone rimasto pienamente in partita per la prima ora di gioco