Rugby Championship: l’Australia fa tris, Argentina piegata a Townsville

I Wallabies partono forte, resistono al rientro dei sudamericani e nel finale trovano l’ennesima soddisfazione del loro Championship

Rugby Championship: risultati, classifica e calendario dopo la terza giornata (Ph. Sebastiano Pessina)

Rugby Championship: l’Australia fa tris, Argentina piegata a Townsville (Ph. Sebastiano Pessina)

La quinta giornata del Super Rugby si chiude con un’interessante duello tra Australia e Argentina, squadre che arrivano sull’onda di momenti diversi. Trasformati i Wallabies che hanno superato per due volte in fila il Sudafrica dopo le tre sconfitte con gli All Blacks, ancora a zero punti i Pumas doppiamente sconfitti da Springboks e Nuova Zelanda.

Leggi anche: La classifica del Rugby Championship dopo la quinta giornata

Strano errore in apertura di Boffelli, che da appena fuori i 22 sbaglia un calcio piazzato assolutamente alla sua portata, e l’Australia colpisce immediatamente: Kerevi scava il solco nella difesa Pumas entrando nei 22, bastano poche fasi di possesso per mettere Hodge sul binario giusto, finta all’interno e segnatura anche facile per l’estremo australiano. Il 7-0 certifica il buon inizio australiano, coi minuti seguenti dove comunque la fisicità Wallabies mette in leggera difficoltà la squadra sudamericana. Al 13esimo la gara si accende con una rissa che denota la volontà delle due squadre di imporsi, non succede niente di grave ma è subito un avvertimento della tensione presente in campo. Al 18esimo i Wallabies attivano “mago Cooper”, che con un grubber nei 22 lancia Ikitau, la cui spinta è fermata dalla difesa in prima fase, ma poi Kerevi raccoglie e si tuffa quanto basta per il bis ed è 14-0. Al 20esimo Boffelli ha una nuova occasione dalla piazzola, centrale da circa 40 metri, e non sbaglia aprendo lo score anche per i suoi Pumas. Cinque minuti dopo la mischia australiana strappa un’altra penalità trasformata in una touche profonda nei 22, possesso però strappato dalla difesa Pumas. La scena si ripete alla mezz’ora, col lancio sui 5, e dopo tante fasi di possesso è White a perdere il pallone cercando di schiacciare sotto i pali. Resta un vantaggio che Cooper piazza per il 17-3. Il match continua con una superiorità abbastanza netta da parte dell’Australia, che però non riesce a chiudere definitivamente i conti vista la consueta solidità della difesa argentina. Si va alla pausa con 14 punti di vantaggio per i padroni di casa.

Guarda anche: Gli highlights di Nuova Zelanda-Sudafrica

In apertura di seconda frazione i Pumas si affacciano nei 22 avversari, complice un calcio alto che porta al recupero palla e al fallo avversario. Ne sgorga una touche sui 5 perfettamente organizzata e spinta fino in meta con la segnatura di Montoya. Il palo di Boffelli tiene il match sul 17-8, un match che però riparte con dei Pumas che sembrano ben più decisi rispetto al primo tempo. La fisicità della gara sale su note molto alte, con una battaglia che si sposta sempre più nella metà campo aussie. Boffelli al 52esimo sbaglia un altro calcio, questa volta molto angolato e distante, mentre Kremer ci mette del suo facendo girare due calci di punizione per gioco antisportivo. Errori pesanti del terza linea argentino che si prende anche un giallo al 55esimo. Nello stesso momento l’Australia con la staffetta Cooper-O’Connor cambia la sua regia e di colpo si trasforma: un’azione da oltre 10 fasi, molto ben condotta, la porta a ridosso della meta avversaria dove un fallo di Matera mette O’Connor sulla piazzola: pali centrati e 20-8 al 59esimo. Poco dopo altra occasione sprecata dai Pumas con due rimesse nei 22 perse, denotando tutti i problemi del proprio attacco. I Wallabies allora la chiudono: lunga azione nei 22 avversari, perfetta sponda interna per Kelloway che trova il buco giusto per infilarsi segnando la terza meta dei suoi. O’Connor allunga sul 27 a 8, divario troppo ampio da recuperare per i sudamericani. Gli ultimi dieci minuti scorrono veloci e senza sussulti, e al 80esimo i padroni di casa possono festeggiare il loro terzo successo di fila nel torneo. Ancora al palo invece l’Argentina.

Formazioni iniziali e marcatori di Australia-Argentina 27-8, quinta giornata del Rugby Championship:

Australia:15 Reece Hodge, 14 Andrew Kellaway, 13 Len Ikitau, 12 Samu Kerevi, 11 Marika Koroibete, 10 Quade Cooper, 9 Nic White, 8 Rob Valetini, 7 Michael Hooper (c), 6 Rob Leota, 5 Matt Philip, 4 Izack Rodda, 3 Taniela Tupou, 2 Folau Fainga’a, 1 James Slipper.

A disposizione: 16 Feleti Kaitu’u, 17 Angus Bell, 18 Tom Robertson, 19 Darcy Swain, 20 Pete Samu, 21 Tate McDermott, 22 James O’Connor, 23 Jordan Petaia.

Marcatori Australia:

Mete: Hodge (6’), Kerevi (18’), Kelloway (70’)

Trasformazioni: Cooper (7’, 19’), O’Connor (71′)

Calci piazzati: Cooper (31’), O’Connor (59’)

Argentina: 15 Juan Cruz Mallia, 14 Santiago Cordero, 13 Lucio Cinti, 12 Santiago Chocobares, 11 Emiliano Boffelli, 10 Santiago Carreras, 9 Gonzalo Bertranou, 8 Pablo Matera, 7 Marcos Kremer, 6 Juan Martin Gonzalez, 5 Tomas Lavanini, 4 Matias Alemanno, 3 Santiago Medrano, 2 Julian Montoya (c), 1 Facundo Gigena.

A disposizione: 16 Santiago Socino, 17 Rodrigo Martinez, 18 Enrique Pieretto, 19 Guido Petti, 20 Joaquin Oviedo, 21 Gonzalo Garcia, 22 Domingo Miotti, 23 Mateo Carreras.

Marcatori Argentina:

Mete: Montoya (43’)

Trasformazioni:

Calci piazzati: Boffelli (20’)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby Championship 2021: ecco il XV del torneo secondo Planet Rugby

Quade Cooper "si prende" la maglia come miglior apertura della manifestazione

5 Ottobre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Video: gli highlights di Sudafrica-Nuova Zelanda

Ecco le immagini della splendida partita che ha visto gli Springboks vincere a tempo scaduto contro gli All Blacks

2 Ottobre 2021 Foto e video
item-thumbnail

Rugby Championship: show stupendo in chiusura di torneo, il Sudafrica batte gli All Blacks 31-29

Decisivo il piazzato di Jantjies in un finale pazzo. All Blacks che avevano comunque già vinto il torneo

2 Ottobre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: All Blacks-Springboks, la carica dei 101

Il Sudafrica alla ricerca del riscatto dopo le tre sconfitte consecutive

2 Ottobre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship, Ardie Savea: “Non è sempre facile pensare solo al campo”

Il capitano degli All Blacks parla della vita quotidiana all'interno del ritiro neozelandese

1 Ottobre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship