Benetton Rugby, Rhyno Smith si presenta: “Voglio aiutare il club a continuare il suo percorso di crescita”

Il trequarti racconta le sue prime impressioni proiettandosi sulla stagione 2021/2022

Benetton Rugby, Rhyno Smith si presenta: "Voglio aiutare il club a continuare il suo percorso di crescita"

Benetton Rugby, Rhyno Smith si presenta: “Voglio aiutare il club a continuare il suo percorso di crescita” (Ph. Benetton)

Sarà uno dei nuovi innesti della stagione 2021/2022, ma intanto è già giunto a Treviso per prendere confidenza con l’ambiente. E’ un Rhyno Smith molto entusiasta quello che ha raccontato al sito ufficiale del Benetton Rugby le sue prime impressioni sull’arrivo in Italia e “sull’habitat biancoverde”.

Ecco le parole del trequarti sudafricano: “Io e mia moglie siamo entusiasti di questo nuovo inizio, sin da quando il Benetton Rugby mi ha contattato. Avevamo visitato l’Italia una decina di giorni nel 2017 e ci aveva lasciato un’ottima impressione, abbiamo amato le persone, la cultura e il cibo. Sono felice di questo nuovo capitolo, speriamo in un gran futuro, sono contento di iniziare qualcosa di nuovo qui al Benetton Rugby”.

Sul motivo della scelta di diventare parte del progetto del Benetton Rugby: “Come giocatore di rugby, il primo obiettivo più importante è diventare un elemento prezioso per la squadra, integrarmi nel XV iniziale del team. Non sarà facile sostituire un simbolo del club come Jayden Hayward, ma questa sarà un’opportunità unica per me. Questo è il primo step, mi prefisserò il secondo step, cioè imparare la lingua italiana, proverò a sfruttare a pieno il mio tempo in Italia. Come terza e ultima cosa, il Benetton ha iniziato ad ottenere trofei e durante la mia permanenza a Treviso spero di collezionarne altri”.

L’ambiente: “Ho conosciuto e ho giocato contro i ragazzi sudafricani che sono oggi qui a Treviso. Quando ero ai Cheetahs, inoltre, ho avuto la fortuna di misurarmi già contro il Benetton“.

Un pensiero sul nascente United Rugby Championship: “Penso che lo United Rugby Championship offra un nuovo volto alla competizione, le squadre europee giocano un rugby sempre più fisico, vista anche l’evoluzione del gioco, mentre le squadre sudafricane lo fanno per la singola formazione dei giocatori delle squadre. Ripeto, questo nuovo campionato porterà un nuovo volto alla competizione. Ho militato nel Super Rugby e i derby sono sempre stati tosti, duri, ho anche giocato nel PRO14 ed è dal punto di vista fisico una sfida diversa. Penso che sarà un campionato interessante e bello da vedere, sperando che le squadre sudafricane offrano il meglio dai loro team, allo stesso modo le squadre europee per un rugby di alto livello. Come giocatore di rugby vuoi sempre misurarti contro i migliori, nella competizione hai modo di confrontarti contro alcuni Springbok che hanno vinto il Mondiale, sarà un’opportunità per scontrarsi contro i migliori”.

Infine una battuta sulla vittoria della Rainbow Cup da parte dei biancoverd: “Purtroppo non ho potuto vedere la finale perché in quel momento ero in viaggio dal Sudafrica. Ero davvero contento per il club, è sempre bello arrivare in un club vincente. Ora si tratta di continuare sul gran momento vissuto, dopo una vittoria così importante speri di dare il giusto contributo per il club. E’ il primo trofeo e spero che abbia dato ai ragazzi la sensazione di cosa si prova nel giocare una semifinale o una finale del campionato, sperando di arrivare alla finale dello United Rugby Championship. Con i ragazzi che avranno sicuramente ancora tanta fame per ripetersi, il mio obiettivo è quello di dare il mio migliore contributo. Vengo dal Sudafrica e sono cresciuto guardando squadre come Bulls e Stormers, inutile nascondere che mi fa piacere incontrare squadra sudafricane ma il rugby è un lavoro e come tale sarà bello affrontarle vestendo la maglia di un club che arriva da un grande successo quale è il Benetton Rugby”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton Rugby: nel 2023/24 un bilancio da 14 milioni, numeri da record destinati ad aumentare

Il bilancio consuntivo del club trevigiano evidenzia una crescita esponenziale sul piano organizzativo e finanziario

item-thumbnail

Benetton Rugby: un giovane prospetto azzurro rinnova in biancoverde

Resta nutrita e di qualità la batteria dei centri a disposizione di coach Bortolami per la prossima stagione

item-thumbnail

Benetton Rugby, Riccardo Favretto: “Su di noi crescono le aspettative, ma abbiamo dimostrato di saperle reggere”

Il seconda/terza linea dei biancoverdi punta ad un 2024/25 da protagonista, per riprendersi anche la Nazionale

item-thumbnail

Benetton, Marco Bortolami: “La componente psicologica nel mio lavoro vale un buon 50%”

L'Head Coach dei Leoni ha spiegato il suo ruolo di tecnico e di comunicatore

item-thumbnail

Un altro Puma per il Benetton: ecco Lautaro Bazan Velez

Il mediano di mischia argentino rinforza la rosa dei Leoni

item-thumbnail

Benetton Rugby, Tommaso Menoncello: “La fiducia che il club ripone nei miei confronti è gratificante”

La stella dei biancoverdi e della nazionale vuole alzare l'asticella degli obiettivi di squadra