Test match: le formazioni della sfida Irlanda-Giappone

Scontro delicato a Dublino: sarà rivincita per i verdi (senza 10 giocatori) o un altro colpaccio dei Brave Blossoms?

Test match: le formazioni della sfida Irlanda-Giappone (Ph. Sebastiano Pessina)

Test match: le formazioni della sfida Irlanda-Giappone (Ph. Sebastiano Pessina)

La sfida di sabato tra Irlanda e Giappone sarà un test match decisamente particolare (calcio d’inizio alle 14.00 a Dublino). Per i “verdi” padroni di casa rappresenterà una possibilità di rivincita dopo l’incredibile sconfitta subita dai nipponici al Mondiale 2019, ma non sarà certo semplice avere la meglio sui Brave Blossoms. Senza i giocatori impegnati con i British and Irish Lions infatti, Andy Farrell ha dovuto ridisegnare la sua squadra e si troverà contro un team reduce dal test match giocato una settimana fa a Murrayfield contro i Lions.

Leggi anche: Il palinsesto ovale tra diretta e streaming del weekend in arrivo

Farrell ha scelto nel suo XV di partenza di non schierare alcun debuttante (altro segnale di come certo non sottovaluti questo match), impiegando McCloskey e Chris Farrell come coppia di centri. Senza i sette “leoni” e tre tenuti a riposo (Earls, Sexton e Healy), ecco Carbery e Gibson Park in mediana, mentre davanti sicuramente spicca la figura di O’Mahony arrivato al 76esimo cap. Leader della squadra sarà James Ryan, che dunque recupera da un precedente infortunio e sarà a disposizione sin dal via. Da segnalare che, per la prima volta da febbraio 2020, gli spettatori potranno tornare all’Aviva Stadium a vedere l’Irlanda dal vivo: saranno ammessi 3.000 spettatori.

Per quanto riguarda il Giappone invece la formazione indicata da Jamie Joseph ricalca nella sua quasi totalità quella che ha iniziato il match di una settimana fa, ma va sicuramente segnalata la presenza a numero 8 di Kazuki Himeno, reduce da una stagione ad altissimo livello nel Super Rugby con gli Highlanders. Un solo debuttante dal via, cioè l’ala Semisi Masirewa.

Le formazioni di Irlanda-Giappone. Kick-off sabato alle 14.00.

Irlanda: Keenan; Stockdale, Farrell, McCloskey, Larmour; Carbery, Gibson-Park; Kilcoyne, Kelleher, Bealham, Ja Ryan (capt), Dillane, O’Mahony, Van der Flier, Doris.

A disposizione: Herring, E Byrne, Jo Ryan, Baird, Coombes, Casey, Burns, Daly.

Giappone: Matsushima; Masirewa, Lafaele, Nakamura, Fifita; Tamura, Saito; Inagaki, Sakate, Koo, Van der Walt, Moore, Leitch (capt), Labuschagne, Himeno.

A disposizione: Horikoshi, Millar, Ai Valu, Cornelsen, Tatafu, Shigeno, Matsuda, Gates.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

In Nuova Zelanda temono di aver regalato all’Irlanda un altro potenziale titolare internazionale

James Lowe, Gibson-Park e Bundee Aki: ora c'è lo spettro di un nuovo errore

item-thumbnail

Test Match Summer Series 2024: due partite verranno dirette da arbitri italiani

Una partita a fine giugno e una a metà luglio. Ci sono anche designazioni da assistenti

item-thumbnail

I primi convocati dell’Inghilterra per il raduno di preparazione ai Test Match estivi

Sette esordienti per Steve Borthwick, privo degli atleti impegnati nelle semifinali di Premiership

item-thumbnail

Springboks e All Blacks: l’idea di due tour completi fra Sudafrica e Nuova Zelanda

Le nazionali più titolate del mondo stanno cercando un accordo per il futuro

item-thumbnail

Test Match estivi: l’Inghilterra perde una pedina importante per il tour in Giappone e Nuova Zelanda

Steve Borthwick affronterà gli impegni di giugno e luglio con alcune assenze di rilievo

item-thumbnail

Gatland ha rivelato che c’è “una porta aperta per il ritorno di George North in Nazionale”

Il tecnico ha detto che valuterà le condizioni della leggenda gallese, che potrebbe concedersi un'altra "Last Dance" dopo il finale deludente di Cardi...