Rassie Erasmus e le positività del Sudafrica: “Casi isolati, nulla di preoccupante”

L’allenatore dei campioni del mondo tranquillizza tutti dopo le tre positività nel gruppo del Sudafrica

Rassie Erasmus e le positività del Sudafrica: "Casi isolati, nulla di preoccupante" (ph. Sebastiano Pessina)

Rassie Erasmus e le positività del Sudafrica: “Casi isolati, nulla di preoccupante” (ph. Sebastiano Pessina)

Dopo le tre positività riscontrate nel gruppo del Sudafrica i dubbi sull’effettiva fattibilità della serie contro i Lions sono diventati ancora più pesanti. Nonostante tutti i convocati fossero stati vaccinati, i tamponi positivi di Sbu Nkosi, Vincent Koch ed Herschel Jantjies hanno costretto gli Springboks a cancellare l’allenamento e a mettere la squadra in isolamento. L’head coach dei campioni del mondo, Rassie Erasmus, ha però placato gli animi cercando di razionalizzare il tutto, facendo capire che tutti i protocolli verranno rispettati e che per ora il Sudafrica continuerà normalmente il proprio avvicinamento alla serie.

Planetrugby ha infatti riportato le parole dell’allenatore sudafricano: «Penso non sia nulla di preoccupante, è la prima volta che tutti i ragazzi si vedono e riuniscono, compresi quelli che vengono dalla Francia e dall’Inghilterra. Sono abbastanza sicuro che si tratti di un caso isolato, nessuno di loro ha sintomi e ripeteremo i test quando il comitato medico ce lo dirà. Ovviamente c’è sempre la possibilità di qualche caso positivo qua e la, con dei ragazzi che arrivano da ogni parte del mondo, ma è una situazione che hanno dovuto gestire molti allenatori delle province e delle franchigie».

Solo un incidente di percorso, quindi, per Erasmus, che tranquillizza tutti e guarda avanti: «Ora siamo dentro la serie contro i Lions e quindi rientriamo in quei protocolli. Abbiamo subito avvertito la commissione medica e i ragazzi sono tutti asintomatici. Abbiamo seguito tutti i protocolli necessari». L’emergenza infatti sembra già rientrata, al punto che gli Springboks sono già tornati ad allenarsi in gruppo in vista della partita contro la Georgia, che al momento non sembra a rischio. L’ok è arrivato proprio dal Medical Advisory Group del Tour dei Lions, visto che – come detto dal CT – è la stessa commissione medica a seguire e guidare entrambe le squadre nell’avvicinamento e nella gestione di questa serie.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Test Match: a Twickenham il Sudafrica supera il Galles 41-13

Cinque mete per i campioni del mondo in carica che travolgono i dragoni nel secondo tempo

item-thumbnail

L’Inghilterra maltratta il Giappone di Eddie Jones

Gli uomini di Borthwick segnano otto mete e si impongono con un netto 17-52

item-thumbnail

Galles: un giocatore lascia il ritiro volontariamente e Warren Gatland finisce al centro delle polemiche

Il tallonatore Sam Parry è andato via dal camp di allenamento perchè si è sentito non rispettato

item-thumbnail

Barbarians: l’ultima di Sam Whitelock e la reunion fra Gael Fickou e Virimi Vakatawa

La formazione del club a inviti per la gara contro le Fiji arbitrata da Gianluca Gnecchi

item-thumbnail

I convocati di Samoa per i test estivi contro Italia e Spagna

Diverse assenze tra i trequarti rispetto alla squadra della scorsa Rugby World Cup. Assente anche Jacob Umaga

item-thumbnail

Summer Series 2024: i convocati dell’Australia

Joe Schmidt ha chiamato 13 esordienti e Kurtley Beale