Benetton, Seb Negri: “Fisicità, l’ingrediente chiave della nostra finale”

Il terza linea torna sulla vittoria della Rainbow Cup per raccontare alcuni dettagli

Seb Negri in azione in Benetton-Bulls – ph. Massimiliano Carnabuci

Dal ritiro azzurro di Pergine Valsugana, Seb Negri è tornato a parlare della finale di Rainbow Cup vinta dal suo Benetton contro i Bulls sabato scorso.

Intervenuto al podcast ufficiale del Pro14, Under the sticks, il flanker biancoverde si è soffermato in particolare sulla settimana che ha preceduto la partita: “Tutto quello su cui ci siamo concentrati, tutto quello di cui si è parlato è stato battere la loro fisicità, essere più aggressivi, più presenti nello scontro: era quello che volevamo fare, penso che ci siamo riusciti e che sia stata la chiave del successo.”

Leggi anche: Marco Riccioni a OnRugby: “Dopo Glasgow è cambiato tutto. Siamo stati i più forti”

“Tutto questo parte dalla difesa, dove abbiamo giocatori come Michele Lamaro e Nacho Brex, noti soprattutto per tranciare gli avversari. La vittoria dello scontro fisico ci ha inoltre permesso di avere una buona piattaforma d’attacco dalla quale muovere il pallone: volevamo far correre il loro pack e muovere il pallone da una parte all’altra del campo.”

“Tutto però comincia dalla difesa, ripeto. Dopo qualche minuto di gioco loro erano in attacco e Marcell Coetzee è arrivato per giocare una penetrazione nel senso di gioco, ma la velocità di salita della nostra linea è stata tale che gli abbiamo fatto perdere il pallone. È stato lo standard che abbiamo imposto per il resto della partita.”

Leggi anche: Il saluto di Jayden Hayward a Treviso e all’Italia

Negri ha avuto anche parole al miele per Paolo Garbisi e Jayden Hayward, due dei protagonisti dell’incontro.

“Paolo è un giocatore talentuoso, ma quello che mi impressiona di lui è la sua fame per la competizione, per il lavoro. Pensate che quando è uscito, sul 35-8, è venuto in panchina accanto a me e la prima cosa che mi ha detto è stata: ‘non ci posso credere che ho sbagliato quei tre calci’.”

“Posso dire serenamente che Jayden Hayward è uno dei migliori con cui abbia mai diviso il campo, fa sembrare semplice ogni cosa ed è fantastico per il modo in cui comunica e dirige chi gioca vicino a lui. Vedi che è un giocatore speciale dal fatto che sembra avere tutto il tempo del mondo per fare le cose. Ne sentiremo sicuramente la mancanza.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC: la formazione del Benetton per la trasferta di Edimburgo

Quattro cambi rispetto alla formazione che ha battuto i Glasgow Warriors la scorsa settimana

item-thumbnail

URC: con il ritorno degli Springboks, un saggio di come potrebbe essere il torneo

Finora le sudafricane hanno giocato depotenziate. Ora, nonostante le difficoltà, un'anticipazione di quello che ci aspetta

item-thumbnail

Benetton Rugby: arriva il rinnovo di un veterano biancoverde

L'avanti continuerà a fare parte del club per diverse stagioni

item-thumbnail

URC: il quadro definitivo della settima giornata

Dopo il caos sudafricano, una pratica sintesi di chi scende in campo nel fine settimana

1 Dicembre 2021 United Rugby Championship
item-thumbnail

Benetton Rugby, Rhyno Smith: “A Treviso mi sento a casa. Ruolo? Apertura, estremo o ala”

Il sudafricano fa il punto della situazione in vista della partita contro Edimburgo parlando anche del suo inserimento in Italia

item-thumbnail

URC: un aggiornamento sul calendario del torneo

Le squadre sudafricane anticiperanno i derby previsti inizialmente a febbraio 2022

30 Novembre 2021 United Rugby Championship / Altri club