SR Trans-Tasman: decisa la finale del torneo dopo tanti colpi di scena

Tre squadre a pari punti in classifica, a decidere è stata proprio la differenza tra fatti e subiti dopo un finale ricco di mete e spettacolo

SR Trans-Tasman: decisa la finale del torneo dopo tanti colpi di scena

SR Trans-Tasman: decisa la finale del torneo dopo tanti colpi di scena

Il Super Rugby Trans-Tasman ha visto le partite decisive dell’ultimo turno regalare parecchi colpi di scena. Erano sostanzialmente tre le squadre in corsa per conquistarsi uno dei due posti in finale, cioè Blues, Chiefs e Crusaders nell’ordine di classifica prima delle gare, mentre Hurricanes e Chiefs ormai potevano sperare solamente in un miracolo. Che però non è avvenuto, perché le vittorie delle tre “big” le hanno tagliate fuori. In ordine di tempo però è stata proprio la squadra di Wellington a scendere in campo per prima ospitando i Reds allo Sky Stadium. Come spesso visto in questo Super Rugby, e come si vedrà anche in giornata, la prima frazione ha visto la squadra australiana riuscire a resistere all’avversaria. Una meta per parte (Laumape e McDermott) e 10-7 ‘Canes alla pausa. Musica diversa nella ripresa, aperta dal botta e risposta tra Love e Paenga-Amosa per il 17-14, poi solo Hurricanes. Ha aperto il fuoco Coles, solito scatenato marcatore al 59esimo, quindi nel giro di 17 minuti sono arrivate una meta di punizione, una di Flanders e ancora una per Coles. 43-14 per gli Hurricanes, che chiudono con una vittoria ma senza sorridere più di tanto.

 

Lo stesso non si può dire per gli Highlanders, che avevano la sfida più impegnativa di giornata dovendo fare visita ai Brumbies, reduci dal successo proprio sugli Hurricanes. Anche qui la prima frazione è stata estremamente in equilibrio, con Ikitau e Lonergan in meta per i padroni di casa e Dickson e Smith per gli ospiti, avanti 14-12 alla pausa. Nel secondo tempo però gli Hurricanes hanno giocato alla grandissima nei primi 23 minuti, trovando ancora con Smith, Harmon e Tomkinson le mete dell’allungo e soprattutto del punto di bonus. Punto di bonus poi strenuamente difeso nonostante un finale in crescita dei Brumbies, incapaci di marcare fino al termine però. 33-12 il risultato per gli Highlanders, che dunque si conquistano il loro posto in finale.

 

Visto quest’ultimo risultato, ai Crusaders sarebbe servita una vittoria con bonus e 33 punti di scarto per sorpassare in classifica la squadra di Dunedin. Avversari i Rebels, in Australia, e partita subito da quattro mete dei rossoneri nel primo quarto di partita. Drummond, Jordan, Fainga’anuku e Reece mettono subito al sicuro la vittoria, inframezzati però dalla meta di Hosea. Nel finale di tempo poi i Rebels marcano ancora con Powell, andando a rendere più complicata la questione differenza punti, con la gara sul 12-26 alla pausa. La ripresa si apre con un’altra meta di Reece, ma Vaihu al 56esimo accorcia nuovamente lo score. Si va avanti a colpi di botta e risposta con i Rebels sicuramente molto orgogliosi. Arriva il tris per Reec al 59esimo, ma tre minuti dopo Lomani ruba palla e vola per il 26 a 38 che complica di molto le cose. I Crusaders infatti riescono a segnare altre due volte con Jager e Ennor, ma il 26-52 finale non basta. 103 a 97 la differenza punti in favore degli Highlanders che dunque passano in finale.

 

A sfidarli ci saranno i Blues, che giocheranno la partita in casa. Appuntamento quindi all’Eden Park per il prossimo sabato, dopo che la franchigia di Auckland ha giocato una gara a due facce con Western Force. Mostruoso il primo tempo, chiuso avanti 28-0, in calo la ripresa. Una doppietta di Sotutu, Telea e Papali’i hanno subito indicato la strada per i padroni di casa, che hanno però sofferto nella ripresa. Gli australiani si sono avvicinati fino al 28-14, quindi un calcio di Black ha rimesso distanza e la meta di Kearney ha chiuso i giochi per il 31-21 finale. Blues in finale, senza bonus e pari in classifica nei confronti di Highlanders e Crusaders ma con la miglior differenza punti rispetto alle altre (119, 103 e 97).

 

Manca solo Warathas-Chiefs, in programma nella tarda mattinata di sabato, e ininfluente per la classifica.

La classifica del Super Rugby Trans-Tasman (gare giocate)
Blues 23 (5) (+119)
Highlanders 23 (5) (+103)
Crusaders 23 (5) (+97)
Hurricanes 21 (5)
Chiefs 14 (4)
Reds 5 (5)
Brumbies 5 (5)
Force 1 (5)
Waratahs 0 (4)
Rebels 0 (5)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Super Rugby Pacific 2023: i roster completi di tutte le squadre neozelandesi

Blues, Chiefs, Hurricanes, Crusaders e Highlanders mettono nel mirino la prossima stagione

26 Ottobre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: ecco il calendario 2023 con tante novità

Si parte il 24 febbraio con una stagione densa di appuntamenti. Per la prima volta il torneo sbarcherà a Samoa, con ben sei partite nelle Fiji

26 Settembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Monty Ioane è un nuovo giocatore dei Melbourne Rebels

L'ex ala del Benetton diventa un nuovo giocatore della franchigia del Victoria che partecipa al Super Rugby. Ecco le sue parole

12 Settembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Nemani Nadolo lascerà l’Europa per tornare in Australia

Dopo sei stagioni consecutive tra Francia e Inghilterra, l'ala figiana ripartirà dal Super Rugby per ragioni familiari

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: un ex Aironi alla corte dei Crusaders

James Marshall sarà il nuovo allenatore dei trequarti della franchigia neozelandese

31 Luglio 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Il c.t. Dave Rennie controcorrente: “L’Australia deve rimanere nel Super Rugby”

Il tecnico dei Wallabies ha detto la sua sulla questione che sta investendo le franchigie australiane

20 Giugno 2022 Emisfero Sud / Super Rugby