Benetton, Lamaro suona la carica: «Vogliamo la vittoria con gli Ospreys»

Il flanker analizza l’ultima e decisiva sfida contro i gallesi dopo un torneo di altissimo livello, con un solo obiettivo: la vittoria

Benetton, Lamaro suona la carica: «Vogliamo la vittoria con gli Ospreys» (Ph. Ettore Griffoni)

Benetton, Lamaro suona la carica: «Vogliamo la vittoria con gli Ospreys» (Ph. Ettore Griffoni)

Al Benetton serviva alzare ancora di più l’asticella e fare un passo avanti: contro Connacht è successo. La vittoria sugli irlandesi ha portato i leoni al primo posto quando mancano solo due settimane alla fine. L’ultimo ostacolo è rappresentato dagli Ospreys, ancora in corsa per il titolo. I gallesi dovranno giocare proprio contro Connacht e in caso di vittoria l’ultima sfida contro la squadra di Crowley diventerebbe praticamente una semifinale.

A commentare l’avvicinamento a questa delicata sfida sul sito ufficiale del Benetton è uno dei protagonisti di questa cavalcata, Michele Lamaro: «Siamo tutti molto contenti, c’è tanta energia in squadra e vogliamo andare a prenderci questa vittoria contro gli Ospreys. Sarà fondamentale. La cosa bella è avere questa possibilità tra le nostre mani e sapere che dipende da noi». I leoni, infatti, sono pienamente padroni del loro destino. Basta vincere per assicurarsi la finale di Monigo, senza dover badare ai risultati degli avversari.

I gallesi vengono da un momento molto favorevole, con il solo passo falso in casa degli Scarlets a fare da contraltare ad un cammino altrimenti perfetto. Il flanker di Treviso e della nazionale è pienamente consapevole della difficoltà di questa partita: «Sarà una battaglia durissima con gli Ospreys. Si giocherà tantissimo davanti, quindi ci aspettiamo una guerra». Per vincere sarà quindi importante ripetere le prestazioni delle scorse partite, sia a livello di squadra che individuale. Lamaro è infatti tra i migliori del torneo per numero di placcaggi (58), ai quali si aggiungono 3 turnover vinti e 23 carries in attacco, con la meta contro Glasgow a fare da ciliegina sulla torta.

I numeri però non sono tutto, e lo stesso Lamaro cerca di non farsi influenzare eccessivamente dalle statistiche, seppur molto positive: «Sono quello che ha fatto più placcaggi, ma per quanto mi riguarda è soltanto un numero e ovviamente è merito di tutta la squadra. Stiamo difendendo in maniera ottima ed è quello che ci sta permettendo di essere primi in classifica». Dopo qualche sbavatura nelle prime giornate, in particolare i cali di tensione contro Glasgow e nel secondo derby con le Zebre, nell’ultima partita tutta la difesa ha alzato il proprio livello, garantendosi una vittoria oltre il break e togliendo a Connacht anche il punto di bonus difensivo.

L’appuntamento allora è per la prossima settimana per Ospreys-Benetton, con i leoni che questo weekend avranno la possibilità di riposare e recuperare energie in vista dello sprint finale.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC, Benetton: la formazione che sfida i Dragons domenica

Bortolami conferma il blocco delle prime 3 partite, ma c'è un possibile esordiente dalla panchina

item-thumbnail

Benetton, giovani e mercato: a 360° con Antonio Pavanello

Lunga intervista con il DG dei biancoverdi, spaziando dallo URC fino alle rescissioni contrattuali delle ultime stagioni

item-thumbnail

Federico Ruzza diventa allenatore all’Accademia della Marca Under19

Il seconda linea dei Leoni prende il posto di Agustin Cavalieri e lavorerà con i migliori prospetti occupandosi degli avanti

item-thumbnail

Benetton: Thomas Gallo e Nahuel Tetaz Chaparro a disposizione

Tornano in rosa i Pumas dopo gli impegni del Rugby Championship

item-thumbnail

Benetton, Andrea Masi: “Dragons squadra pericolosa, teniamoli nel loro campo”

L'allenatore dei trequarti biancoverdi prova a fare le carte ai suoi in vista della delicata sfida contro i gallesi di domenica