La federazione inglese aderisce al blackout social, in difesa degli atleti

Per combattere i sempre più frequenti abusi digitali di vario genere

RFU blackout social – ph. Sebastiano Pessina

Sarà un weekend senza (aggiornamenti) social per England Rugby – seguita a ruota dalle federazioni scozzese e gallese -, e diverse altre associazioni sportive britanniche, che hanno annunciato la volontà di prendere parte alla campagna di blackout dei social media (che coinvolgerà anche il mondo del calcio da domani pomeriggio alle 3 per terminare alle 11.59 di lunedì 3 maggio) per mostrare solidarietà verso le vittime di insulti sui social media, sempre più frequenti anche nel mondo degli sportivi, spesso bersagliati da stuoli di cosiddetti “haters”, odiatori seriali, sempre pronti ad attaccare con toni violenti ed accuse talvolta anche discriminatorie e razziste.

Leggi anche: I Cavalieri che fecero l’impresa

“Come sport, siamo uniti nel nostro impegno a combattere ogni forma di razzismo e non tolleriamo più l’abuso discriminatorio che è diventato così diffuso sulle piattaforme dei social media. Questi possono svolgere un ruolo molto positivo nello sport, ampliando il suo pubblico e mettendo in contatto i fan con i loro eroi in un modo che non era mai stato possibile prima. Tuttavia, sia i giocatori che i tifosi devono essere in grado di utilizzare queste piattaforme con la certezza che non rischino la prospettiva di subire abusi”, ha affermato in un comunicato stampa Tom Harrison, amministratore delegato della BCE, lega inglese del cricket, altro sport che ha aderito all’iniziativa lanciata dal mondo del calcio, chiarendone nei dettagli i veri obiettivi.

Update ore 13:15 del 30/04/2021
Anche la FIR, tramite un comunicato ufficiale, ha fatto sapere di voler aderire alla campagna di “Boicottaggio” dei social dalle ore 15 del 30 aprile alle 23.59 del 2 maggio i propri canali Facebook, Twitter e Instagram hanno aderito insieme a FIR le Union di Inghilterra, Scozia e Galles e le due franchigie italiane di Guinness PRO14.

Il sito internet Federugby.it ed il canale Youtube – come si legge – rimarranno regolarmente operativi per garantire la corretta comunicazione istituzionale e la messa in onda dei recuperi del Campionato Italiano Peroni TOP10.

L’odio, la mancanza di rispetto verso il prossimo, la discriminazione di genere o di etnia, l’abuso verbale sono quanto di più lontano dallo spirito del nostro Gioco e della nostra Federazione. Abbiamo deciso di aderire al boicottaggio dei social media in questo weekend per contribuire a sensibilizzare i nostri appassionati ad un tema che merita crescente attenzione, coerenti con la nostra filosofia di un rugby inclusivo ad ogni livello. Invito tutti i nostri Club a partecipare a loro volta a questa iniziativa, supportandoci nella diffusione di un forte segnale di inclusione e tolleranza” ha dichiarato il Presidente della FIR, Marzio Innocenti.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

World Rugby Ranking: cosa cambia dopo due round di Summer Series

Sudafrica e Irlanda mantengono le prime due piazze, bene Italia e Georgia, perde posizioni il Giappone

14 Luglio 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

Italia, come alimentarsi dall’altra parte del mondo? Il nutrizionista spiega cosa mangiano gli Azzurri

Ai microfoni di Sky con Moreno Molla, il dottor Alessio Montagnoli ha spiegato come gli Azzurri hanno dovuto adattarsi anche da questo punto di vista

8 Luglio 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Ranking: Tolosa sul tetto d’Europa, Leinster fuori dal podio. Benetton fra i primi 20

Tutte le posizioni definitive: dalla 1 alla 40, con anche Benetton e Zebre

8 Luglio 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

World Rugby Ranking: Italia superata dall’Australia. La classifica dopo il primo weekend di Summer Series

Tanti sorpassi dopo il primo weekend di Summer Series: gli Azzurri pagano la sconfitta con Samoa

7 Luglio 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

Quando i “vecchietti” non mollano: il XV tutto “Over 33” di Planet Rugby

La nota testata internazionale ha proposto una formazione di giocatori dai 33 ai 37 anni che potrebbe vincere ovunque

6 Luglio 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

Galles: un piano quinquennale per cercare di sanare il debito di 20 milioni di sterline

La WRU ha elaborato un progetto strategico per combattere la crisi del settore professionistico

30 Giugno 2024 Terzo tempo