Waisake Naholo pronto al rientro…dopo 14 mesi di stop

La formidabile ala neozelandese sembra essersi ristabilito dopo un grave infortunio al ginocchio, ed è pronto a fare ancora sfracelli

Waisake Naholo è pronto a tornare in campo dopo un lunghissimo stop Ph. Sebastiano Pessina

Waisake Naholo è pronto a tornare in campo dopo un lunghissimo stop Ph. Sebastiano Pessina

Dopo aver incendiato il mondo del rugby qualche anno fa, diventando un micidiale finisher degli Highlanders e degli All Blacks (con cui ha vinto la Coppa del Mondo 2015) Waisake Naholo era letteralmente sparito dai radar. Nel 2019 è passato ai London Irish, ma ormai non scende in campo con gli exiles da febbraio 2020 quando giocò contro gli Harlequins. La causa è un problema al ginocchio per il quale è stato operato ormai più di un anno fa, e va detto come la situazione fisica di Naholo sia sempre stata abbastanza misteriosa.

Nel 2015 infatti, all’esordio con gli All Blacks, subì un infortunio che sembrava doverlo tenere tre mesi lontano dal campo, impedendogli di partecipare al mondiale. In maniera misteriosa e sorprendente il giocatore si riprese nel giro di 30 giorni e fu aggregato alla (vincente) selezione neozelandese.

Questo lungo stop con annessa operazione del 2020 sembrava però aver messo fine alla sua carriera, invece Declan Kidney, allenatore degli Irish, ha svelato come Naholo sia sceso in un campo in un’amichevole tra riserve disputata contro i Wasps. Sembra quindi vicino il momento del suo rientro in campo, dove servirà il suo aiuto per provare a tenere almeno il sesto posto in classifica di Premiership, che qualifica alla prossima Champions Cup.

Così Kidney: “Se qualcuno scrivesse mai un libro sulla riabilitazione da un infortunio vorrei quello di Naholo. Non è stato un percorso facile, ma lui si è comportato da grande professionista senza lamentarsi mai e lavorando sodo. È nelle situazioni difficili che si scoprono tanti aspetti dei giocatori, e lui non ha mai fatto la vittima ma ha sempre avuto in testa una sola cosa: tornare a giocare”.

L’allenatore degli Irish ha raccontato come la cosa sia stata volutamente sotto traccia prima della partita tra riserve, per non forzare l’aspetto mediatico della cosa. Ora lo staff tecnico valuterà le sue condizioni ma le prime indicazioni sono assolutamente positive.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.
onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Premiership: Exeter mette un sigillo importante, Wasps finalmente vittoriosi

Stephen Varney titolare per Gloucester nella vittoria contro i Falcons di Marco Fuser

26 Aprile 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Lee Blackett ha spiegato che Matteo Minozzi avrebbe potuto perdere la vista da un occhio

L'azzurro sarà costretto a fermarsi diverse settimane per un inaspettato problema fisico

22 Aprile 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: si dimette l’amministratore delegato

Darren Childs lascia dopo nemmeno due anni, e passerà a lavorare per CVC Capital Partners

21 Aprile 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Caffè e salsa: gli ingredienti di Manu Tuilagi per tornare ad essere un Lion

Il centro rinnova con Sale e prova a convincere Gatland a portarlo in Sudafrica

19 Aprile 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Sale e Harlequins rafforzano la loro presa sui playoff

Northampton rincorre da vicino, ma i London Irish perdono terreno

19 Aprile 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Inghilterra: Owen Farell non lascia, anzi raddoppia. Sarà capitano anche dei Saracens

La nomina fa discutere già molto nel mondo ovale d'oltremanica

9 Aprile 2021 Emisfero Nord / Premiership