Warren Gatland-Premiership: è polemica sulle convocazioni dei Lions

Contributi e settimane di raduno: le idee del tecnico e delle squadre del campionato inglese non combaciano

Warren Gatland-Premiership: è polemica sulle convocazioni dei Lion

Warren Gatland-Premiership: è polemica sulle convocazioni dei Lions (Ph. Sebastiano Pessina)

Oltremanica il caso, per ora tiene banco. Warren Gatland (e il Board dei Lions) e i club della Premiership uno contro l’altro. Motivo del contendere: contributi economici alle squadre e settimane di raduno dei giocatori con la selezione che poi andrà in Sudafrica a sfidare i campioni del mondo.

Warren Gatland-Premiership: è polemica sulle convocazioni dei Lions

La cosa più difficile da incastrare sembra essere quella relativa al calendario. La finale della Premiership 2020/2021 è infatti fissata per il 26 giugno, con il tour dei “Rossi” che invece dovrebbe iniziare il 3 luglio con la sfida agli Stormers (test senza caps) in quel di Cape Town. Gatland, che ha fatto capire che il gruppo scelto per andare nell’Emisfero Sud sarà di 36 unità (molto ristretto vista anche la situazione logistico-sanitaria), vorrebbe a disposizione i suoi uomini almeno due settimane prima dello start del tour, il che significherebbe che i giocatori qualificati, coi loro club, alla finalissima del Campionato Inglese dovrebbero o rinunciare ai Lions o rinunciare alla finalissima scudetto.

Leggi anche, British and Irish Lions: il calendario e gli avversari del Tour in Sudafrica

Punto numero due, la questione economica. Qui Gatland centra meno: al lavoro ci sono infatti il Board dei Lions, i rappresentanti dei club e i membri dell’Associazione Giocatori della Premiership.

Quanti soldi spettano ai giocatori per il tour 2021 e quanti ne spettano ai club che forniscono loro tesserati alla selezione? Nel 2017 si trovò un accordo per una quota pari a entrambe le parti di 65.000 sterline a testa. Ogni giocatore ricevette la somma singola, che andava moltiplicata ai club in base a quanti elementi venivano convocati nei British & Irish Lions.

Oggi però la situazione è inevitabilmente cambiata ed è chiaro che nessuno vuole rimetterci trovando un’ideale “piattaforma” da cui ripartire. Si attendono sviluppi in entrambe le direzioni.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La statistica che spiega la grande stagione di Ross Vintcent in Premiership

Numeri da campione per il giovane numero 8 azzurro, esploso quest'anno con la maglia di Exeter

24 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Contratto faraonico per Top14 e ProD2: Canal+ mantiene i diritti tv

Nuovo accordo fra l'emittente televisiva francese e la LNR che durerà fino al 2031

23 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

La Premiership potrebbe non chiamarsi più così

La lega inglese verso un importante processo di rebranding, a partire dal nome stesso

22 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

ProD2, più di un milione di tifosi allo stadio nel 2023/2024

La stagione regolare ha fatto registrare numeri da record per la seconda divisione francese

21 Maggio 2024 Emisfero Nord
item-thumbnail

Premiership: Louis Lynagh in corsa per il premio Meta dell’anno

L'Azzurro in lizza per uno dei premi che verranno assegnati il 22 maggio

21 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership, l’ultimo turno e il quadro delle semifinali

I primi verdetti della stagione del massimo campionato inglese

20 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership