Top10: i risultati dei recuperi del quarto turno

Vincono Petrarca e Rovigo, non senza qualche difficoltà. La cronaca dei match

Top10: nei recuperi di questa settimana, Rovigo ospiterà la Lazio ph. Rugby Rovigo

Top10: risultati recuperi quarto turno – ph. Rugby Rovigo

Vittoria per la prima e la seconda della classifica del Top10, che recuperava in questo fine settimana il quarto turno.

Entrambe guadagnano cinque punti che lasciano immutato il reciproco distacco, ma che consentono di allungare rispetto a Calvisano e Valorugby, ora lontane 10 e 11 lunghezze dalla vetta.

Rovigo è a +5 su Calvisano, ma ha una partita in più e con questa gara ha completato i recuperi da dover disputare, mentre Petrarca gode ancora di due partite rinviate nelle quali potrà provare a incrementare ulteriormente il proprio distacco rispetto agli avversari

Top10: i risultati dei recuperi del quarto turno

Rovigo-Lazio

Rovigo guadagna i 5 punti che desiderava infliggendo un 40-17 alla Lazio arrivato più per manifesta superiorità che per un grande match disputato dai Bersaglieri.

La partita rimane inchiodata a lungo, nel primo tempo, sullo 0-0. Ad aprire le marcature sono i padroni di casa al 20′, con Matteo Moscardi che firma una meta merito del calcio preciso di Menniti-Ippolito e l’ottimo lavoro in ricezione dell’ala Cozzi.

Passano sei minuti e Rovigo allunga con Andrea Bacchetti per il 14-0. Citton firma il terzo sigillo dopo una mischia devastante a cinque metri dalla linea di meta, ma prima del riposo c’è tempo per un acuto della Lazio in uno dei non pochi palloni offensivi dei biancocelesti: è il terza linea classe 2001 Marucchini a marcare la meta che vale il 21-7 con cui si va al riposo.

Il secondo tempo ricomincia come il primo: venti minuti di stallo, fino a quando a muovere il punteggio non è, a sorpresa, proprio la squadra ospite: Francesco Bossola segna in bandierina per coronare una lunga azione offensive. La trasformazione angolata non non va a bersaglio e la partita non si riapre mai per davvero, anche perché Uncini segna solo quattro minuti dopo, a coronare un break di Diego Antl e conquistare la meta del bonus.

A chiudere i conti ci pensano Massimo Cioffi al 73′ e Gianmarco Vian al 79′, per poi lasciare alla Lazio un ultima meta per indorare la pillola a tempo praticamente scaduto.

Fiamme Oro-Petrarca Padova

Partita nervosa a Roma fra Fiamme Oro e Petrarca Padova. I capolista tornano in Veneto con 5 punti frutto però di una partita che si è complicata assai dopo un primo tempo di chiara marca padovana.

Dopo appena cinque minuti Capraro segna in bandierina per dare soddisfazione a una lunga occupazione dei 22 metri cremisi, quindi Petrarca allunga prima sullo 0-8 con Lyle, e poi con lo stesso numero 15 segna la meta che al 34′ da 15 lunghezze di vantaggio agli ospiti.

La partita è tesa e nervosa: non mancano colpi duri, momenti tesi e scaramucce. Le Fiamme Oro dimostrano di non essere disposte ad essere solo spettatori della gara e dopo diversi minuti positivi riaprono l’incontro sull’ultima azione del primo tempo, con Vaccari che raccoglie un pallone da pick’n’go e va a segnare nonostante le sue peculiarità siano altre.

Si va al riposo sul 7-15.

Proprio in apertura di ripresa le Fiamme trovano un altro acuto: stavolta è l’estremo Spinelli, sempre uno dei migliori della sua compagine, ad andare oltre la linea e consentire di accorciare sul -1.

La partita è ufficialmente riaperta e il Petrarca deve rimettersi al lavoro. Lo fa bene con Coppo, che al 57′ danza nella difesa cremisi e batte due avversari dopo una sventagliata di Faiva, innescato da un break di Tebaldi.

Le Fiamme Oro provano a resistere e a rientrare in partita, ma il Petrarca si dimostra infine meritatamente la squadra migliore del campionato, andando a siglare la quarta meta a dieci minuti dalla fine dell’incontro: Luca Nostran chiude i conti dopo un forcing incominciato con una rimessa difensiva persa dai cremisi.

Solo a tempo scaduto arriva con Cornelli la meta del 21-29 con cui si chiude l’incontro.

Classifica: Argos Petrarca Padova** punti 51; Femi-CZ Rovigo punti 46; Kawasaki Robot Calvisano* punti 41; Valorugby Emilia* punti 40; Rugby Viadana 1970** e Mogliano Rugby 1969* punti 25; Fiamme Oro Rugby punti 23; Sitav Rugby Lyons punti 22; HBS Colorno* punti 13; Lazio Rugby 1927** punti 2.
*partite in meno

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top10: i risultati della sedicesima giornata

Vittorie senza discussioni per Rovigo, Calvisano e Petrarca. Valorugby fatica con le Fiamme, sfida al fotofinish fra Colorno e Viadana

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: la diretta streaming della 16esima giornata

Cinque sfide nel massimo campionato italiano: dalle 14.30 alle 16.00 si gioca per definire una classifica ancora da scrivere

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: le formazioni della sedicesima giornata

Primo kick-off alle 14.30, tutte le gare live anche su OnRugby

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Viadana: l’aggiornamento sulle condizioni di Ramiro Finco

Il club lombardo ha redatto un bollettino medico sul trequarti argentino

9 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: lunga squalifica per un seconda linea della Lazio

Era stato espulso nel corso della sfida contro il Valorugby

9 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: Umberto Casellato-Rovigo, la decisione sul futuro

Il tecnico e la squadra veneta hanno deciso cosa fare in vista della prossima stagione, per la quale si immagina un nome suggestivo

9 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10