Kazuki Himeno, un giapponese in Nuova Zelanda

Riuscirà il terza linea nipponico a conquistarsi un posto nel Super Rugby Aotearoa? La concorrenza non gli mancherà di certo…

Kazuki Himeno è pronto a debuttare nel Super Rugby Aotearoa

Kazuki Himeno è pronto a debuttare nel Super Rugby Aotearoa

Uno dei giocatori più attesi nel prossimo Super Rugby sarà senza dubbio Kazuki Himeno, 26enne giapponese che esordirà in Nuova Zelanda indossando la maglia degli Highlanders. Chiaramente c’è enorme attesa da parte di un paese intero, che dopo averlo ammirato con la maglia dei Brave Blossoms nella clamorosa Coppa del Mondo 2019, potrà ora osservarlo mentre si misura con i più bravi.

Himeno, che ha firmato un contratto di un anno con la franchigia di Dunedin, può giocare in tutte e tre le posizioni di terza linea, ha messo insieme 17 presenze col Giappone negli ultimi tre anni (in realtà due visto che nel 2020 i nipponici non hanno giocato), ma adesso dovrà confrontarsi anche con un altro avversario: la quarantena obbligatoria per chi arriva in Nuova Zelanda. Gli Higlanders stanno lavorando alacremente per far avere al giapponese il permesso di lavoro necessario, e il suo sbarco nel paese oceanico è previsto per il prossimo 7 febbraio. Di conseguenza potrà allenarsi con la squadra a partire dal 22, tutto questo al netto del non riscontrare alcuna positività già prima della partenza. Attenzione a questo dettaglio, perché Himeno (che gioca al fianco di Kieran Read nei Toyota Verblitz) non è sceso in campo lo scorso weekend, perché il match con i Suntory di Beauden Barrett è stato rinviato.

Leggi anche: Calendario e format del Super Rugby Aotearoa 2021, si parte a febbraio

Il CEO degli Highlanders, Roger Clark, è intervenuto sui media neozelandesi per parlare del nuovo acquisto internazionale della sua franchigia: “Una volta superata la quarantena non vediamo l’ora di averlo a giocare con noi. Jamie Joseph e Tony Brown, i suoi allenatori in Giappone, ci hanno dato ottimi feedback, anche e soprattutto sulla sua cultura del lavoro”.

Non sarà semplice conquistarsi una maglia nella terza linea degli Highlanders, ma qualora Himeno dovesse farcela con costanza potrebbe davvero rimanere a lungo in Nuova Zelanda, perché questo vorrebbe dire che ha vinto la concorrenza di giocatori come Liam Squire, Marino Mikaele-Tu’u e Shannon Frizell (i favoriti) oltre che dei rampanti Harmon e Lentjes. Una sfida enorme per il nazionale giapponese, del quale vi mostriamo un bel video di highlights della scorsa Coppa del Mondo:

La prima partita ufficiale degli Highlanders sarà il 26 febbraio, prima giornata del Super Rugby Aotearoa, quando a Dunedin arriveranno i Crusaders.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Nick Mallett: “Il rugby in Sudafrica è deludente se paragonato a quello neozelandese”

Secondo l'ex allenatore azzurro il rugby sudafricano è attualmente incapace di offrire partite spettacolari

15 Gennaio 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

Nuova proprietà per gli Sharks: c’è anche Jay-Z

L'agenzia del rapper statunitense è nella cordata che ha acquisito la maggioranza della squadra sudafricana

8 Gennaio 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

Beauden Barrett messaggio agli All Blacks: “Ai Sungoliath farò l’apertura”

Il giocatore ha iniziato ufficialmente la sua esperienza giapponese, senza dimenticare l'obiettivo della RWC 2023

6 Gennaio 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

I Saracens potrebbero sfidare le franchigie sudafricane col benestare di Eddie Jones

La squadra inglese potrebbe essere protagonista di un inverno molto caldo

30 Dicembre 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

Argentina: decise le punizioni per Matera, Petti e Socino

La UAR ha deciso cosa toccherà nel prossimo futuro ai giocatori coinvolti nel caso dei tweet di stampo razzista

29 Dicembre 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

Daniel Carter commenta il suo debutto con gli All Blacks

Il leggendario numero 10 racconta cosa (sorprendentemente) ricorda della sua prima partita con la Nuova Zelanda

23 Dicembre 2020 Emisfero Sud