Galles: Liam Williams e Josh Navidi potrebbero tornare per il Sei Nazioni 2021

Il trequarti e l’avanti stanno superando tutti i problemi fisici che sin qui li avevano afflitti

Liam Williams e Josh Navidi

Galles: Liam Williams e Josh Navidi corrono verso il Sei Nazioni 2021 (Ph. Sebastiano Pessina)

Dopo un anno difficile sotto tutti i punti di vista, il Galles può tornare a vedere un po’ di luce infondo al tunnel: secondo quanto riportato dai media locali infatti Liam Williams e Josh Navidi sarebbero sulla buona strada per tornare a vestire la maglia della nazionale già nel Sei Nazioni 2021.

Una notizia questa che, se confermata poi nelle prossime settimane, potrebbe fornire a Wayne Pivac – iniziatore di una nuova guida tecnica al momento fatta di tante ombre e pochissime luci – nuovi pezzi pregiati per aumentare il valore di un gruppo apparso in grande difficoltà dopo la fine della Rugby World Cup 2019 e l’addio di Warren Gatland.

Galles, verso il Sei Nazioni 2021: il punto su Liam Williams
L’ultima apparizione del trequarti è datata 5 dicembre 2020, quando l’estremo dei Dragoni si fece male alla caviglia nella finale 5-6° posto – peraltro giocata contro l’Italia – dell’Autumn Nations Cup.
Dagli Scarlets, il suo club d’appartenenza, filtra ottimismo per un recupero già a partire dalla prima settimana del gennaio 2021, se cosi non fosse Liam Williams – che ha già iniziato ad allenarsi sostenendo anche delle sedute di gruppo –  sarebbe comunque a disposizione di Wayne Pivac per essere valutato.

Possibilità che ci sia nella rosa del Galles verso il Sei Nazioni 2021: 90%

Galles, verso il Sei Nazioni 2021: il punto su Josh Navidi
La questione riguardante invece il terza linea diventa un po’ più complicata. Il flanker infatti non gioca una partita internazionale dalla finale 3-4° posto della Rugby World Cup 2019 e ora che il rientro in campo, dopo aver risolto tutti i problemi fisici, sembrava cosa fatta a mettersi di traverso è stata una concussion che Navidi ha riportato in un allenamento interno molto sostenuto fatto con i suoi Cardiff Blues.

Al Sei Nazioni manca più di un mese, ma la prudenza non è mai troppa in questi casi. Nelle prossime settimane quindi l’avanti verrà monitorato sia a livello strutturale sia a livello neurologico e se dovesse passare i test sarebbe pienamente riarruolabile per il Galles di Pivac.

Possibilità che ci sia nella rosa del Galles verso il Sei Nazioni 2021: 80%.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: la classifica dopo il secondo turno, balzo dell’Italia

La vittoria in Irlanda rilancia le Azzurre, e non solo nel ranking

item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile: la sanzione disciplinare a Sarah Beckett dell’Inghilterra

La giocatrice inglese si era resa protagonista di un intervento scorretto ai danni di Michela Sillari