Rugby Championship 2020: All Blacks, neri di rabbia. Natale in isolamento per loro?

I neozelandesi critici col calendario del torneo, ma la SAANZAR risponde per le rime

Rugby Championship 2020_All Blacks_Haka_

Rugby Championship 2020: All Blacks, dopo il torneo rischiano un Natale in isolamento (Ph. Sebastiano Pessina)

Dopo la diffusione del calendario del Rugby Championship 2020, nell’Emisfero Sud si è aperto un dibattito che sta sfociando in una polemica fra gli All Blacks e la SANZAAR.

New Zealand Rugby infatti, con un comunicato ufficiale, ha espresso il suo disappunto circa la conclusione del torneo in data 12 dicembre; data che a dire della federazione neozelandese sarebbe stata modificata rispetto alla pianificazione originale.

Dove sorge il problema?
Secondo le attuali norme di viaggio e sanitarie della Nuova Zelanda ogni cittadino che intraprende un viaggio all’estero dovrà, dopo essere rientrato in patria, osservare un periodo di 14 giorni di isolamento.

Questo comporterebbe quindi che i giocatori e lo staff degli All Blacks, arrivando fra il 13 e il 14 dicembre a casa loro dovrebbero poi rimanere sino al 27 o 28 dicembre in completa solitudine evitando contatti con l’esterno, non potendo celebrare il Natale coi propri cari.

La situazione attuale
Il CEO federale Mark Robinson si è cosi espresso: “Comprendiamo che la pianificazione del calendario sia una cosa complessa, visti anche i numerosi protocolli in essere, e sappiamo che dietro vi sono anche interessi commerciali, tuttavia riteniamo altrettanto importante il benessere dei giocatori e dello staff.
Onestamente – ha proseguito – siamo delusi, anche perchè questo non era il programma che avevamo accettato. Esamineremo i problemi con SANZAAR e Rugby Australia e lavoreremo per trovare delle soluzioni all’interno della bolla del Rugby Championship 2020”.

La risposta della SANZAAR
Qualche ora dopo il comunicato di New Zealand Rugby, Andy Marinos – CEO di SANZAAR – ha risposto (ai microfoni di 1 News) alle parole di chi lo ha chiamato in causa affermando: “Dobbiamo mettere i fatti sul tavolo. In questi casi un proverbio dice “Non lasciare che quello che accade ostacoli quanto di buono si sta facendo”. L’eventualità era già stata presentata in precedenza dall’Australia, quando si pensava che il torneo si potesse giocare tutto in Nuova Zelanda e all’epoca venne risposto con un “è sfortuna” da parte della NZR”.

“Australia, Sudafrica e Argentina sono stati abbastanza chiare: la loro preferenza è quella di attenersi al calendario”.

Una replicata per certi versi piccata da parte di Marinos, ma che mette “i puntini sulle i”. Vedremo se nei prossimi giorni ci saranno altri sviluppi ricordando che il Rugby Championship 2020 inizierà il 7 novembre.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby Championship in sede unica: un’ipotesi che potrebbe tornare in voga anche nel futuro

Andy Marinos non ha escluso la possibilità di riproporre quanto visto in questo inedito 2020

8 Dicembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Tri Nations: highlights di Australia-Argentina

Tutte le emozioni del match giocato a Sydney: una meta per parte, e un calcio che avrebbe potuto cambiare tutto...

5 Dicembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Tri Nations: Incredibile, Australia e Argentina pareggiano ancora!

Questa volta la rimonta è messa a segno dai Wallabies. Partita dura, una meta per parte e equilibrio totale

5 Dicembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Tri Nations: la formazione dell’Argentina dopo il caos-Matera

Un nuovo capitano, ben 11 cambi, e gli occhi del mondo ovale addosso: ecco i Pumas che sfidano l'Australia

4 Dicembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Tri Nations: la formazione dell’Australia per l’ultimo duello contro l’Argentina

James O'Connor torna dal 1'. Petaia-Paisami in mezzo al campo

3 Dicembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La storia del tributo degli All Blacks a Maradona

Chi ha avuto l'idea della maglietta numero 10? Gli argentini sapevano cosa sarebbe successo prima della Haka? Ne parlano i capitani

30 Novembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship