Italia, Ghiraldini: “In raduno come la prima volta”

Il tallonatore ha parlato di presente (della Nazionale) e di futuro (il suo) al termine del raduno di Parma

Leonardo Ghiraldini

Leonardo Ghiraldini – ph. Sebastiano Pessina

Leonardo Ghiraldini è stato la sorpresa di questo raduno della nazionale italiana. Invitato da Franco Smith a prendere parte al camp degli scorsi cinque giorni a Parma, il tallonatore classe 1984 non ha perso la carica emotiva che accompagna una chiamata in Azzurro, anche se un po’ particolare come quella di stavolta, nel ruolo di nume tutelare del gruppo.

“Grande emozione, come la prima volta – ha raccontato il centurione italiano – Ritrovo un gruppo cambiato a livello di staff, ma anche di giocatori. Un gruppo giovane, ambizioso, sul quale lo staff sta mettendo pressione positiva e attenzione. C’è voglia di uscire da un periodo che non è stato particolarmente felice a livello di risultati. La strada è lunga ma è stata tracciata nel modo giusto.”

Una situazione particolare, quella del 36enne padovano, la cui carriera agonistica è ancora in corso, nonostante non metta piede in campo dal 16 marzo 2019, Italia-Francia all’Olimpico, e sia attualmente svincolato.

“Dall’infortunio con la Francia nel Sei Nazioni 2019 è stato come se avessi smesso di giocare tre volte: prima, appunto, l’infortunio; poi il Mondiale dove non giochiamo l’ultima partita per il tifone; quindi la pandemia subito dopo aver firmato per Bordeaux in Top 14. Ora sono qua e mi godo questi giorni. Cerco di dare il mio contributo in tutti gli aspetti nel migliore dei modi e sto valutando se ci sono le opportunità giuste per proseguire la carriera un altro anno.”

Leggi anche: Italia, Luca Bigi: “Più lavoro davanti. Ghiraldini? Un riferimento”

“Sto cercando però anche di costruire la mia vita fuori dalla pratica sportiva: spero in un mese di conseguire un master in management dello sport per proseguire un percorso iniziato anni fa con la laurea in economia.”

In ritiro, Ghiraldini ha ritrovato per la prima volta Franco Smith, tecnico che già conosce per la comune e contemporanea permanenza al Benetton, ultima squadra del tallonatore prima di passare all’estero, dove ha militato con Leicester Tigers e Tolosa.

“Franco è una persona e un tecnico molto esigente, prima di tutto con sé stesso e poi con il suo staff e i giocatori. Si aspetta una attenzione estrema sotto tutti i punti di vista, fin nei minimi dettagli. Rispetto a quando ho giocato per lui a Treviso ha fatto molte altre esperienze ed è ulteriormente cresciuto. Quello che ho trovato qui in ritiro è quello che mi aspettavo: un allenatore esigente che sta ponendo le basi per un percorso importante.”

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news. Dai uno sguardo anche alla nostra pagina Instagram, sempre ricca di spunti

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia, Carlo Canna: “Potevo fare meglio da 12. Il gioco al piede è parte importante del nostro attacco”

Il trequarti azzurro ha parlato in conferenza stampa dal raduno romano, facendo il punto della situazione a quattro giorni da Dublino

21 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020, Italia: i convocati della Nazionale italiana rugby per il raduno pre Irlanda

Sono 32 gli atleti a disposizione di Franco Smith, in quel di Roma

19 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Troncon: “Fasi statiche e gioco aereo per essere competitivi con l’Irlanda”

L'assistente allenatore della Nazionale traccia un ritratto dei punti di forza degli avversari e di come disinnescarli

19 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: il rimborso dei biglietti per Italia-Inghilterra

Dal 3 novembre si potrà richiedere il rimborso o un voucher per le partite della nazionale maggiore maschile del prossimo futuro

16 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale Italiana di Rugby: un positivo fra i giocatori

E' il mediano di mischia Stephen Varney, che è asintomatico

13 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: tre nuovi convocati per il raduno azzurro di Roma

Franco Smith ha rimpolpato il gruppo al lavoro da oggi nella capitale

11 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale