Il bizzarro e ‘provocatorio’ tweet di un giocatore NFL ha scatenato la reazione del twitter ovale

Non sono mancate le risposte “di peso” a Marquette King

Marquette King, giocatore NFL ex Oakland Rieders e Denver Broncos, attualmente free agent – dunque in cerca di un contratto per la prossima stagione -, con un tweet bizzarro, contraddistinto da un filo di provocazione nei confronti ovali – e verosimilmente anche tanta ironia -, ha suscitato scalpore su twitter, scatenando innumerevoli risposte, tra lo scherzoso ed il piccato, di giocatori, addetti ai lavori ed appassionati di rugby.

 

Leggi anche: Quando sei Beauden Barrett i tuoi ex compagni ti invitano a festeggiare la loro meta

“Se giocassi a rugby, dominerei il gioco facilmente”, ha scritto l’atleta classe ’88, quasi proponendosi per un contratto nel modo di Ovalia.

Uscita bizzarra, però, se si considera il ruolo di King, quello di Punter, specialista dei calci di risalita del campo dopo il quarto down, quando l’azione d’attacco può considerarsi finita. Sostanzialmente, quindi, è uno dei giocatori in assoluto meno coinvolti nella bagarre fisica in mezzo al campo, ergo, dei meno adatti ad uno switch di codice sportivo, del football americano al rugby.

Le risposte a King non si sono fatte attendere, coinvolgendo anche nomi grossi del rugby mondiale, a partire da Jerome Kaino.

“Adorerei vederti in campo”, ha sentenziato l’ex avanti degli All Blacks, atteso dall’ultimo anno di carriera in quel di Tolosa. Poi, c’è anche ci ha preso la palla al balzo, come il Rugby United New York, squadra della Grande Mela impegnata in MLR.

“Quello che vorresti dire, tra le righe, è che desideri giocare per noi?”, si chiedono da New York. Anche a Leicester, non dispiacerebbe vederlo alla prova di un allenamento in casa Tigers.

Simon Zebo, invece, trequarti irlandese del Racing 92, non pone domande ne porta consigli a King, notificandogli a mezzo GIF un pizzico di fastidio per l’esternazione di King.

Insomma, difficilmente vedremo Marquette King su un campo da rugby nei prossimi anni, ma attraverso questa boutade, il punter è riuscito, eccome, a far parlare di sé. Chissà che questa mossa comunicativa non gli torni utile su un campo con l’ovale, che sia di football americano o rugby, in fin dei conti, poco gli cambia.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: tonfo del Benetton, Tolosa sempre in vetta

I Leoni, complici le due sconfitte in URC, scendono nella classifica guidata dai rossoneri. Il Bordeaux di Mori spicca il volo, scende Montpellier

19 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Quando i Dragoni rimasero senza fiato

I tour europei nell'emisfero sud di oggi non sono più quelli di un tempo. Per referenze chiedere al Galles. E pure a qualcun altro.

16 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto del weekend del 15 e 16 ottobre

Tre partite del Top10 e due dello United Rugby Championship da seguire sugli schermi italiani, ecco il programma completo

14 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby in tv: i 20 test match che Sky Sport trasmetterà tra ottobre e novembre

Dalle tre partite dell'Italia a dei grandi duelli come Francia-Nuova Zelanda o Inghilterra-Sudafrica: sarà un mese a tutto rugby

14 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Insulti razzisti a Koulibaly. Maxime Mbandà: «Siamo stanchi»

In seguito al vergognoso episodio di razzismo subito dal giocatore del Napoli il terza linea azzurro lancia un forte messaggio sui social

10 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

“Non sono bello ma placco” il libro che racconta 50 anni di rugby in Valle d’Aosta

Il 17 ottobre al campo sportivo di Sarre una grande festa per presentare il volume che celebra mezzo secolo di rugby valdostano

10 Ottobre 2021 Terzo tempo