Leggende ovali: a tutta velocità con Bryan Habana

Una delle ali più iconiche degli ultimi vent’anni di rugby

ph. Sebastiano Pessina

“Corri ragazzo laggiù, vola tra i lampi di blu”, l’inizio della celebre sigla del cartone animato Jeeg Robot potrebbe tranquillamente essere utilizzata per descrivere una delle ali più straordinarie che la storia del rugby abbia visto calcare i campi da gioco negli ultimi vent’anni: il sudafricano Bryan Habana.

Letteralmente un ghepardo. Correva i 100m in 10.2 secondi, slalomeggiava al largo come un moderno “Alberto Tomba” e segnava mete a ripetizione.

La rivelazione totale al mondo sportivo avviene nel 2007, quando nella Rugby World Cup giocata in Francia si veste dei panni del supereroe per trascinare gli Springboks al secondo trionfo iridato della loro storia.

Nella storia dei Mondiali segnerà complessivamente (2007-2011-2015, quelli da lui disputati) ben 15 mete – record assoluto per un singolo giocatore – che contribuiranno ad un totale nella sua carriera internazionale, fatta di 124 caps, di 67 segnature pesanti; l’ultima delle quali contro l’Italia nel 2016, in una giornata dolcissima per gli azzurri, visto che poi arriverà il trionfo 20-18 all’Artemio Franchi sui sudafricani.

Oltre alla nazionale con cui ha avuto una carriera di 13 anni (2004-2017), nella quale vanno menzionati anche i successi del Rugby Championship 2009 e l’affermazione nella serie contro i British & Irish Lions dello stesso anno, Bryan Habana ha avuto anche una importante militanza nei club: dall’Emisfero Sud a quello Nord.

I Bulls, con cui ha vinto il Super Rugby nel 2007 e nel 2009, poi un triennio agli Stormers e infine il grande salto in Francia, nel Top14 ai “Galacticos” del Tolone; con i quali ha alzato al cielo due Champions Cup e uno scudetto transalpino.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Serie A Elite: gli highlights della 18esima giornata

Le azioni più belle e le mete delle ultime quattro partite della stagione regolare

17 Aprile 2024 Foto e video
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2024: gli highlights di Francia-Italia

Le transalpine superano le ragazze di Giovanni Raineri al termine di una gara piena di mete

15 Aprile 2024 Foto e video
item-thumbnail

Challenge Cup: gli highlights del successo del Benetton contro Connacht

Le immagini della grande prestazione dei biancoverdi, che a Monigo conquistano la semifinale

14 Aprile 2024 Foto e video
item-thumbnail

Video: Louis Lynagh con l’assist che vale una semifinale per gli Harlequins

Giocata decisiva dell'ala azzurra nel pazzo quarto di finale contro Bordeaux

14 Aprile 2024 Foto e video
item-thumbnail

Video: il folle finale di Waratahs-Crusaders e il drop vincente degli australiani ai supplementari

Continua la stagione negativa dei campioni in carica che a Sydney sfiorano la seconda vittoria nel Super Rugby

13 Aprile 2024 Foto e video
item-thumbnail

“Completamente senza cervello”: l’assurdo fallo di Tate McDermott in Moana Pasifika-Reds

L'intervento sconsiderato del mediano australiano ha riacceso le polemiche sull'espulsione da 20 minuti, giudicata troppo leggera

13 Aprile 2024 Foto e video