Il toccante appello alla responsabilità di Keith Earls

Il trequarti irlandese ha esortato la popolazione irlandese a rispettare le indicazioni governative

Keith Earls (ph. Sebastiano Pessina)

In Italia, negli ultimi giorni, per sensibilizzare la popolazione sulle misure da seguire per combattere l’emergenza Coronavirus, il Ministero dello Sport ha lanciato la campagna social “Distanti ma uniti” (#DistantiMaUniti), con protagonisti tantissimi protagonisti del mondo dello sport azzurro, tra cui il capitano della Nazionale Italiana Rugby, Luca Bigi.

Un messaggio forte, chiaro, che cerca di mettere le persone, anche le più giovani – che parrebbero potenzialmente le meno attaccabili dall’ormai famigerato SARS-CoV-2, ma rappresenterebbero un veicolo di contagio più rapido ed efficace – di fronte alle proprie importanti responsabilità nel contenere la pandemia.

Un messaggio che, con forza, tramite social, ha lanciato nelle scorse ore anche il trequarti di Munster e dalla Nazionale irlandese Kieth Earls, che, da padre di una bimba con problemi respiratori ma anche da cittadino responsabile, ha esortato la popolazione irlandese a rispettare in modo ferreo le indicazioni governative, preoccupato dalle scene di socialità viste nelle ultime ore sull’Isola di Smeraldo, nonostante le direttive stringenti, in tal senso, già in vigore nel paese.

“In qualità di padre di una bambina con problemi respiratori, e per le molte altre persone nelle sue condizioni, esorto la popolazione ad ascoltare quanto richiesto dai professionisti sanitari. Farò qualsiasi cosa nelle mie possibilità per proteggerla. Ognuno di noi deve giocare la propria parte in questa emergenza”

“Sono solitamente una persona molto riservata, ma le azioni di diverse persone stanno iniziando a preoccuparmi. Questo è un periodo di estrema preoccupazione e paura. Dobbiamo tutti agire immediatamente, per favore”, l’appello, accorato, via social del giocatore irlandese.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Quiz: regole, campioni, squadre e record. Quanto ne sai di rugby?

Nuovo appuntamento con i nostri quesiti che mettono alla prova le tue conoscenze ovali

30 Marzo 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

149 anni fa la prima partita di sempre

Il 27 marzo 1871 il primo incontro internazionale fra Scozia e Inghilterra, a Edimburgo

27 Marzo 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

L’atteso esordio col Galles di Derek Quinnell

Quando non bastava essere un Lion per avere un posto tra i titolari del mitico Galles degli anni '70. Una storia unica e una carriera mitica

26 Marzo 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

È questa la più bella partita di rugby della storia?

Riviviamo (senza spoiler) Australia-Nuova Zelanda del luglio 2000, considerata "the greatest test match ever played"

26 Marzo 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Quiz: quanto conosci il rugby?

Seconda puntata con i nostri quesiti che mettono alla prova le tue conoscenze rugbistiche

25 Marzo 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Inga Tuigamala, che non volle essere Lomu

Perché preferì i soldi del rugby league inglese alla maglia degli All Blacks, che non avrebbe più indossato

25 Marzo 2020 Terzo tempo