Super Rugby: primo k.o. per gli Stormers

Gli Hurricanes asfaltano i Sunwolves. Bella vittoria esterna per i Jaguares

The Visa Jaguares’ Argentine lock Guido Petti charges with the ball during the Super Rugby match Vodacom Bulls against Visa Jaguares at Loftus Versfeld in Pretoria on February 29, 2020. (Photo by Christiaan Kotze / AFP)

Il weekend appena andato in archivio ha proposto un interessante quinto turno di Super Rugby 2020, con sei partite che hanno definito con maggior perizia le gerarchie all’interno delle tre conference.

Ad iniziare da quella neozelandese, nella quale gli Highlanders si sono confermati la squadra più in difficoltà, infilando la quarta sconfitta in cinque uscite. Gli australiani partono fortissimo, e dopo 25′ sono già 21-0, con tre mete (Meakes, Rangi e Kellaway), tutte trasformate da Toomua, prima che parta il tentativo di rimonta locale, sospinto anche dalla marcatura pesante di Aaron Smith. Sforzi vani, perché nella ripresa, con il secondo sigillo di Kellaway, il team di Melbourne chiude la pratica (22-28 il finale), ed archivia la seconda vittoria stagionale.

Mai in discussione, a Wellington, il successo degli Hurricanes, che sotterrano di mete (dieci, in tutto. Tripletta per il sudafricano Jacobus, doppietta per il samoano Tiatia) i Sunwolves, sconfitti con un perentorio 62-15.

Il risultato probabilmente più significativo del turno è stato quello di Pretoria, dove i Jaguares, grazie soprattutto ad un grande finale della frazione d’apertura (con due mete, a firma Pagadizabal e Moroni, in 3′), quando hanno scavato il solco decisivo, regalandosi la terza vittoria della loro annata agonistica, proponendosi al terzo posto del raggruppamento, in scia a Stormers e Sharks.

Trionfi esterni di grande rilievo anche per Blues – ancora privi di Beauden Barrett – (14-33 sul campo degli Stormers, che hanno perso imbattibilità, ma non il primato nella conference africana), trascinati da un superbo Joe Marchant, con l’inglese ex Harlequins autentico mattatore dell’incontro, e Sharks, corsari 33-23 sul campo dei Reds, con una meta, sospinti dal piede di Bosch, corroborato, nel finale, anche da una meta del rientrante Lukhanyo Am.

Prima vittoria stagionale, infine, per i Warathas, che hanno interrotto la striscia negativa (di tre gare) imponendosi 29-17 sui malmessi Lions.

I risultati del quinto turno – Super Rugby 2020

Highlanders v Rebels 22-28
Waratahs v Lions 29-17
Hurricanes v Sunwolves 62-15
Reds v Sharks 23-33
Stormers v Blues 14-33
Bulls v Jaguares 24-39

Leggi il calendario e le classifiche del Super Rugby.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Australia: Izack Rodda rifiuta il taglio dello stipendio, i Reds lo fermano

Medesima situazione anche per Isaac Lucas and Harry Hockings, giovani promesse della franchigia

19 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Beauden Barrett è più in forma che mai, a 7 mesi dall’ultima partita giocata

In allenamento, il fuoriclasse dei Blues ha riscritto alcuni record del team di Auckland

18 Maggio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Cosa sta succedendo in Sudafrica?

Du Toit, Marx ed altri elementi di rilievo potrebbero presto lasciare il paese

17 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Stranezze ovali: Ofa Tu’ungafasi e la sua particolare “Macchina per la mischia”

Il pilone degli All Blacks ha dato sfogo a tutta la sua immaginazione per continuare ad allenarsi

14 Maggio 2020 Foto e video
item-thumbnail

All Blacks: ora è ufficiale, Milner-Skudder è tornato. Giocherà con gli Highlanders

Insieme a lui potrebbe esserci ancora Ben Smith a far parte del roster della franchigia di Dunedin

13 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: l’ultimo ballo dei Sunwolves

La franchigia giapponese potrebbe partecipare ad un mini-campionato fra le squadre australiane questa estate

13 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby