Serie B: Cus Milano, Florentia, Villorba e Primavera si impongono a valanga

Le leader dei quattro gironi non sbagliano un colpo proseguendo le loro corse di testa

rugby serie b modena florentia

Una meta del Modena Rugby contro il Florentia (ph. Sara Bonfiglioli)

Il dodicesimo turno della Serie B italiana di rugby si è ufficialmente concluso. Ecco come sono andate le cose nei quattro gironi della terza serie domestica, caratterizzati dalle prove di forza delle rispettive capoclassifica.

Girone 1
Il Cus Milano travolge 52-19 l’Unione Monferrato Rugby vedendo così aumentare il suo vantaggio sul Lecco, che supera 13-12 i cugini “meneghini” dell’Amatori & Union Milano, in un raggruppamento dove al terzo posto si è installato con forza il Rugby Rovato, vittorioso 100-0 sul Sondrio. Nelle altre gare, importanti i successi del Piacenza Rugby Club 36-22 sull’Ivrea, di Bergamo 38-13 sul Franciacorta e del Capoterra 19-12 su Varese.

Girone 2
Non conosce sosta la marcia del Florentia: 11 su 11 per i fiorentini, oggi impostisi 41-13 sul Parma. Alle spalle dei viola, Livorno e Modena proseguono quasi a braccetto (distanti solo un punto), a seguito della vittoria toscani per 26-31 in casa dell’Imola e del ko rimediato dagli emiliani per 35-33 sul terreno del Jesi. Rotonda invece è l’affermazione del Valorugby che spazza via 50-0 il Cus Siena, al contrario dei Lions Amaranto che regolano 22-19 la Capitolina. Riposava Formigine.

Girone 3
E’ 0-40 il risultato finale con cui il Villorba passa sul terreno del Cus Padova staccando così il Rugby Bologna di tre punti in vetta alla classifica del girone, visto il ko patito (20-15) dai felsinei nella tana del Junior Rugby Brescia. Un rimescolamento che consente al Patavium Rugby di agganciare i bolognesi, per effetto della affermazione esterna raccolta sul campo del Verona Rugby (6-34); più staccate invece vi sono Viadana, affermatasi oggi a Mirano 28-43, Mogliano, capace di imporsi 26-15 col Castellana. In coda, preziosissimo “hurrà” per il Valsugana che ha fatto un sol boccone (29-3) del Cus Ferrara.

Girone 4 
Primavera 76-0 Ragusa, basta questo come biglietto da visita per far capire il dominio odierno dei romani in un girone dove comunque non mancano le insidie. I capitolini infatti si dovranno guardare le spalle dal tentativo di aggancio dell’Avezzano, oggi vittorioso a Catania per 24-30, e dei concittadini del Villa Pamphili, capace di espugnare il campo della Paganica 12-21. Il resto del programma, infine, è stato corredato dalle vittorie della Partenope Rugby in casa del Messina (15-21), del Frascati sul Roma Rugby 1947 (22-12) e del Roma Rugby Olympic Club 43-14 sull’IVPC Rugby Benevento.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Le luci del Payanini Center potranno accendersi (almeno) per Sei Nazioni e Mondiali Under 20

Il TAR ha sospeso il divieto di illuminazione, ma il futuro, resta in bilico e la famiglia Payano minaccia la chiusura del centro

item-thumbnail

Giovanbattista Venditti giocherà con l’Avezzano, il suo primo club

L'abruzzese torna casa, militerà con i gialloneri di Serie B, la squadra dove ha iniziato ha giocare a rugby

item-thumbnail

Serie A: Accademia Nazionale, Verona e Noceto volano in testa ai rispettivi gironi

Partite vinte di misura e duelli decisi all'ultimo respiro: tutto questo nella dodicesima giornata della serie cadetta

item-thumbnail

Serie B: si è chiuso il girone d’andata

Dopo metà campionato, CUS Milano, Florentia, Bologna e Primavera guidano le classifiche dei quattro gironi.

item-thumbnail

Serie A: Verona torna a correre. Quante sorprese nel girone 3

Prima vittoria per Romagna. Prosegue il duopolio al vertice nel girone 1

item-thumbnail

Serie B: Primavera vince lo scontro al vertice con Avezzano, il CUS Milano fa 10 su 10

Florentia Rugby, altra squadra a punteggio pieno, a riposo