Serie A: Verona torna a correre. Quante sorprese nel girone 3

Prima vittoria per Romagna. Prosegue il duopolio al vertice nel girone 1

Ph. Andrea Campanelli/Centurioni Rugby

L’undicesima giornata della Serie A maschile ha regalato diverse sorprese, soprattutto in un girone 3 oltremodo equilibrato, in cui il discorso legato alla lotta promozione è sempre più interessante.

Nel raggruppamento 1, le due capolista Biella ed Accademia si sono imposte in trasferta, rispettivamente a Settimo Torinese (12-31) e a Milano, sul campo dell’ASR (16-38), rimanendo così appaiate al vertice della graduatoria. Sommità della classifica da cui si sono allontanate, invece, Pro Recco e CUS torino, che hanno chiuso in parità (14-14) il big match in terra ligure. Vittorie esterne preziosissime per Parabiago (20-22 ad Alghero) e CUS Genova (21-26), nel bresciano, contro i Centurioni.

Nel girone 2, dopo lo stop di Padova della scorsa settimana contro la cadetta del Petrarca, Verona ha ripreso a macinare vittorie e punti. Gli Scaligeri hanno sconfitto Casale con un netto 59-0, tenendo saldamente la vetta della graduatoria. In seconda piazza si è confermata la compagine trevigiana dei Ruggers Tarvisium, che ha commemorato al meglio Natalino Cadamuro, imponendosi a Padova sul campo del Valsugana (14-20, il finale), nel big match del turno. Importantissima vittoria casalinga, in chiave salvezza, per Valpolicella, che ha superato 26-24 la cadetta del Petrarca, raggiungendo in terzultima piazza Casale e scavalcando Udine, sconfitta, tra le mura amiche, da Borsari Rugby Badia (6-30). Il Rugby Paese, invece, si è imposto 8-3, in casa sui Rangers Vicenza, issandosi solitario in settima piazza.

Nel gruppo 3 è successo letteralmente di tutto, con le prime tre della graduatoria che hanno perso in trasferta, su campi, va detto, impegnativi. Noceto (raggiunto in testa dall’URC) ha ceduto il passo, in Sicilia, all’Amatori Catania, che si è imposto con 34-15, portandosi in quarta posizione a meno 5 lunghezze dalla vetta. L’Unione Rugby Capitolina è stata superata, di misura (13-10), da Afragola (ora quinta), riuscendo a raccogliere un punticino prezioso per agguantare Noceto al comando. K.o. anche per la cadetta dei Medicei, a Pesaro, dove i marchigiani hanno archiviato un prezioso successo per 16-5. In coda, Romagna ha ottenuto la prima vittoria della stagione (28-22 contro Civitavecchia), mentre Perugia ha superato Prato.

Leggi calendario e classifiche della Serie A.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Le luci del Payanini Center potranno accendersi (almeno) per Sei Nazioni e Mondiali Under 20

Il TAR ha sospeso il divieto di illuminazione, ma il futuro, resta in bilico e la famiglia Payano minaccia la chiusura del centro

item-thumbnail

Giovanbattista Venditti giocherà con l’Avezzano, il suo primo club

L'abruzzese torna casa, militerà con i gialloneri di Serie B, la squadra dove ha iniziato ha giocare a rugby

item-thumbnail

Serie B: Cus Milano, Florentia, Villorba e Primavera si impongono a valanga

Le leader dei quattro gironi non sbagliano un colpo proseguendo le loro corse di testa

item-thumbnail

Serie A: Accademia Nazionale, Verona e Noceto volano in testa ai rispettivi gironi

Partite vinte di misura e duelli decisi all'ultimo respiro: tutto questo nella dodicesima giornata della serie cadetta

item-thumbnail

Serie B: si è chiuso il girone d’andata

Dopo metà campionato, CUS Milano, Florentia, Bologna e Primavera guidano le classifiche dei quattro gironi.

item-thumbnail

Serie B: Primavera vince lo scontro al vertice con Avezzano, il CUS Milano fa 10 su 10

Florentia Rugby, altra squadra a punteggio pieno, a riposo