Jacques Nienaber è il nuovo head coach degli Springboks

Ufficializzato il ruolo dell’ex tecnico della difesa dei campioni del mondo. Rassie Erasmus rimane director of rugby

sudafrica rugby world cup 2019

ph. Sebastiano Pessina

Jacques Nienaber è il nuovo head coach degli Springboks: è ufficiale. La mossa che tutti si aspettavano dal Sudafrica è diventata realtà nel primo pomeriggio di venerdì, quando la federazione ha comunicato la definitiva nomina dell’ex tecnico della difesa dei campioni del mondo a capo allenatore. Rassie Erasmus, come previsto, manterrà la sola posizione di director of rugby della federazione sudafricana.

Leggi anche: Springboks: Jacques Nienaber in pole position per il ruolo da head coach

Entrambi, sia Nienaber che Erasmus, ci hanno tenuto a sottolineare quanto continuità sarà la parola d’ordine del 2020 per gli Springboks.

Il team di Nienaber sarà composto da quattro assistenti. Mzwandile Stick è stato confermato come tecnico dell’attacco, con anche l’incarico di provvede alle skills dei giocatori. Deon Davids sarà l’allenatore degli avanti mentre Daan Human, l’allenatore della mischia chiusa dei Bulls, occuperà il medesimo ruolo anche in nazionale, pur continuando a lavorare per la franchigia.

La nomina più innovativa è quella di Felix Jones: il trentaduenne ha il ruolo di consulente tecnico per i giocatori militanti in Europa. Un modo per migliorare la logistica, la comunicazione, ma anche l’assistenza tecnica ai tanti Springboks che giocano nei campionati del Vecchio Continente.

Jurie Roux, CEO della federazione sudafricana, ha dichiarato: “La squadra tecnica si p rinnovata ma c’è un forte tema di continuità e pianificazione nella successione. La raccomandazione [per il ruolo di head coach] è stata accettata all’unanimità e sottolinea in maniera forte questi aspetti.”

“Rassie rimarrà a dirigere gli affati concernenti gli Springboks, ma questa è una meritata opportunità per Jacques di uscire dall’oscurità del suo precedente ruolo e per Daan e Deon di accumulare esperienza internazionale. Quest’anno difenderemo il Rugby Championship e fra poco più di 18 mesi riceveremo la visita dei British & Irish Lions, quindi non ci saranno tregua per la squadra.”

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscrivetevi per essere sempre aggiornati sulle nostre news

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il ritorno in campo di Ma’a Nonu (e Hosea Gear) in un contesto unico tutto neozelandese

La leggenda degli All Blacks ha giocato in un match di Heartland Championship, divertendosi come un bambino il giorno di Natale...

19 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

L’infinito Ma’a Nonu torna in campo a 39 anni. E con lui un altro ex-All Black…

Sabato ci saranno due debutti molto particolari nell'Heartland Championship, con il centro che è tornato a una condizione...

14 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

La redenzione di Quade Cooper

Il mediano d'apertura racconta del suo ritorno fra i Wallabies e di come è stato tornare in campo a livello internazionale

11 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

All Blacks: il capitano Sam Cane è tornato in campo dopo sei mesi

Il terza linea ha giocato quasi un'ora in un match dell'Heartland Championship. Ecco la sintesi e le sue parole

9 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

In Nuova Zelanda sono preoccupati per la salute di Sam Cane

Le condizioni del terza linea sono sempre sotto la lente d'ingrandimento. Si solleva il tema dell'essere capitano

7 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

Rugby Championship 2021: ecco il XV del torneo secondo Planet Rugby

Quade Cooper "si prende" la maglia come miglior apertura della manifestazione

5 Ottobre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship