Serie B: il CUS Milano vince a Rovato e resta in vetta nel girone 1

Florentia, Avezzano e Primavera continuano la loro marcia trionfale, primo stop per i Caimani

Nordival Rovato v CUS Milano (ph. Matteo Viscardi)

Nella partita più attesa dell’ottava giornata di Serie B, di fronte ad un pubblico bresciano delle grandi occasioni, il CUS Milano ha sconfitto a domicilio, nel big match del girone 1, il Rugby Rovato 27-17, piazzando l’allungo decisivo a cavallo dei due tempi. La squadra guidata da Filippo Frati, attualmente a quota 37 punti, così, si è confermata in vetta al raggruppamento al termine dell’anno solare 2019, inseguita da Lecco (32), in grado di vincere, in trasferta a Monferrato, l’altra super sfida del weekend. Nelle altre sfide del gruppo, roboante successo di Piacenza a Varese (68-32), pareggio tra Capoterra ed Ivrea, colpo esterno del Franciacorta, in Valtellina, contro Sondrio e vittoria casalinga dell’Amatori Union Milano ai danni del Rugby Bergamo.

Nel girone 2, altro successo poderoso del Florentia Rugby, che schiantato 57-0, tra le mura amiche, Formigine, proseguendo così la cavalcata solitaria in vetta alla classifica, a quota 39 punti. Domenica con il sorriso anche per le seconde della classe Modena e Livorno (entrambe a 29 punti). Gli emiliani hanno espugnato Imola 33-27, mentre i toscani si sono imposti, in casa, su Jesi (31-0). In una sfida tra cadette, quella del Valorugby ha vinto a Roma, 13-7, contro la seconda squadra dell’Unione Rugby Capitolina, mentre il Rugby Parma ha imposto la propria legge su Siena, sconfitta 44-7.

Si è fermata, all’ottava uscita stagionale, la striscia di successi consecutivi dei Caimani, la cadetta del Viadana, sconfitta sul campo di Villorba 26-11. I trevigiani (28 punti), così, ancora appaiati a Patavium (20-0 interno contro Mirano), sono rimasti in scia a Bologna (29), capolista del girone 3, in grado, nel weekend, di sconfiggere, in casa, la cadetta del Valsugana con un netto 43-5. Vittorie interne per Castellana e Brescia, rispettivamente contro Ferrara e cadetta del Verona, successo esterno della cadetta del Mogliano sul CUS Padova.

Nel girone 4, Primavera ed Avezzano, le due capolista (entrambe imbattute, con 39 punti in graduatoria) hanno chiuso in bellezza il 2019, con due successi larghi ai danni, rispettivamente di Partenope (42-5) e Arvalia Villa Pamphili (43-6). Alle loro spalle, la torza forza del raggruppamento è diventata Paganica, in grado di scavalcare proprio Villa Pamphili, grazie al successo sul campo del Rugby Roma Olimpic Club 1930. Vittorie interne per Catania e Benevento, al cospetto di Rugby Frascati Union e Messina, colpo esterno, invece, dell’U.S. Roma Rugby 1947 in quel di Ragusa.

Andando all’homepage della pagina classifiche trovate calendario, risultati e classifiche di Serie A, Serie A Femminile, Serie B e Serie C. Potete accedervi cliccando sul logo del relativo campionato, oppure cliccando sul banner in calce a questa notizia per andare direttamente a risultati e classifica di riferimento.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Daniele Montella sceglie la Rugby Roma

Il club capitolino annuncia l'ingaggio dell'allenatore proveniente dalla Lazio

item-thumbnail

Roland De Marigny lascia Colorno e torna a “casa”

L'ex azzurro vestirà i panni del director of rugby del Rugby Parma

item-thumbnail

Le luci del Payanini Center potranno accendersi (almeno) per Sei Nazioni e Mondiali Under 20

Il TAR ha sospeso il divieto di illuminazione, ma il futuro, resta in bilico e la famiglia Payano minaccia la chiusura del centro

item-thumbnail

Giovanbattista Venditti giocherà con l’Avezzano, il suo primo club

L'abruzzese torna casa, militerà con i gialloneri di Serie B, la squadra dove ha iniziato ha giocare a rugby

item-thumbnail

Serie B: Cus Milano, Florentia, Villorba e Primavera si impongono a valanga

Le leader dei quattro gironi non sbagliano un colpo proseguendo le loro corse di testa

item-thumbnail

Serie A: Accademia Nazionale, Verona e Noceto volano in testa ai rispettivi gironi

Partite vinte di misura e duelli decisi all'ultimo respiro: tutto questo nella dodicesima giornata della serie cadetta