Champions Cup: un grande Cooney nel venerdì di coppa

Ulster, trascinato dall’ennesima prova monumentale del numero 9, espugna lo Stoop. L’orgoglio degli Ospreys non basta per fermare il Racing

ph. Action Images via Reuters/Paul Childs

Due partite non dal risultato scontato, ma di certo squilibrate già prima del calcio d’inizio: sono le due gare che hanno caratterizzato il venerdì sera di Champions Cup, Harlequins-Ulster e Racing 92-Ospreys.

Al Twickenham Stoop gli arlecchini si presentavano con una formazione vistosamente rimaneggiata, a testimonianza della loro campagna europea oramai compromessa. Ulster fa invece corsa di testa con Clermont, e ringrazia un John Cooney in forma Sei Nazioni per portare via una vittoria in trasferta davvero essenziale.

Il mediano di mischia è l’uomo sulla bocca di tutti: meno di una settimana dopo aver battuto gli Harlequins con un calcio di punizione dalla lunga distanza a tempo scaduto, Cooney si è preso anche il match di ritorno, segnando 19 punti frutto di due mete, tre trasformazioni e un calcio di punizione. Non solo, il 9 di Ulster ha anche salvato una meta avversaria ad inizio secondo tempo che poteva riaprire l’incontro.

Primo tempo a basso punteggio, infatti, nella capitale inglese: prima Cooney apriva le danze al 6′, con Lang a pareggiare per i padroni di casa al 34′, poi ancora il mediano irlandese segnava e trasformava la meta che regalava il 10-3 per la squadra di Belfast in chiusura di frazione.

Con Luke Marshall in meta al 46′ Ulster apre un divario che appare insormontabile ai padroni di casa. Al 58′ Cooney segna la terza meta per i suoi, quella del bonus arriva a 5′ dal termine, e c’è spazio anche per una quinta segnatura, con gli Harlequins a segno solo intorno all’ora di gioco con Lewis. Finisce 34-10, con Ulster proiettato verso il passaggio del turno.

Diverso il discorso a Parigi, dove arrivavano gli Ospreys, squadra in caduta libera che si è presentata con una formazione giovane e inesperta. Per il Racing portare a casa i 5 punti è stata questione da 40 minuti, ma i giovani gallesi hanno saputo rialzare la testa e, senza niente da perdere, si sono conquistati l’onore delle armi segnando un totale di 5 mete.

L’incontro si è chiuso 40-27: di Dupichot, Imhoff (2) e Zebo le quattro mete del primo tempo per i ciel-et-blanc, mentre Luke Morgan ha messo a segno l’unica meta degli Ospreys. Nella ripresa Colombe e Tanga hanno arrotondato il punteggio per i padroni di casa, mentre dal 57′ in poi è stato show gallese: doppietta per l’ala Lesley Kim e mete di Shaun Venter e Luke Price.

Il Racing guida il girone 4, ancora imbattuto, mentre oggi Munster e Saracens si giocano una bella fetta di Europa per continuare a inseguire la qualificazione.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Il tabellone completo degli ottavi di Champions Cup

Otto sfide di altissimo livello che si disputeranno dopo il Sei Nazioni, con tanti italiani impegnati

23 Gennaio 2023 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: François Mey vicino al debutto con il Clermont

L'Azzurrino sarà in panchina contro gli Stormers. In campo altri 7 italiani all'estero

20 Gennaio 2023 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Marco Riccioni nel XV ideale della Champions Cup

L'Azzurro eletto miglior pilone a destra del terzo turno della coppa regina

18 Gennaio 2023 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Tanti italiani all’estero in campo nel weekend di Champions Cup

Occasione importante per Giammarioli e Morisi, ma non solo

14 Gennaio 2023 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Rugbypass pesantissimo: “La Champions Cup è una mostruosità, colpa dell’ego di Francia e Inghilterra”

Il network internazionale critica ampiamente la nuova formula della massima competizione europea, dando la colpa a Premiership e Top 14

21 Dicembre 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: come è andato il 2° turno della coppa regina

Leinster ed Exeter Chiefs continuano a correre, sorpresa Ospreys

19 Dicembre 2022 Coppe Europee / Champions Cup