Australia, il consiglio di Eddie Jones: “Ridurre la Legge-Giteau da 60 a 40 caps”

Il tecnico dell’Inghilterra parla dei suoi contatti con i Wallabies e “benedice” l’arrivo di Dave Rennie come ct dei Wallabies

eddie jones rugby world cup 2019

Eddie Jones, allenatore dell’Inghilterra (ph. Sebastiano Pessina)

Eddie Jones ormai non è più solo un allenatore nel mondo del rugby ma un personaggio a tuttotondo che, con il suo background, le sue conoscenze e i suoi contatti, viene ormai interpellato praticamente su tutti gli argomenti ovali.

Al ct dell’Inghilterra, questa volta, è toccato parlare dell’Australia e del momento di ricostruzione che i Wallabies stanno vivendo nel post Rugby World Cup 2019, coinciso fra l’altro con l’addio di Michael Cheika e l’insediamento di Dave Rennie: “Negli scorsi mesi – ammette in un’intervista a Australian Broadcasting Corporation’s– ho avuto un contatto con la Federazione, ma non c’è stato nulla di formale: non credo fossero realmente interessati a me. Penso che Dave (Rennie) farà invece un buon lavoro. Sa gestire i rapporti con le persone e compattare il gruppo. Idealmente l’Australia vorrebbe un coach australiano, ma ormai siamo nell’era della globalizzazione e dobbiamo abituarci a questo. Solo Nuova Zelanda e Francia hanno possibilità e volontà di andare avanti con tecnici locali”.

Ad anticipare questo pensiero, era arrivata però “la lettura di Eddie Jones” sul caso overseas e la Legge-Giteau, che in Australia è oggetto di discussione da qualche tempo e che entro settembre dell’anno prossimo potrebbe essere rivista: “Io abbasserei il numero da 60 caps a 40 caps – fa sapere – ormai i giocatori si muovono, girano, sono professionisti ed è normale che vadano a giocare anche in campionati diversi. Questo potrebbe essere un numero di presenze che consenta una maggior flessibilità sia dal punto di vista dei rugbisti sia da quello della Federazione”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Intervista alla fuoriclasse inglese Danielle Waterman, tra forte legame con l’Italia e movimento femminile

La ragazza britannica sarà protagonista di una 6 giorni di lavoro a Lignano, attorno a metà agosto

item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: la coppa inizia il suo “Tour de France”

Il trofeo sarà esposto in 23 città sul territorio transalpino

31 Luglio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

World Rugby Ranking: la classifica mondiale aggiornata a fine luglio

Da che posizione ripartono gli azzurri?

31 Luglio 2020 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Test match: Il rugby internazionale torna in campo a partire dal 24 ottobre

World Rugby ha approvato la proposta di calendario per la parte finale del 2020

30 Luglio 2020 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2027: Putin appoggia la candidatura della Russia

Potrebbe esserci una nuova prima volta a livello iridato

29 Luglio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Nigel Owens ha temuto di non andare alla Rugby World Cup 2019

Un'eventualità poi fugata: Owens è stato l'arbitro della semifinale fra All Blacks e Inghilterra

27 Luglio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019