Serie B, 6^ giornata: il CUS Milano passa anche a Lecco. Primavera e Florentia confermano l’imbattibilità

Grande equilibrio nel raggruppamento 3

ph. Filippo Venturi/Romagna RFC

La sesta giornata del campionato di Serie B ha regalato, in tutti e 4 i raggruppamenti del torneo, partite di importanza capitale in ottica lotta promozione e diversi risultati a sorpresa.

Nel girone 1, l’attesa era tutta per il match di vertice tra Lecco e CUS Milano, con i meneghini di coach Frati che si sono imposti 12-3 sul campo della rivale, tenendosi così la vetta della graduatoria (28 punti, contro i 23 dei lecchesi). In seconda posizione solitaria è salito il Rovato (26), in grado di sconfiggere nettamente (50-8), tra le mura amiche, un Rugby Bergamo che non ha ancora ingranato il ritmo della scorsa stagione. Nelle zone nobili della classifica anche Monferrato, vittorioso in casa su Ivrea (28-12), e Piacenza che ha espugnato il campo di Capoterra. Successi casalinghi anche per Sondrio e Amatori Milano, rispettivamente contro Varese e Rugby Franciacorta.

Nel gruppo 2, il Florentia Rugby ha confermato imbattibilità e vetta solitaria della classifica, imponendosi 38-21, in casa, sulla cadetta del Valorugby Emilia. Con Giacobazzi Modena, seconda della classe, a riposo, i toscani hanno ora dieci punti di vantaggio sulla prima delle inseguitrici (anche se hanno disputato una gara in più). In terza piazza, ad una sola lunghezza da Modena, sono salite Livorno e Jesi, entrambe in grado di archiviare un successo in trasferta, contro Rugby Parma 1931 ed Imola. Netti successi interni, invece, per Lions Amaranto e cadetta dell’Unione Rugby Capitolina, al cospetto di Highlanders Formigine e CUS Siena.

Nel girone 3, oltremodo equilibrato, con ben 6 squadre in 4 punti nelle prime posizioni. In vetta, grazie al netto successo nel derby contro Ferrara, è salito il Rugby Bologna 1928, approfittando dello scontro diretto tra Patavium e Villorba, caratterizzato dal successo esterno dei patavini, ora secondi della classe. Vittorie di peso anche le cadette di Viadana (i Caimani) e Mogliano, rispettivamente contro Junior Brescia e Verona. Nel derby di Padova, il CUS ha sconfitto la cadetta del Valsugana, mentre Mirano si è imposto sul campo di Castellana.

Nel raggruppamento 4, Primavera ha archiviato la sesta vittoria consecutiva, superando 27-10 Villa Pamphili, in un match d’alta classifica, e tenendo così a distanza di cinque punti il Rugby Paganica, in grado di espugnare il campo di Frascati. Anche Avezzano, che ha vinto nettamente, tra le mura amiche contro l’U.S. Rugby Roma 1947, è rimasto in scia al treno di testa. Successi interni anche per Benevento, CUS Catania e Rugby Roma Olimpic Club 1930.

Andando all’homepage della pagina classifiche trovate calendario, risultati e classifiche di Serie A, Serie A Femminile, Serie B e Serie C. Potete accedervi cliccando sul logo del relativo campionato, oppure cliccando sul banner in calce a questa notizia per andare direttamente a risultati e classifica di riferimento.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Serie A: tutti i risultati della 6^ giornata e le classifiche

Vittorie per le capolista dei gironi. Tre squadre in tre punti nel girone 3, mentre nel girone 1 il Settimo Torinese sale al secondo posto

item-thumbnail

Serie B: Florentia e Primavera vincono gli scontri diretti della 5^ giornata

Le squadre fiorentine e romane staccano le dirette rivali. Prima sconfitta per Villorba, continuano a vincere Cus Milano e Viadana

item-thumbnail

Serie A: Verona, Accademia e Medicei sempre al comando

I fiorentini sono tornati a vincere dopo la sconfitta di una settimana fa. Gli Under 20 passano senza problemi ad Alghero

item-thumbnail

Serie B: cosa è successo nella quarta giornata?

Primavera unica squadra a punteggio pieno, mentre sono otto le squadre che hanno vinto tutte le partite finora

item-thumbnail

Serie A: Accademia in testa al girone 1, Verona a punteggio pieno

Gli Under 20 battono il Cus Torino nell'ultimo quarto d'ora. Nel girone 3 si fermano sia Noceto sia la cadetta dei Medicei