Rugby World Cup 2019, Inghilterra-All Blacks: le dichiarazioni dei protagonisti

Steve Hansen, Eddie Jones e i due capitani hanno parlato in conferenza stampa dopo la semifinale iridata, vinta dagli inglesi

ph. REUTERS/Peter Cziborra

La vittoria dell’Inghilterra sugli All Blacks nella semifinale della Rugby World Cup 2019 è stata senz’altro la miglior partita giocata dagli inglesi sotto la guida di Eddie Jones. Per il CT australiano comunque non c’è ancora molto per cui esaltarsi. Quando in conferenza stampa gli viene chiesto dove collocherebbe questa partita nella storia del rugby inglese, Jones è cauto: “C’è ancora un’altra settimana. Siamo qui ancora. Non siamo degli storici, non lo sappiamo, ma sappiamo che possiamo giocare ancora meglio la prossima settimana. Dobbiamo farlo”.

“Non vediamo l’ora che Galles e Sudafrica pareggino 3-3, così possono andare ai tempi supplementari e così via. Questo è il mio pronostico – ha detto Jones con la consueta ironia, tornando poi sulla partita e su come la sua squadra ha dominato gli All Blacks – È stato difficile, perché devi sempre stare sul piede avanzante e mantenere quella pressione. Volevamo farli giocare da lontano e lo abbiamo fatto, anche perché la pressione portata sul nostro gioco al piede è stata fantastica”.

“La Nuova Zelanda è un Dio del rugby. Volevamo dimostrare che potevamo fare questa partita e volevamo farli arretrare il più possibile. L’approccio psicologico alla partita è diventato sempre più importante, visto che le differenze tra le squadre sono così ridotte”.

– Guarda anche: gli highlights di Inghilterra-All Blacks

“Abbiamo avuto due anni e mezzo per prepararci – ha continuato Jones – Loro una settimana. Ci siamo preparati inconsciamente per questa gara. Quando inculchi delle abitudini ai tuoi giocatori, per loro è più facile mantenerle e penso che questa sera le abbiamo viste”.

Al suo fianco c’era Owen Farrell, capitano della squadra e autore di una partita di grande spessore nonostante le condizioni fisiche non ideali. “Ho veramente provato piacere nel giocare questa partita. È stato divertente. Il nostro torneo nel complesso poi è stato brillante finora”.

“Che sensazione stiamo provando? Di calma. Ci siamo sentiti in controllo di quello che stavamo facendo e di quello che avevamo preparato. Ogni volta che abbiamo segnato dei punti eravamo sempre molto calmi”.

La sconfitta neozelandese

Steve Hansen – alla sua penultima partita da allenatore della Nuova Zelanda – ha voluto innanzitutto fare i complimenti all’Inghilterra, dicendo che “non ci sono rimpianti nella squadra. Siamo orgogliosi degli All Blacks”.

“Abbiamo giocato nel miglior modo possibile e abbiamo perso. È difficile da digerire a volte. Il carattere si vede sia quando vinciamo sia quando perdiamo. Dobbiamo rialzarci ed essere le stesse persone che siamo anche quando perdiamo”.

Sulla partita: “Sono sempre stati sul piede avanzante per tutta la partita. Abbiamo faticato a dominare nel breakdown, ma quando vai avanti prendi a favore tutte le decisioni 50-0. Non è una scusa, semplicemente è così. Quando poi abbiamo inseguito nello score abbiamo commesso errori, tra fuorigioco e falli nel breakdown. Poi abbiamo cominciato a fare offload quando non dovevamo”.

Hansen ha poi perso per un attimo la sua calma quando un giornalista ha chiesto a Kieran Read se agli All Blacks non sia mancata un po’ di fame. “È una domanda piuttosto irrispettosa – è intervenuto il CT – Se vuoi possiamo passare un po’ di tempo lì fuori, così ti spiego qualcosa sul rugby”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

OnRugby Relive: Inghilterra v All Blacks, Rugby World Cup 2019 semifinal

Rivivi una delle partite rimaste nella storia della Coppa del Mondo

3 Maggio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Richie Mo’unga e quei pochi attimi fatali

Il numero 10 è tornato nel dettaglio su un'azione della semifinale mondiale contro l'Inghilterra: un raro spaccato di cosa significa giocare a tale li...

14 Aprile 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Eddie Jones: “La nostra Rugby World Cup stava per impolodere”

Ma poi, svela l'head coach, la psicologa della squadra ha risolto la situazione

8 Aprile 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: 5 mete incredibili del Mondiale giapponese

Dalla realizzazione di Kenki Fukuoka a quella di George Bridge: la possibilità di rivivere alcuni momenti iridati

20 Marzo 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Il discorso di Rassie Erasmus prima della finale Mondiale

Cos'ha detto Erasmus ai suoi ragazzi prima di battere l'Inghilterra e diventare Campioni del Mondo? E cosa ci faceva a Murrayfield sabato scorso per S...

12 Febbraio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Kyle Sinckler non ricorda quasi nulla della finale

Il pilone inglese ha raccontato i momenti dopo l'uscita dal campo a causa di una concussion

19 Dicembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019