Rugby World Cup 2019, Galles: J. Davies e Parkes in recupero. Spunta l’alternativa Owen Lane

Il reparto dei Dragoni è quello da tenere maggiormente sott’occhio in vista della sfida al Sudafrica

ph. Sebastiano Pessina

Il momento delle semifinali si avvicina a grandi passi alla Rugby World Cup 2019 e per tutte le squadre coinvolte è il momento di effettuare le prime valutazioni in vista dei match decisivi di sabato e domenica. Fra le compagini ancora in corsa per il titolo iridato c’è anche il Galles che, dopo aver vinto in maniera rocambolesca il quarto di finale contro la Francia (20-19), sta cercando di riorganizzarsi in vista del duello contro il Sudafrica.

Più che sulla testa, Warren Gatland e tutto il suo staff – incluso quello medico – si stanno concentrando sulle condizioni fisiche dei giocatori che dovrebbero (condizionale d’obbligo) a disposizione.

Appurata l’assenza di Navidi per un problema al ginocchio, il focus si sposta sulla possibile coppia di centri titolari: dopo aver saltato la sfida contro i transalpini infatti, Jonathan Davies sembra essere sulla via del recupero potendosi schierare con la maglia numero 13 al fianco del compagno Hadleigh Parkes, il quale invece stringerà ancora una volta i denti passando sopra i problemi alla mano e alla spalla che lo affliggono da qualche tempo.

“Siamo fiduciosi di averli entrambi a disposizione – afferma il coach delle skills della nazionale gallese Neil Jenkins – man mano che la settimana trascorre il loro livello di allenamento cresce e questo ci fa ben sperare. Queste son partite che non si presentano molte volte nella carriera di un giocatore, devi essere bravo anche a convivere coi dolori e a passarci sopra”.

“La prestazione di  Owen Watkin domenica scorsa è stata buona, considerando che è stato chiamato all’ultimo minuto a scendere in campo, anche se al momento Jonathan Davies è un top player a livello planetario ed è inutile nascondere che per fronteggiare avversari come il Sudafrica servono giocatori come lui”.

Da un Owen all’altro: l’ipotesi Lane
E se uno fra Davies e Parkes alla fine non ce la facesse? Dal ritiro del galles filtrano alcuni rumors che vedrebbero in vantaggio su tutti il “nuovo arrivato” – in sostituzione di Navidi, anche se in un altro ruolo – Owen Lane. Il trequarti 21enne dei Cardiff Blues si è subito inserito bene nel gruppo: “Può giocare sia da ala, ma anche ricoprire lo slot come centro. E’ un giocatore di talento a tutto tondo ed è dotato anche di una bella corsa”.

Un tifoso in più: il Principe Carlo
Non è la prima volta che la famiglia reale britannica esprime apertamente le proprie simpatie per la nazionale gallese di rugby: questa volta “prendere le parti” dei Dragoni è toccato al Principe Carlo che ieri era presente all’allenamento della formazione di Gatland e ne ha approfittato per una foto con la squadra consegnando personalmente a Owen Lane il “cap” di partecipazione alla Rugby World Cup 2019.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Nigel Owens ha temuto di non andare alla Rugby World Cup 2019

Un'eventualità poi fugata: Owens è stato l'arbitro della semifinale fra All Blacks e Inghilterra

27 Luglio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: tutte le cifre del più grande evento sportivo dell’anno scorso

Una Coppa del Mondo vinta soprattutto fuori dal campo. Impatto eccezionale del turismo

24 Giugno 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

OnRugby Relive: Inghilterra v All Blacks, Rugby World Cup 2019 semifinal

Rivivi una delle partite rimaste nella storia della Coppa del Mondo

3 Maggio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Richie Mo’unga e quei pochi attimi fatali

Il numero 10 è tornato nel dettaglio su un'azione della semifinale mondiale contro l'Inghilterra: un raro spaccato di cosa significa giocare a tale li...

14 Aprile 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Eddie Jones: “La nostra Rugby World Cup stava per impolodere”

Ma poi, svela l'head coach, la psicologa della squadra ha risolto la situazione

8 Aprile 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: 5 mete incredibili del Mondiale giapponese

Dalla realizzazione di Kenki Fukuoka a quella di George Bridge: la possibilità di rivivere alcuni momenti iridati

20 Marzo 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019