Rugby World Cup: le formazioni di Galles-Georgia

Si gioca lunedì l’ultimo incontro della prima giornata: Gatland non vuole scherzi, subito dentro i migliori

ph. Sebastiano Pessina

Si sfideranno alle 12:15 italiane di lunedì 23 settembre Galles e Georgia, le ultime due squadre a scendere in campo nella prima giornata della Rugby World Cup 2019.

Lo faranno a Toyota, dove sono previste piogge per l’inizio della prossima settimana: una condizione ideale per esaltare l’ursina fisicità della squadra di Milton Haig.

Da par suo, Warren Gatland vuole iniziare col piede giusto dopo le recenti turbolenze interne: dentro allora il XV ideale della formazione gallese, con Josh Navidi a vestire la maglia numero 8 e Ross Moriarty in panchina.

Il giovane Aaron Wainwright, classe 1997, dopo le pregevoli prestazioni nelle partite di warm up, trova ancora l’approvazione dello staff tecnico e riceve la 6. In panchina ci sarà anche Aaron Shingler, pronto a fare il suo ingresso come seconda o terza linea.

Rhys Patchell è completamente recuperato e vestirà la maglia numero 22, mentre Dan Biggar è confermato regista titolare della squadra. Il mediano di apertura dei Saints ha guidato le ultime sessioni di allenamento dell’attacco gallese in vece di Rob Howley e in attesa dell’arrivo del sostituto straordinario Stephen Jones, che ha raggiunto i Dragoni direttamente a Toyota.

La squadra sarà capitanata da Alun Wyn Jones, che con questa partita fa un altro passo nella leggenda, eguagliando il record di presenze con la maglia del Galles. Saranno 129, come quelle di Gethin Jenkins.

Per quanto riguarda la Georgia, Haig ha scelto di rimettere subito in campo Mamuka Gorgodze, figliol prodigo di ritorno dopo il ritiro dall’attività. Vestirà la maglia numero 7 in una terza linea dove finisce in panchina Otar Giorgadze in favore di Giorgi Tkhilaishvili (e, con grande sollievo della categoria dei commentatori televisivi, sventato il pericolo del GGG: Gorgodze, Gorgadze, Giorgadze).

Sui trequarti qualche cambio forzato: il capitano Merab Sharikadze è costretto a dare forfait, lasciando così spazio alla coppia di centri formata da Tamaz Mchelidze e Davit Kacharava. Alle ali spazio a due giovanissimi, entrambi 21enni: Giorgi Kveseladze e Miriani Modebadze, rispettivamente 19 e 10 caps alle spalle.

Capitano della formazione sarà l’esperto pilone sinistro Mikheil Nariashvili, classe 1990, che milita nel Montpellier dal 2010. Per immaginare che partita sarà basti pensare che la Georgia poterà in panchina ben 6 avanti.

Galles: 15 Liam Williams, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Hadleigh Parkes, 11 Josh Adams, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Josh Navidi, 7 Justin Tipuric, 6 Aaron Wainwright, 5 Alun Wyn Jones (c), 4 Jake Ball, 3 Thomas Francis, 2 Ken Owens, 1 Wyn Jones
A disposizione: 16 Elliot Dee, 17 Nicky Smith, 18 Dillon Lewis, 19 Aaron Shingler, 20 Ross Moriarty, 21 Tomos Williams, 22 Rhys Patchell, 23 Leigh Halfpenny

Georgia: 15 Soso Matiashvili, 14 Miriani Modebadze, 13 Davit Kacharava, 12 Tamaz Mchelidze, 11 Giorgi Kveseladze, 10 Tedo Abzhandadze, 9 Vasil Lobzhanidze, 8 Beka Gorgadze, 7 Mamuka Gorgodze, 6 Giorgi Tkhilaishvili, 5 Kote Mikautadze, 4 Giorgi Nemsadze, 3 Beka Gigashvili, 2 Shalva Mamukashvili, 1 Mikheil Nariashvili (c)
A disposizione: 16 Jaba Bregvadze, 17 Guram Gogichashvili, 18 Levan Chilachava, 19 Shalva Sutiashvili, 20 Beka Saghinadze, 21 Otar Giorgadze, 22 Gela Aprasidze, 23 Lasha Khmaladze

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Irlanda: “Troppa pressione al mondiale”, Best e Nucifora tornano sull’eliminazione

Il capitano e il direttore della performance della federazione irlandese sono tornati a parlare della deludente avventura nipponica

6 Dicembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup: Scozia multata di 70mila sterline per la vicenda Hagibis

La federazione minacciò di intentare causa alla federazione internazionale se non si fosse disputata la gara del girone A

7 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Slow Motion – Speciale RWC: la meta più bella della fase finale

I 90 abbaglianti secondi che sono serviti all'Inghilterra per prendere la testa della semifinale, raccontati nel dettaglio

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Springboks, Tendai Mtawarira saluta la nazionale

Il pilone si ritira dal rugby internazionale dopo la vittoria da protagonista del trofeo più importante

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019