Pro14: Zebre Rugby e Benetton Rugby pareggiano (24-24) al Lanfranchi nel secondo test amichevole

I Leoni sembrano mettere in ghiaccio la sfida a cavallo dei due tempi, ma le Zebre la riacciuffano in extremis

Joshua Renton (ph. Luca Sighinolfi)

Allo Stadio Lanfranchi di Parma, Zebre Rugby e Benetton Rugby si affrontano nel secondo, nonché ultimo, derby amichevole dell’estate, ad una settimana dal calcio d’inizio del Guinness Pro14 per entrambe le franchigie italiane.

Leggi anche: Il calendario 2019/2020 del Pro14

Reduci dal successo esterno a Monigo, le Zebre, in campo con la nuova maglietta away, ripartono da dove avevano lasciato in terra veneta, portandosi in vantaggio al 9′: touche vinta in sicurezza dentro i 22 metri dei Leoni e carrettino avanzante, finalizzato da Massimo Ceciliani, per il 5-0 locale.

I Leoni, però, reagiscono prontamente, affidandosi soprattutto all’efficacia di una terza linea in grande spolvero, ed al 15′ arrivano i punti del pareggio, griffati da Ratuva Tavuyara, abile a trasformare in oro l’ottimo lavoro del permit Joaquin Riera, fissando il punteggio sul 5-5.

Leggi anche: Verso la nuova stagione delle Zebre: intervista a Tommaso Castello

Al 25′, le Zebre restano in 14 elementi per 10 minuti, a causa del cartellino giallo comminato a Giosuè Zilocchi. Una penalità che costa subito caro ai ragazzi di Bradley, visto che il Benetton Rugby, al 27′, marca la seconda meta della serata, con la griffe di capitan Alberto Sgarbi, attivato da Angelo Esposito. Keatley trasforma, portando così i suoi avanti 12-5. I veneti, alla mezzora, azzannano ulteriormente l’incontro, con la marcatura pesante di Halafihi (17-5, al 30′), ma proprio ad un passo dall’intervallo, le Zebre tornano nel match, grazie alla doppietta personale di Massimo Ceciliani, che manda così la sfida alla pausa lunga sul 10-17.

Leggi anche: Leoni, a tutto Sgarbi: “Tutti si aspettano molto da noi. Dobbiamo lavorare sull’attacco”

Nella ripresa, i Leoni partono alla grande, ed al 44′ allungano, con il sigillo di Giovanni Pettinelli, appena entrato, per il 22-10. che diventa immediatamente 24-10, dopo la conversione di Keatley. Sembra un colpo da k.o., ma i padroni di casa restano nell’incontro, ed acciuffano il pareggio proprio sotto lo striscione del traguardo. Prima, al 56′, dopo un cartellino giallo per Cannone, accorciano con la marcatura pesante di Tauyavuca, trasformata da Charlie Walker, poi, al 39′, si portano sul 24-24, concretizzando un lunghissimo multifase in attacco con la quarta meta della serata (ancora ad opera di Tauyavuca), convertita da Massimo Cioffi.

Il tabellino dell’incontro

Zebre Rugby Club v Benetton Rugby  24-24 (p.t. 10-17)

Zebre Rugby Club: Brummer, Walker (57’ Balekana), Vaccari (46’ Mori), Lucchin (66’ Venditti), Elliott (57’ Bruno), Biondelli (44’ Cioffi), Renton (56′ Casilio), Licata (66’ Bianchi), Meyer, Bianchi (46’ Biagi), Nagle (cap) (40’ Ortis), Kearney (40’ Tauyavuca), Zilocchi (46’ Bello), Ceciliani (40’ Manfredi), Rimpelli (46’ Tenga).

Benetton Rugby: 15 Esposito, 14 Tavuyara (57′ Ioane), 13 Riera (57′ Sgarbi), 12 Sgarbi (C) (40′ Zanon) (58′ Riera), 11 Ioane (40′ Sarto), 10 Keatley (58′ Rizzi), 9 Trussardi (45′ Petrozzi), 8 Halafihi (30′ Pettinelli), 7 Lazzaroni, 6 Barbini (66′ Makelara), 5 Cannone, 4 Snyman (42′ Fuser), 3 Alongi (27′ Mancini Parri) (57′ Appiah), 2 Baravalle (40′ Faiva), 1 Borean (40′ Appiah).

Marcatori: 9’ Ceciliani (5-0), 15’ Tavuyara (5-5), 27’ Sgarbi tr Keatley (5-12), 29’ Halafihi (5-17), 40’ Ceciliani; s.t. 45’ Pettinelli tr Keatley (10-24), 55’ Tauyavuca tr Walker (17-24), 40’ Tauyavuca tr Cioffi (24-24)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre: arriva l’ex Leicester Tigers e Hurricanes Jacobus Van Wyk

Un gran colpo per la franchigia italiana, che si assicura le prestazioni di un trequarti da 24 mete nel Super Rugby

item-thumbnail

Benetton, inizia la stagione 2022/2023

Dal 4 luglio i Leoni cominciano la preseason. Fra un mese la squadra al completo

item-thumbnail

Due avanti e tre trequarti lasciano le Zebre risolvendo il loro contratto

Novità importanti in casa ducale con le uscite di quattro giocatori stranieri e un senatore

item-thumbnail

Benetton: dai Wasps arriva il trequarti inglese Marcus Watson

Il campione olimpico a sette di Rio 2016 arriva in Italia dopo tante mete segnate in Premiership (dove ha conosciuto Andrea Masi)

item-thumbnail

URC: nuovo nome e nuovo logo per i Dragons

Cambia il simbolo della franchigia gallese, che cerca un maggior legame con le proprie origini

item-thumbnail

Cheslin Kolbe potrebbe giocare in URC dalla prossima stagione

L'ala sudafricana pensa al ritorno in patria. Da sciogliere il nodo contrattuale con Tolone

27 Giugno 2022 United Rugby Championship