Benetton Rugby, parla Lazzaroni: “Dall’esclusione dalla nazionale, devo ricavarne stimoli”

L’avanti si sente già pronto per essere a disposizione di coach Crowley con i Leoni

ph. Ettore Griffoni

Avrebbe voluto essere in Giappone in questo momento, con la nazionale a preparare il Mondiale, eppure tornare alla Ghirada a Treviso, coi compagni di squadra del Benetton, non l’ha minimamente intristito; anzi.

E’ carico come non mai Marco Lazzaroni, il duttile seconda/terza linea, che non vede l’ora di ricominciare la stagione diventando uno dei perni del roster dei veneti fra Pro14 e Champions Cup: “Devo prendere questa mia esclusione in maniera positiva devo ricavarne stimoli mettendo testa e corpo nel Benetton. Quelle della nazionale – afferma – è una porta che si è chiusa momentaneamente e che spero possa riaprirsi prossimamente. Avremo un campionato impegnativo, ci saranno obiettivi da centrare e poi è difficile essere scontenti perché mi trovo nel miglior club italiano.
Nonostante la diversità di preparazione mi reputo in ottima forma, i due metodi di lavoro sono stati similari, quindi non penso di avere grossi problemi. Penso di non aver problemi nemmeno ad integrarmi con i compagni, ci sono tanti nuovi ma anche tanti amici conosciuti in questi sei anni di presenza al Benetton. Sono contento di rivedere le loro facce e i loro sorrisi”.

Un focus sul campo, il suo, che si traduce nel pensiero verso le amichevoli contro le Zebre delle prossime settimane: “Bastano le due amichevoli con le Zebre per determinare concorrenza e voglia di mettersi in mostra. E’ una tensione positiva, ognuno di noi vorrebbe giocare ed essere titolare, ma questo serve da stimolo per migliorare ogni giorno di più. Ormai non posso più nascondermi, non sono più considerato un giovane, quindi a 24 anni sento che per me deve essere una stagione decisiva. Sono innamorato di questi colori, sono anche in scadenza di contratto quindi non posso assolutamente fallire, è e sarà una stagione importantissima”.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton, Zatta furioso: “Contro Munster puniti da 2-3 fischi discutibili”

Il presidente biancoverde: "Vedo il bicchiere mezzo pieno, non do insufficienze a ragazzi che non giocavano da tanto"

item-thumbnail

Benetton, Zanon: “Troppi palloni puliti concessi a Munster”. Lazzaroni: “Playoff alla nostra portata”

Due dei protagonisti del match hanno analizzato la sconfitta in conferenza stampa

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “Certe decisioni cambiano le partite. Sono inc…ato, ma orgoglioso dei ragazzi”

Il tecnico biancoverde: "Izekor il mio player of the match, ma tutti hanno fatto una grande partita"

item-thumbnail

URC, il Munster chiude la striscia positiva del Benetton: 30-40 a Monigo

I Leoni giocano bene in attacco, ma alla distanza vengono schiacciati fisicamente dagli avversari. Punto di bonus offensivo all'80'

item-thumbnail

URC: la preview di Benetton-Munster

Match significativo per la graduatoria di United Rugby Championship

item-thumbnail

URC, Benetton: la formazione per la sfida contro Munster

Bellini-Mendy-Smith l'elettrico triangolo allargato, si rivedono Gallo, Steyn e Piantella