Benetton Rugby, parla Lazzaroni: “Dall’esclusione dalla nazionale, devo ricavarne stimoli”

L’avanti si sente già pronto per essere a disposizione di coach Crowley con i Leoni

ph. Ettore Griffoni

Avrebbe voluto essere in Giappone in questo momento, con la nazionale a preparare il Mondiale, eppure tornare alla Ghirada a Treviso, coi compagni di squadra del Benetton, non l’ha minimamente intristito; anzi.

E’ carico come non mai Marco Lazzaroni, il duttile seconda/terza linea, che non vede l’ora di ricominciare la stagione diventando uno dei perni del roster dei veneti fra Pro14 e Champions Cup: “Devo prendere questa mia esclusione in maniera positiva devo ricavarne stimoli mettendo testa e corpo nel Benetton. Quelle della nazionale – afferma – è una porta che si è chiusa momentaneamente e che spero possa riaprirsi prossimamente. Avremo un campionato impegnativo, ci saranno obiettivi da centrare e poi è difficile essere scontenti perché mi trovo nel miglior club italiano.
Nonostante la diversità di preparazione mi reputo in ottima forma, i due metodi di lavoro sono stati similari, quindi non penso di avere grossi problemi. Penso di non aver problemi nemmeno ad integrarmi con i compagni, ci sono tanti nuovi ma anche tanti amici conosciuti in questi sei anni di presenza al Benetton. Sono contento di rivedere le loro facce e i loro sorrisi”.

Un focus sul campo, il suo, che si traduce nel pensiero verso le amichevoli contro le Zebre delle prossime settimane: “Bastano le due amichevoli con le Zebre per determinare concorrenza e voglia di mettersi in mostra. E’ una tensione positiva, ognuno di noi vorrebbe giocare ed essere titolare, ma questo serve da stimolo per migliorare ogni giorno di più. Ormai non posso più nascondermi, non sono più considerato un giovane, quindi a 24 anni sento che per me deve essere una stagione decisiva. Sono innamorato di questi colori, sono anche in scadenza di contratto quindi non posso assolutamente fallire, è e sarà una stagione importantissima”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Cosa può dare Monty Ioane all’Italia?

Ce lo racconta Antonio Pavanello, l'uomo che l'ha portato al Benetton Rugby

7 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Filippo Alongi: “Giocare con i Leoni è stato un sogno realizzato dopo anni di sacrifici”

Le prime parole in maglia biancoverde per il giovane pilone toscano

7 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Alessandro Zanni, fra le migliori terze linee: può entrare nel XV del decennio del Pro14

L'ex azzurro figura in una lista di assoluti campioni

6 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, la visione di Antonio Pavanello: “Rosa giovane, ma comunque esperta”

Il ds dei veneti fa il punto della situazione sulla costruzione del roster in vista della prossima stagione

6 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Callum Braley: “Voglio guadagnarmi la maglia numero 9”

Il mediano di mischia azzurro è da poco sbarcato in Italia. Obiettivi chiari per crescere insieme alla squadra biancoverde

5 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Matteo Drudi: “Un pilone non deve mai smettere di aggiornarsi. Sogno l’azzurro nel 2023”

Intervista all'avanti romano: uno dei 6 permit player in forza ai Leoni

3 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby