RWC Best XV: il miglior blindside flanker è Jerome Kaino

Si completa una terza linea tutta All Blacks. Per i sondaggi sulla seconda linea si sfideranno quattro coppie

Jerome Kaino è stato votato come il miglior blindside flanker nella storia della Rugby World Cup. Nei sondaggi di OnRugby e Italrugbystats, il numero 6 due volte campione del mondo con gli All Blacks ha battuto un altro iridato, il sudafricano Juan Smith. La terza linea, ora completata con Kaino, è dunque tutta neozelandese dopo le vittorie di Kieran Read come numero 8 e di Richie McCaw come openside flanker.

L’impatto di Jerome Kaino sulla storia recente degli All Blacks è stato enorme, tant’è che ancora oggi non c’è un vero e proprio erede per la sua maglia numero 6. Giocatore totale, forte in attacco palla in mano e risolutivo in difesa: quando braccava qualcuno, era molto probabile che il malcapitato venisse respinto all’indietro con perdite. Ha giocato due Mondiali in carriera: li ha vinti entrambi, giocando 14 partite su 14 e lasciando un’impronta indelebile su entrambi i recenti successi neozelandesi.

I risultati dei sondaggi per il blindside flanker

Semifinali
Jerome Kaino v Serge Betsen 551-177
Juan Smith v Richard Hill 551-180

Finale
Jerome Kaino v Juan Smith 554-211

Come funziona il nostro sondaggio

Nel corso delle settimane, per ciascuno dei quindici ruoli proporremo quattro nomi, con due semifinali e una finale per definire ogni volta il vincitore. A deciderlo sarete voi utenti con il vostro voto, che potrete esprimere in due modi sui nostri social: su Facebook, scegliendo la reaction abbinata al giocatore nei post che pubblicheremo, oppure attraverso i sondaggi che inseriremo nelle nostre Stories su Instagram (a proposito: seguiteci anche lì se ancora non lo fate, perché durante la Rugby World Cup condivideremo diversi contenuti “live” dal Giappone che non troverete sul sito).

Al termine di ogni finale, pubblicheremo un articolo sul vincitore e allo stesso tempo lanceremo i nomi scelti per le semifinali dell’altro ruolo da votare.

I nomi verranno selezionati dalla redazione di OnRugby e dai ragazzi di Italrugbystats: terremo conto delle valutazioni tecniche dei giocatori ma anche della loro eredità storica all’interno delle Rugby World Cup di cui sono stati protagonisti.

Il prossimo ruolo: la seconda linea

Attenzione: solo per quanto riguarda i sondaggi per la seconda linea ci sarà una piccola modifica. Le sfide non saranno tra i singoli giocatori come avvenuto finora, ma a coppie. Il meccanismo di semifinali e finale resta immutato.

Le quattro coppie candidate

John Eales e David Giffin
Australia
Anni di nascita: 1970 e 1973
Rugby World Cup giocate insieme: 1999

La Rugby World Cup 1999 vinta dall’Australia porta anche la loro firma. Eales ha sicuramente preso la maggior parte della scena con il suo stile di gioco che sapeva coniugare potenza, classe e tecnica allo stato puro che lo ha fatto diventare una leggenda, ma Giffin è stato una componente importante in quei Wallabies per le sue competenze in touche. Entrambi in ogni caso sono diventati campioni del mondo.

Martin Johnson e Ben Kay
Inghilterra
Anni di nascita: 1970 e 1975
Rugby World Cup giocate insieme: 2003

La coppia Johnson-Kay non era solo il motore dell’Inghilterra, ma anche dei Leicester Tigers, tant’è che insieme hanno giocato più di 200 partite in carriera. Johnson era il leader carismatico naturale, il giocatore totale e il trascinatore per eccellenza, nonché uno dei migliori di sempre nel suo ruolo; Kay era un’autentica certezza in rimessa laterale e un giocatore prezioso tatticamente. Insieme, hanno contribuito a portare l’Inghilterra sul tetto del mondo nel 2003.

Bakkies Botha e Victor Matfield
Sudafrica
Anni di nascita: 1979 e 1977
Rugby World Cup giocate insieme: 2003, 2007, 2011

La coppia perfetta probabilmente non esiste, ma sicuramente quella composta da Botha e Matfield si completava in maniera quasi impeccabile. Da una parte c’era il gigante Bakkies: irriverente, potente, distruttivo e (molto) scorretto, dotato di una forza fisica spaventosa. Dall’altra c’era il gigante Victor: un vero e proprio professore della rimessa laterale, di cui è stato per anni forse il miglior interprete del pianeta. Uno sfacciatamente in piena vista, l’altro maggiormente nell’ombra ma ancor più talentuoso: il Sudafrica del 2007 è stata anche una loro creatura.

Brodie Retallick e Sam Whitelock
Nuova Zelanda
Anni di nascita: 1991 e 1988
Rugby World Cup giocate insieme: 2015, 2019 (?)

Negli anni 2010, per ora, non c’è stata una coppia così forte e dominante nel rugby internazionale. È stata l’accoppiata vincente per una Rugby World Cup, ma avranno la possibilità di fare il bis in Giappone tra qualche settimana. Brutali, senza fronzoli e, da buoni All Blacks, sanno giocare con il regolamento: in particolare Retallick è diventato negli anni un giocatore totale, mentre Whitelock dei due è quello più ‘specializzato’ nel gioco sporco.

I sondaggi inizieranno domani.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming del weekend dal 16 al 19 gennaio 2020

La finale di Coppa Italia, le Coppe Europee e la seconda divisione francese sugli schermi italiani

16 Gennaio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: Zebre mai così in alto

Sei posizioni scalate per il club ducale grazie alla vittoria di Parigi sullo Stade Français

15 Gennaio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Ghiraldini: “Smith può essere l’uomo ideale, io ho delle offerte in Francia”

Torna la rubrica 80° minuto curata da Italrugbystats con il punto di vista dell'ex tallonatore azzurro sul nuovo tecnico della Nazionale

15 Gennaio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Torneo “Città di Treviso”: a maggio l’edizione numero 42

La competizione storica del minirugby si rinnova e torna alla ribalta i prossimi 9 e 10 maggio

14 Gennaio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

La Nazionale della statistica, in attesa di quella reale

I ragazzi di ItalRugbyStats tracciano la formazione migliore di dicembre, con l'aiuto del loro Player Rating

13 Gennaio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Junior Laloifi lancia il suo appello per aiutare l’Australia

Il trequarti delle Zebre a sostegno dell'Australia che sta attraversando un momento difficile a causa degli incendi devastanti

10 Gennaio 2020 Terzo tempo