Test Match: la formazione della Francia per sfidare l’Italia

Brunel cambia nove giocatori rispetto alla sfida contro la Scozia, ma non si può parlare di XV sperimentale

antoine dupont rugby 2019

ph. Reuters

Jacques Brunel ha annunciato la formazione della Francia per il Test Match di preparazione alla Rugby World Cup 2019 contro l’Italia. Sia per i Bleus sia per gli azzurri sarà la terza uscita stagionale, dopo quelle contro la Scozia (per la Francia) e contro Irlanda e Russia (per l’Italia).

Rispetto alla sconfitta per 17-14 contro gli scozzesi a Edimburgo, Brunel e lo staff tecnico hanno deciso di rivoluzionare il XV titolare e di operare dieci cambi, anche se per il livello della squadra comunicata non si può certo parlare di esperimenti.

A guidare la squadra in cabina di regia ci sarà la coppia di Tolosa Dupont-Ntamack, titolari anche nell’ultima sfida del Sei Nazioni all’Olimpico. Entrano in formazione anche due loro compagni di squadra al club, Maxime Médard come estremo e Yoann Huget come ala, mentre Fofana ritorna al centro – al fianco di Guitoune, un altro toulousain – facendo slittare Gaël Fickou all’ala.

La terza linea è inedita, almeno per quanto riguarda questi test estivi. Per Lauret, Camara e Picamoles sarà infatti la prima partenza da titolare della stagione; Lauret non era mai sceso in campo contro la Scozia, mentre sia Camara sia Picamoles erano entrati dalla panchina.

Tra prima e seconda linea cambiano tre uomini su cinque: Taofifenua e Iturria comporranno un’inedita coppia alle spalle di Poirot (prima volta da capitano per lui), Chat e Slimani, con il tallonatore che riprende il posto di Guirado.

In panchina ci sarà una chance anche per Virimi Vakatawa, che non gioca in nazionale dal Sei Nazioni 2018. Tra gli otto selezionati come riserve da Brunel, si tratta dell’unico giocatore mai utilizzato da Brunel in quest’estate.

La partita si giocherà venerdì 30 agosto allo Stade de France (Parigi), con calcio d’inizio alle ore 21:10 e diretta tv su Rai Sport.

La formazione

Francia: 15 Maxime Médard, 14 Yoann Huget, 13 Sofiane Guitoune, 12 Wesley Fofana, 11 Gaël Fickou, 10 Romain Ntamack, 9 Antoine Dupont, 8 Louis Picamoles, 7 Yacouba Camara, 6 Wenceslas Lauret, 5 Romain Taofifenua, 4 Arthur Iturria, 3 Rabah Slimani, 2 Camille Chat, 1 Jefferson Poirot.
A disposizione: 16 Guilhem Guirado, 17 Cyril Baille, 18 Emerick Setiano, 19 Félix Lambey, 20 François Cros, 21 Baptiste Serin, 22 Virimi Vakatawa, 23 Thomas Ramos

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

All Blacks: Kieran Read si ritira dal rugby

Una leggenda dei 'tuttineri' dice basta a 35 anni

item-thumbnail

Inghilterra: dopo il difficile Sei Nazioni cambia lo staff tecnico

Due assistenti di Eddie Jones lasciano il loro incarico con la Nazionale, che dunque dovrà cercare nuove figure specializzate per attacco e skills

item-thumbnail

British and Irish Lions: cambia il calendario del Tour in Sudafrica

Novità importanti per la selezione britannica, con un nuovo avversario da affrontare e aggiustamenti "logistici" che coinvolgono anche i test match

item-thumbnail

Il grande ritorno in Galles di Rob Howley: “Ora posso sorridere”

Dopo la squalifica per scommesse, l'ex mediano di mischia dei Dragoni tornerà al Millennium per sfidare la "sua" nazionale

item-thumbnail

Test Match Novembre 2021: Scozia, svelati i nomi dei tre avversari autunnali

La Nazionale del Cardo si misurerà contro squadre dell'Emisfero Sud

item-thumbnail

Joe Marler fa un appello alla tutela della salute mentale dei giocatori

Il pilone si sofferma su un aspetto, quello psicologico, che sta assumendo sempre più importanza