Coppe europee: le possibili avversarie di Benetton, Zebre e Calvisano

Domani a Losanna ci saranno i sorteggi di Champions e Challenge Cup. Quali sono le prospettive dei tre club italiani?

benetton zebre rugby pro14

ph. Massimiliano Carnabuci

Mercoledì 19, a Losanna, saranno sorteggiati i gironi della Champions Cup e della Challenge Cup 2019/2020, le due coppe europee organizzate da EPCR. Benetton, Zebre e Calvisano conosceranno dunque i loro avversari nei tornei che, a causa della Rugby World Cup, inizieranno eccezionalmente a novembre.

Per la prima volta da quando le italiane sono entrate nel Pro14, una franchigia è riuscita a ottenere la qualificazione alla Champions per merito, e non per criteri prestabiliti: ci è riuscito il Benetton grazie al terzo posto ottenuto nella Conference B del torneo celtico, con cui tornerà a misurarsi con le squadre più forti del continente. Nuova avventura in Challenge Cup per le Zebre, che dovranno aspettare il sorteggio per calibrare le proprie ambizioni, e per il Calvisano, qualificato attraverso la Continental Shield.

La Champions Cup del Benetton

Le fasce vengono definite in base ai piazzamenti delle squadre nei rispettivi campionati. Il club biancoverde sarà posizionato nella quarta e ultima fascia, insieme a Bath, Montpellier, Sale Sharks e Ospreys. La quarta è anche l’unica fascia di cui si conosce già la composizione completa: per le prime tre, si procederà infatti a un sorteggio preliminare che riempirà i due slot mancanti delle fasce 1, 2 e 3.

Come funziona

Nella fascia 1 sono state inserite di diritto le tre squadre vincitrici in Premiership, Top 14 e Pro14: a Saracens, Tolosa e Leinster verranno aggiunte due tra Exeter, Clermont e Glasgow Warriors, le finaliste dei rispettivi campionati. La squadra che non verrà sorteggiata finirà in fascia 2, insieme a Gloucester, Munster e Lione.

A completare il quintetto della fascia 2 sarà una squadra (Northampton, La Rochelle o Ulster) della stessa lega del club che non è stato sorteggiato nella fascia 1. Le due che rimarranno fuori dalla fascia 2 verranno automaticamente ricollocate nella fascia 3, insieme a Harlequins, Connacht e Racing 92.

Tolosa nel frattempo ha vinto il campionato, per cui ha un posto assicurato nella Tier 1.

Al momento dei sorteggi veri e propri, come ogni anno, verrà tenuto conto di alcuni principi chiave:

– in ciascuno dei cinque gironi ci dovrà essere almeno una squadra per ognuno dei tre campionati
– non ci potranno essere più di due club dalla stessa lega nello stesso girone
– non ci potranno essere più di due club del Pro14 della stessa nazionalità nello stesso girone
– non saranno sorteggiati due club dello stesso campionato nello stesso girone fino all’estrazione della Tier 4

Giocando con la fantasia e tenendo conto di queste specifiche, potremmo ipotizzare quali potrebbero essere i gironi più difficili o più abbordabili per il Benetton, posto che un’eventuale qualificazione ai quarti di finale sembra ancora fuori dalla portata dei biancoverdi.

Un girone di ferro per i Leoni potrebbe essere composto dai campioni in carica dei Saracens, Clermont e Ulster; un girone più “abbordabile” potrebbe prevedere delle sfide contro Glasgow, Northampton e La Rochelle.

La Challenge Cup di Zebre e Calvisano

Anche per la Challenge Cup valgono molti dei discorsi fatti per la Champions: le fasce sono quattro e le squadre sono ripartite in base ai piazzamenti conquistati in campionato, a eccezione delle neopromosse inglesi e francesi e delle qualificate dalla Continental Shield.

La vincitrice del Championship inglese sarà in terza fascia, mentre le neopromosse del Top 14, Enisej e Calvisano comporranno la quarta e ultima fascia insieme ad Agen. Le Zebre saranno in terza fascia, come nella scorsa stagione. Come per la Champions, solo l’ultima fascia è già completa: per definire le altre, ci sarà un sorteggio preliminare che riguarderà la fascia 1, con tutti gli incastri a seguire come già illustrato per la Champions.

Anche per la Challenge Cup, al momento del sorteggio vero e proprio, verrà tenuto conto di alcuni principi chiave. Sono di fatto gli stessi della Champions, con due aggiunte ad hoc:

– le squadre qualificate dalla Continental Shield non potranno essere inserite in gironi con due squadre del Top 14 o di Premiership

– Zebre e Calvisano non potranno essere inserite nello stesso girone

Le Zebre, un po’ come lo scorso anno, potrebbero avere qualche chance di puntare a una qualificazione ai quarti di finale solo se saranno nello stesso girone dell’Enisej. Un eventuale girone ‘morbido’ per i parmigiani potrebbe essere composto da Stade Francais, Worcester Warriors e appunto Enisej; un girone più difficile vedrebbe i ducali affrontare Wasps, Tolone e Agen.

Per Calvisano, che torna a giocare in Challenge Cup dopo tre edizioni, ogni girone sarà comprensibilmente proibitivo. Una combinazione più ‘agevole’ (con molte virgolette) potrebbe essere rappresentata da Stade Francais, Worcester Warriors e Dragons, mentre un girone davvero complicato potrebbe essere con Scarlets, Tolone e Leicester Tigers.

I sorteggi inizieranno alle ore 14 con l’estrazione della Challenge Cup. Dalle 14:20 circa ci sarà l’estrazione per la Champions Cup.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

EPCR: Sam Simmonds è stato nominato ‘giocatore europeo dell’anno’

Il terza linea dei Chiefs ha battuto una concorrenza di assoluto rilievo

18 Ottobre 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: gli highlights della splendida finale tra Exeter e Racing 92

I momenti chiave del successo degli inglesi

18 Ottobre 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: Exeter campione d’Europa

Terza finale persa dal Racing 92, che si arrende agli inglesi al termine di una partita epica finita 31-27

17 Ottobre 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: gli highlights del trionfo in finale di Bristol su Tolone

Le azioni salienti della sfida di Aix-en-Provence

17 Ottobre 2020 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Video: Harry Randall segna la meta più rapida della storia europea

Il mediano di Bristol ha segnato dopo appena 15 secondi dal fischio d'inizio della finale: è record

17 Ottobre 2020 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions Cup: tre testa a testa della finale

Sei giocatori che possono decidere l'incontro se in grado di vincere lo scontro diretto con il proprio avversario

17 Ottobre 2020 Coppe Europee / Champions Cup