Under 18: vittoria del Petrarca in finale, Medicei battuti 21-8

Secondo Scudetto in tre anni per i tuttineri, che dopo un inizio in salita riescono sempre a controllare il match

Tifosi del Petrarca Rugby (ph. Ettore Griffoni)

Il Petrarca ha vinto la finale del campionato Under 18 contro i Medicei, conquistando il secondo Scudetto nel giro di tre anni. Alla ‘Canalina’ di Reggio Emilia, i padovani hanno battuto 21-8 la squadra fiorentina, che era alla sua prima finale juniores nella storia del club.

Per il terzo anno di fila, dunque, a trionfare è una squadra di Padova, dopo il successo del Petrarca del 2016/2017 e del Valsugana nel 2017/2018. È stato invece il sesto successo consecutivo per una squadra veneta.

La cronaca

Dopo un piazzato al 2′ di Del Bono, il Petrarca cerca di prendere il controllo del possesso e cercando di muovere la difesa avversaria per trovare un varco. Al 5′ però c’è la prima svolta del match: i patavini perdono un pallone a contatto, che Di Puccio calcia nella metà campo avversaria. Raccanello arriva prima sull’ovale, ma non riesce a controllarlo, favorendo proprio Di Puccio che nel frattempo aveva seguito l’azione. Il secondo centro recupera l’ovale e schiaccia alla bandierina il 8-0.

La partita ha ritmi piuttosto alti, anche se nessuna delle due squadre riesce a creare grossi pericoli all’avversario, né con multifase né con eventuali contrattacchi da lontano. I Medicei con il passare dei minuti si installano stabilmente nella metà campo padovana, cercando soprattutto di far valere la propria forza fisica e cercando di sfondare per linee verticali.

Al 22′ i fiorentini hanno una piattaforma interessante dentro i 22 padovani, ma perdono il pallone in avanti: Ferrarin gioca un lungo cross kick sulla fascia destra e innesca il rapido Raccanello, che sfrutta l’ottimo spunto veloce per anticipare tutti, raccogliere l’ovale e schiacciare in meta.

Il match va avanti a sprazzi e vive di piccoli ma potenziali decisivi momenti. Poco più tardi, una corsa orizzontale di Pesci dentro i propri 22 si conclude con un fallo fischiato a favore del Petrarca, che pareggia i conti con Ferrarin. Ora sono i patavini ad avere più supremazia territoriale e a generare più mole di gioco, creando anche una situazione pericolosa con Ferrarin; l’apertura, nel tentativo di scavalare la difesa avversaria con un calcetto, viene fermato con un intervento dubbio da un fiorentino, che però l’arbitro non punisce.

Il Petrarca comunque resta in attacco e al minuto 36 passa in vantaggio per la prima volta, sempre grazie al piede di Ferrarin che punisce un fallo dei Medicei. Il primo tempo si chiude quindi sull’11-8.

A inizio ripresa c’è una grande pressione del Petrarca nei 22 dei Medicei, che però sembrano recuperare il pallone grazie a una difesa coriacea. Biagini però spara il pallone addosso a Nannini, che stava guardando altrove, e i patavini rientrano in possesso di palla in zona molto pericolosa. Di Bartolomeo, a dispetto del numero 2 sulla maglia, tenta un calcetto a scavalcare la difesa per sfruttare la superiorità numerica al largo, ma senza calibrare al meglio il passaggio.

Il Petrarca però ora domina nelle collisioni e nel controllo del territorio, mentre i Medicei sono costretti a giocare dentro i propri 22. Al 46′, su una carica di Metti, Marcellan è abile a strappare il pallone al seconda linea durante il placcaggio e a involarsi in meta per il 18-8. Il divario si allarga qualche minuto più tardi, quando Ferrarin può segnare altri tre punti sul tabellone per i tuttineri.

La squadra fiorentina non riesce più a rendersi pericolosa e a guadagnare metri, se non con le avanzate di Di Puccio, mentre il Petrarca spreca delle occasioni piuttosto ghiotte per mettere la partita al sicuro. Quando sono i Medicei a riportarsi nei 22 padovani, per la prima volta nella ripresa, la difesa del Petrarca li respinge con perdite riuscendo a difendere con grande aggressività.

Negli ultimi minuti il Petrarca resta anche in 14 per il giallo a Marcellan (fallo professionale in maul); i Medicei producono il massimo sforzo per cercare la meta che accorci le distanze, ma ci vanno solo vicini con Pesci. Nelle battute conclusive sono sempre i fiorentini a provarci, ma senza successo. Finisce 21-8.

Il tabellino

Petrarca: Lazzarin; Raccanello, Beltrame, Russo, Sottoriva; Ferrarin, Tognetti; Goldin, Marcellan, Fioriti; Brevigliero, Longhin (cap.); Libero, Di Bartolomeo, Gregori.
A disposizione: Peggion, Baldo, Bellon, Garbo, Eterno, Regazzo, Giuriatti/Maccarini

Marcatori Petrarca

Mete: Raccanello, Marcellan
Conversioni: Ferrarin (1)
Punizioni Ferrarin (3)

Medicei: Nannini; Pesci, Di Puccio, Chiti, Fialà; Del Bono, Biagini; Frangini, Mannelli, Sestini; Pracchia, Metti (cap.); Sassi, Sorrentino, Krifi.
A disposizione: Migliori, Ciampi, Bonaccorsi, Querci, Ferrazza, Cherici, Campolucci, Cardoso, Soro

Marcatori Medicei

Mete: Di Puccio
Conversioni:
Punizioni Del Bono

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Top12, Rovigo: dal mercato arriva il pilone sudafricano Daniel Jacobus Mienie

Rinforzerà la prima linea con fisico ed esperienza

17 Settembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rugbymercato: come cambiano le rose del Top12 (in aggiornamento)

Tutti gli ingaggi e gli addii per la stagione 2019/2020, man mano che arrivano le notizie

17 Settembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: il resoconto delle amichevoli del 14 settembre

Otto squadre del massimo campionato in campo fra di loro: ecco i risultati

15 Settembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12, amichevoli: la vittoria di Rovigo ed il programma odierno

In serata debuttano, tra le altre, i campioni d'Italia di Calvisano ed il Petrarca

14 Settembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Lazio: tre innesti tra i trequarti per completare la rosa

Il club capitolino si è assicurato le prestazioni di tre ragazzi reduci da un'annata in Serie A

12 Settembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Il programma delle amichevoli estive dei club di Top12 (in aggiornamento)

I test settembrini dei dodici team di massima serie. Si comincia dai weekend del 13 e del 14 settembre

11 Settembre 2019 Campionati Italiani / TOP12